Oltre 200.000 persone hanno beneficiato del progetto Ramadan degli Emirati in Libano


L'Ambasciata degli Emirati Arabi Uniti a Beirut, il 6 giugno 2019 (WAM) – più di 200.000 libanesi, oltre a rifugiati siriani e palestinesi hanno beneficiato di un progetto iftar del Ramadan degli Emirati in Libano. In concomitanza con l'Anno della Tolleranza, il progetto è stato lanciato durante il Ramadan 1440 da diverse organizzazioni di beneficenza degli Emirati.

Il progetto di Ramadan, sotto la supervisione dell'Addetto degli Affari Umanitari e dello Sviluppo dell'Ambasciata degli Emirati Arabi Uniti, è stato sostenuto dalla Fondazione Caritatevole e Umanitaria di Zayed, dalla Fondazione Khalifa bin Zayed Al Nahyan, dallo Stabilimento Caritatevole e Umanitario di Mohammed bin Rashid Al Maktoum, dalla Mezzaluna Rossa degli Emirati, ERC, dalla Carità Internazionale di Sharjah, dall’Appello Umanitario Internazionale e dalla Società Dar Al Ber.

Ha anche coinvolto il sostegno agli orfani e la distribuzione di cibo e datteri, vestiti di Zakat Al Fitr e Eid al-Fitr, così come l'organizzazione giornaliera di iftari di massa, in collaborazione con molte autorità libanesi. Hamad Saeed Al Shamsi, Ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti in Libano, ha dichiarato che l'iniziativa mira a sostenere orfani, vedove, persone di determinazione, famiglie povere e anziani, osservando che il progetto ha coperto la maggior parte delle città e dei villaggi libanesi.

I progetti relativi agli EAU riflettono la visione del defunto Sheikh Zayed bin Sultan Al Nahyan, diventato un modello nazionale, regionale e internazionale, ha aggiunto, ringraziando le organizzazioni degli Emirati, i volontari e i partner strategici che hanno assicurato il successo del progetto. I beneficiari del progetto hanno ringraziato gli Emirati Arabi Uniti per il lancio di progetti umanitari in Libano durante il mese sacro del Ramadan.

Tradotto da: G. Mohammed.

http://www.wam.ae/en/details/1395302766602

WAM/Italian