Il Regno Unito ha annunciato un accordo di libero scambio con i paesi del Ccg in futuro, ha dichiarato il Ministro britannico a WAM

DUBAI, il 10 febbraio 2019 (WAM) - Rt Hon Liam Fox, Segretario dello Stato britannico per il Commercio Internazionale, ha affermato che il Regno Unito gode di forti relazioni commerciali con i paesi del Ccg e non vede l'ora di avere un accordo di libero scambio con il blocco al momento giusto.

Ha anche detto che il World Government Summit rivela fortemente che gli Emirati Arabi Uniti proiettano sempre verso l’esterno.

" La visita papale ha inviato un messaggio molto forte di tolleranza. E questo Summit sta inviando un messaggio molto importante sulla governance e sull'importanza del buon governo ", ha detto Rt Hon Liam Fox all'agenzia di stampa degli EAU, WAM, a margine del 7 World Government Summit, iniziato oggi a Dubai.

Fox ha sottolineato l'importanza delle relazioni del Regno Unito con gli Emirati Arabi Uniti in particolare e la regione del Ccg in generale, precisamente dopo Brexit, quando hanno confutato tutte le affermazioni secondo cui la Brexit potrebbe avere un impatto negativo sull'ambiente degli investimenti nella Gran Bretagna.

"Nonostante le questioni politiche relative alla Brexit, l'anno scorso abbiamo registrato un aumento del 20% degli investimenti diretti esteri solo dopo la Cina e gli Stati Uniti e prima di qualsiasi altro paese dell'UE. Avevamo molta fiducia nell'economia del Regno Unito e continueremo a trovare altri partner in tutto il mondo ", ha affermato il ministro.

Fox ha osservato che gli Emirati Arabi Uniti sono un partner chiave per il Regno Unito. "Abbiamo bisogno di avere un rapporto strategico più profondo che non riguarda solo la vendita e l'acquisto, ma l'essere partner.

"Non vediamo l'ora di affrontare i problemi comuni e di avere soluzioni collettive. Siamo ansiosi di avere partnership efficaci nelle aree di InfoTech, IA e le scienze della vita e di approfittarsi delle competenze del Regno Unito in materia di istruzione, competenze e formazione professionale".

Ha aggiunto che c'è la possibilità di ulteriori miglioramenti nelle relazioni in alcuni settori come i servizi, la produzione e il Fintech.

"Non la consideriamo un'attività economica transazionale, ma piuttosto una partnership per il futuro. Non consideriamo gli Emirati Arabi Uniti un singolo paese, ma piuttosto un ponte verso un mercato più ampio.

Sulla scena globale, il ministro ha attribuito l'attuale declassamento dei tassi della crescita globale al rallentamento economico in Cina."Le importazioni cinesi sono diminuite dell'8% nell'ultimo trimestre, il che ha influenzato fortemente le esportazioni di altri paesi del mondo come la Germania, ad esempio. Le tensioni commerciali tra la Cina e gli Stati Uniti hanno un grande impatto. Abbiamo bisogno di migliorare l'ambiente commerciale dell’economia globale. In un'economia molto interdipendente, un solo shock in una parte influenzerà le altre parti del mondo. "

Tradotto da: G. Mohammed.

http://wam.ae/en/details/1395302738342

WAM/Italian