• ط§ظپطھطھط§ط­ ظ…ط¹ط±ط¶ ظ…ظ† ط§ظ„ظ…ط³ط§ط¹ط¯ط§طھ ط§ظ„ط¥ظ†ط³ط§ظ†ظٹط© ظ„ظ„ط§ط³طھظ‚ط±ط§ط± ظپظٹ ظ…ظ‚ط± ط§ظ„ط¨ط±ظ„ظ…ط§ظ† ط§ظ„ط£ظˆط±ظˆط¨ظٹ /3/ /Medium/
  • ط§ظپطھطھط§ط­ ظ…ط¹ط±ط¶ ظ…ظ† ط§ظ„ظ…ط³ط§ط¹ط¯ط§طھ ط§ظ„ط¥ظ†ط³ط§ظ†ظٹط© ظ„ظ„ط§ط³طھظ‚ط±ط§ط± ظپظٹ ظ…ظ‚ط± ط§ظ„ط¨ط±ظ„ظ…ط§ظ† ط§ظ„ط£ظˆط±ظˆط¨ظٹ /1/ /Medium/
  • ط§ظپطھطھط§ط­ ظ…ط¹ط±ط¶ ظ…ظ† ط§ظ„ظ…ط³ط§ط¹ط¯ط§طھ ط§ظ„ط¥ظ†ط³ط§ظ†ظٹط© ظ„ظ„ط§ط³طھظ‚ط±ط§ط± ظپظٹ ظ…ظ‚ط± ط§ظ„ط¨ط±ظ„ظ…ط§ظ† ط§ظ„ط£ظˆط±ظˆط¨ظٹ /4/ /Medium/
  • ط§ظپطھطھط§ط­ ظ…ط¹ط±ط¶ ظ…ظ† ط§ظ„ظ…ط³ط§ط¹ط¯ط§طھ ط§ظ„ط¥ظ†ط³ط§ظ†ظٹط© ظ„ظ„ط§ط³طھظ‚ط±ط§ط± ظپظٹ ظ…ظ‚ط± ط§ظ„ط¨ط±ظ„ظ…ط§ظ† ط§ظ„ط£ظˆط±ظˆط¨ظٹ /6/ /Medium/
  • ط§ظپطھطھط§ط­ ظ…ط¹ط±ط¶ ظ…ظ† ط§ظ„ظ…ط³ط§ط¹ط¯ط§طھ ط§ظ„ط¥ظ†ط³ط§ظ†ظٹط© ظ„ظ„ط§ط³طھظ‚ط±ط§ط± ظپظٹ ظ…ظ‚ط± ط§ظ„ط¨ط±ظ„ظ…ط§ظ† ط§ظ„ط£ظˆط±ظˆط¨ظٹ /5/ /Medium/
  • ط§ظپطھطھط§ط­ ظ…ط¹ط±ط¶ ظ…ظ† ط§ظ„ظ…ط³ط§ط¹ط¯ط§طھ ط§ظ„ط¥ظ†ط³ط§ظ†ظٹط© ظ„ظ„ط§ط³طھظ‚ط±ط§ط± ظپظٹ ظ…ظ‚ط± ط§ظ„ط¨ط±ظ„ظ…ط§ظ† ط§ظ„ط£ظˆط±ظˆط¨ظٹ /2/ /Medium/

Gli EAU dedicano 32,01 miliardi di dollari agli aiuti in vari paesi tra il 2013-2017 Gli sfollati di tutto il mondo hanno beneficiato degli aiuti, tra cui 10 milioni di yemeniti

BRUXELLES, 9 gennaio 2019 (WAM) - Una mostra organizzata dalla Croce Rossa degli EAU, in coordinamento con il Consiglio Nazionale Federale (FNC), si è aperta ieri a Bruxelles per promuovere gli sforzi umanitari e di sviluppo degli Emirati Arabi Uniti e l'aiuto ai vari paesi del mondo, ammontato a 32,01 miliardi di dollari USA dal 2013 al 2017, a beneficio di milioni di profughi e sfollati in tutto il mondo, tra cui 10 milioni di yemeniti.

Intitolata "Dall'aiuto umanitario alla stabilità", la mostra di tre giorni ha lo scopo di diffondere una maggiore conoscenza dei valori e dei principi degli EAU, imperniati sul fornire aiuti senza distinzione di religione, di colore o di razza.

All'inaugurazione della mostra hanno partecipato il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani e il dott. Amal Abdullah Al Qubaisi, Presidente del Consiglio Nazionale Federale, FNC, insieme alla delegazione della Croce Rossa degli EAU in visita ufficiale al Parlamento Europeo a Bruxelles dal 7 all'11 gennaio 2019.

Parlando alla cerimonia inaugurale della mostra, Tajani ha espresso sincero apprezzamento per gli sforzi umanitari e di soccorso instancabilmente compiuti dagli EAU, sottolineando la necessità di creare un'azione congiunta da parte dell'Europa e degli Emirati Arabi Uniti per affrontare la questione dei rifugiati illegittimi. Ha anche sottolineato la necessità di raddoppiare gli sforzi per affrontare il terrorismo e garantire sicurezza e stabilità in tutto il mondo.

"Sotto la guida del Presidente Sua Altezza Sheikh Khalifa bin Zayed Al Nahyan, Sua Altezza Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente, Primo Ministro e Sovrano di Dubai, Sua Altezza Sheikh Mohamed bin Zayed Al Nahyan, Principe Ereditario di Abu Dhabi e Vice Comandante Supremo delle Forze Armate degli Emirati Arabi Uniti e le Loro Altezze i Governanti degli Emirati, gli Emirati Arabi Uniti stanno perseguendo la strada del compianto Sheikh Zayed per contribuire efficacemente ad alleviare la sofferenza dei bisognosi e dei poveri in tutto il mondo ", ha dichiarato Al Qubaisi.

Da parte sua, Fahad Abdul Rahman bin Sultan, Vice Segretario Generale della Croce Rossa degli EAU per l'aiuto internazionale, ha dichiarato che gli aiuti umanitari e di sviluppo degli Emirati Arabi Uniti mirano a soddisfare i bisogni dei rifugiati e degli sfollati nelle aree colpite del mondo, tra cui Siria, lo Yemen, Somalia, Palestina, l’Iraq e l’Afghanistan, regioni che stanno soffrendo conflitti armati e gravi crisi umanitarie.

Gli aiuti umanitari degli Emirati Arabi Uniti hanno incluso 4,92 miliardi di dollari nello Yemen da aprile 2015 a dicembre 2018, 174,6 milioni di dollari in Libia dal 2013 al 2017, 963,5 milioni di dollari rivolti a cittadini siriani dal 2012 a novembre 2018, 641,5 milioni di dollari nell’Iraq dal 2013 al 2017, 233,3 milioni di dollari in Somalia dal 2013 al 2017 e 489 milioni di dollari ai palestinesi dal 2013 al 2018 ", ha indicato bin Sultan.

"Gli Emirati Arabi Uniti raggiungono oltre 100 paesi in tutto il mondo e il nostro aiuto copre tutti i continenti", ha detto, osservando che ci sono 14 uffici della CRE che operano in varie nazioni del mondo per avviare e seguire i progetti di sviluppo e di aiuto.

"Ci sono due uffici in Palestina e il resto in Libano, Somalia, l’Egitto, Tunisia, Kazakistan, Indonesia, Pakistan, Afghanistan, Bosnia, Albania, lo Yemen e ad Arbil", ha detto.

"In Kurdistan, abbiamo istituito tre comunità residenziali per i rifugiati siriani e gli sfollati iracheni fuggiti dalle aree controllate dall’Isis. Tutte le comunità sono ben attrezzate con elettricità, acqua, scuole, ospedali, mercati e aree per bambini. In queste comunità si trovano i seguaci di varie religioni che vivono tutti insieme in una coesistenza pacifica, il che rappresenta una nuova testimonianza della determinazione degli EAU di promuovere la sua cultura di tolleranza e accettazione degli altri ", ha aggiunto.

"Gli aiuti umanitari vengono costantemente forniti agli sfollati al di fuori di questi campi umanitari tentacolari, mentre gli ospedali sono stati istituiti ad Arbil, tra cui l'ospedale per gli Occhi Mother of the Nation ( La Madre della Nazione) ad Erbil, Eyal Zdi ayed ( I figli Zayed) e l'ospedale di Ataya (Donazioni).

"In conformità con le direttive di Sua altezza Sheikh Hamdan bin Zayed Al Nahyan, Rappresentante del Righello nella regione di Al Dhafra, Presidente della Mezzaluna Rossa degli Emirati, la CRE sta continuando a fornire aiuti e materiali di soccorso ai siriani, sia in Siria attraverso vari organizzazioni umanitarie internazionali, sia al di fuori del paese nei campi profughi, oltre ai notevoli aiuti allo sviluppo e ai soccorsi forniti nello Yemen sin dal 1980."

"Gli aiuti degli Emirati Arabi Uniti nello Yemen comprendono la creazione di ospedali, la fornitura di energia elettrica e l'energia solare, la perforazione di pozzi, il lancio di progetti di sviluppo della comunità a beneficio delle famiglie dei martiri, oltre a sostenere i pescatori con le barche e mantenere i porti per aumentare la produzione di pesce.

La mostra include foto, video e statistiche relative agli aiuti umanitari e allo sviluppo degli Emirati e presenterà gli aiuti umanitari, le forniture mediche e alimentari, le tende e il sostegno istruttivo fornito dagli EAU, nonché le statistiche rilevanti, come il numero di beneficiari da sei continenti e i loro paesi.

Mostra anche le foto documentarie degli sforzi umanitari e di sviluppo da parte della Croce Rossa degli Eau in tutto il mondo oltre ai servizi istruttivi, sanitari, sociali, di emergenza, idrici ed elettrici forniti a molte regioni e paesi, tra cui la Yemen, Somalia, Siria, Palestina e l’Afghanistan .

La mostra presenta anche un modello dettagliato del Campo AlFhood di Mrejeib che ospita i rifugiati siriani in Giordania e i servizi che fornisce, nonché un video della visita dei membri del Parlamento Europeo al campo e le loro dichiarazioni successive.

All'incontro hanno partecipato anche Antonio Lopez-Isturiz White, Presidente del Gruppo parlamentare di Amicizia EAU-UE, insieme a membri del Parlamento Europeo, funzionari europei e ambasciatori di vari paesi accreditati in Belgio.

Tradotto da: G. Mohammed http://wam.ae/en/details/1395302731468

WAM/Italian