L’uccisione di due sequestrati yemeniti nelle prigioni gestite da Houthi


HODEIDAH, 6 giugno 2019 (WAM) - L'Associazione Yemeni Abductee Mothers ha dichiarato la morte di due dei loro cari in prigioni segrete gestite dalle milizie Houthi sostenute dall'Iran. In una dichiarazione diffusa in una manifestazione organizzata oggi a Hodeidah, i membri dell'Associazione hanno espresso la loro profonda preoccupazione per l'aumento dei rapimenti, le sparizioni forzate e l'orribile tortura di civili da parte di Houthi nel governatorato che hanno portato all'uccisione di due civili.

L'Associazione ha dichiarato di non sapere dove si trovino le dozzine, tra cui donne, portate via da Houthi e trasferite in prigioni segrete. La dichiarazione riteneva gli Houthi responsabili per la sicurezza di tutti i rapiti, affermando che i crimini di sequestro non sono prescritti. Le Madri hanno invitato l'ONU e il Consiglio di sicurezza a interferire e garantire il rilascio immediato e incondizionato dei prigionieri.

Tradotto da: G. Mohammed.

http://wam.ae/en/details/1395302766661

WAM/Italian