Noor Dubai lancia la campagna "Tolleranza in vista"

  • noor dubai launches 'tolerance in sight' campaign  1
  • noor dubai launches 'tolerance in sight' campaign  3
  • noor dubai launches 'tolerance in sight' campaign  2
  • noor dubai launches 'tolerance in sight' campaign  4

DUBAI, 7 aprile 2019 (WAM) -- Sotto la direttiva della nostra saggia guida che annuncia il 2019 come Anno della tolleranza, la Fondazione Noor Dubai ha lanciato una campagna medica e di sensibilizzazione sotto il nome di "Tolleranza in vista", con l'obiettivo di fornire controlli medici in varie istituzioni religiose come chiese e moschee in tutti gli Emirati Arabi Uniti.

La campagna fornirà uno screening gratuito della visione fornito dal programma di Noor di raggiungimento degli Emirati Arabi Uniti, la clinica oculistica mobile. In collaborazione con l'autorità sanitaria di Dubai, la campagna fornirà anche controlli dentistici, visite mediche generali e una donazione di sangue.

Oltre a fornire visite mediche, la campagna mira a instillare lo spirito di tolleranza creando opportunità di dialogo e comunicazione tra diverse culture e fedi.

"Conformemente alla direttiva del Presidente Sua Altezza Sheikh Khalifa bin Zayed Al Nahyan, i programmi e le iniziative della Fondazione Noor Dubai mirano a realizzare la sua visione di aiutare chi è nel bisogno, assicurando allo stesso tempo la visione della leadership dell'intolleranza e del dialogo tra varie culture e civiltà. Dal lancio di Noor Dubai nel 2008 da Sua Altezza Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente, Primo Ministro e Sovrano di Dubai, la Fondazione fornisce assistenza oculistica a quelle aree bisognose indipendentemente da razza, religione o cultura", ha detto Dott.ssa Manal Taryam, amministratore delegato e membro del consiglio di amministrazione della Fondazione di Noor Dubai.

La campagna "Tolleranza in vista" ha iniziato la sua prima attività nella chiesa di Santa Maria a Dubai e ha fornito servizi a 400 persone. Il suo scopo è quello di fornire uno screening visivo a oltre 3000 persone attraverso il programma di sensibilizzazione locale della Fondazione e altri servizi medici in varie istituzioni religiose in tutti gli Emirati Arabi.

"Siamo grati per il sostegno del consiglio della gioventù DHA e speriamo che queste opportunità di volontariato possano approfondire i valori della tolleranza nella gioventù di oggi", ha aggiunto la dott.ssa Manal.

Oltre 40 volontari del Consiglio della Gioventù DHA, tra cui medici, optometristi e personale amministrativo hanno sostenuto la campagna, che continuerà fino alla fine del 2019 e includerà visite a 14 luoghi di culto nel paese tra chiese e moschee nei vari emirati.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302753710

WAM/Italian