Gli EAU mantengono il primato come miglior beneficiario di IDE nel mondo arabo, classificati al 27esimo a livello mondiale, 2 nell'Asia Occidentale: il Rapporto dell’UNCTAD


ABU DHABI, 15 giugno 2019 (WAM) - Gli Emirati Arabi Uniti hanno ottenuto il 27 posto a livello mondiale in materia di attrarre flussi IDE nel 2018, secondo la Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo del Rapporto Sullo Sviluppo Mondiale 2019, tre posizioni in avanti rispetto alla classificazione 2017 dell'UNCTAD.

Complessivamente, secondo il rapporto, gli Emirati Arabi Uniti hanno ricevuto nel 2018 investimenti esteri diretti di oltre 10,4 miliardi di dollari, mantenendo il primato come miglior destinatario IDE nel mondo arabo, attingendo al 36% degli afflussi e classificandosi al secondo posto nell'Asia Occidentale, attirando il 33,4% degli IDE in questo regione.

Sultan bin Saeed Al Mansouri, Ministro dell'Economia, ha affermato che i risultati "confermano la fiducia degli investitori nell'ambiente favorevole alle imprese del Paese e rafforza la prestigiosa posizione vantata dagli Emirati Arabi Uniti come un importante centro di investimento regionale".

The improved ranking of the UAE comes at a time FDI flows slid by 13% in 2018, to US$1.3 trillion from $1.5 trillion the previous year – the third consecutive annual decline, according to the report. FDI inflows into the UAE, according to the report, hit $10.385 billion in 2018, from $10.354 billion in 2017, while outflows spiked from $14.060 billion in 2017 to $15.079 billion in 2018.

La classifica migliorata degli EAU arriva in un momento in cui i flussi IDE sono diminuiti del 13% nel 2018, a 1,3 trilioni di dollari da 1,5 trilioni di dollari l'anno precedente - il terzo calo consecutivo annuale, secondo il rapporto. Gli afflussi IDE negli Emirati Arabi Uniti, secondo il rapporto, hanno raggiunto 10,385 miliardi di dollari nel 2018, da 10,354 miliardi di dollari nel 2017, mentre i deflussi sono arrivati da 14,060 miliardi di dollari nel 2017 a 15,079 miliardi di dollari nel 2018.

Il rapporto completo è accessibile via: https://unctad.org/en/pages/newsdetails.aspx?OriginalVersionID=2118.

Tradotto da: G. Mohammed.

http://wam.ae/en/details/1395302767967

WAM/Italian