Bodour Al Qasimi ribadisce l'impegno dell'IPA per aiutare l'Africa


NAIROBI, 16 giugno 2019 (WAM) - Sheikha Bodour bint Sultan Al Qasimi, Vice Presidente della International Publishers Association, IPA, fondatore e amministratore delegato del Gruppo di Kalimat, ha dichiarato che l'IPA è impegnata a rispondere ai veri bisogni dell'editoria africana industria e aiutarli a ottenere lo slancio necessario nel contesto più ampio dello sviluppo e della distribuzione dei contenuti originali.

Parlando al secondo seminario dell'IPA sull'Africa a Nairobi, in Kenya, ha detto: "Ci rendiamo conto che ogni paese africano ha una serie unica di sfide nel campo dell'editoria e sappiamo che il viaggio di trasformazione è arduo.

"Siamo qui per dirti che non lo camminerai da solo. Attraverso la serie di seminari per l'Africa di IPA, che abbiamo avviato l'anno scorso a Lagos, miriamo a darvi uno slancio. Vogliamo aiutarti a cogliere tutte le opportunità della globalizzazione culturale e dell'editoria digitale per ottenere la presenza nella cultura globale mainstream."

Il seminario di due giorni del 14 e 15 giugno ha esaminato le sfide e le opportunità dell'editoria africana e la sua presenza accelerata sulla scena mondiale. L'evento è stato inaugurato dal presidente dell'IPA, Hugo Setzer, e presidente della Kenya Publishers Association, Lawrence Njagi.

Intitolato "Africa Rising: realizzare il potenziale dell'Africa come leader editoriale globale nel 21 secolo", la seconda edizione del seminario, che è stata organizzata in associazione con l'Associazione degli editori del Kenya, ha affrontato temi importanti come il copyright e la pirateria; autocensura; la prossima generazione di scrittori e editori africani; trasformazione digitale e interruzione dell'editoria africana; la lotta per preservare le lingue indigene; e molti altri attraverso otto tavole rotonde.

Segue il successo del seminario inaugurale IPA tenutosi a Lagos lo scorso anno a maggio, che si è svolto a margine della diciassettesima edizione della Fiera internazionale del libro in Nigeria, dove i leader editoriali globali si sono riuniti per discutere l'enorme potenziale non sfruttato nei mercati editoriali africani.

Sheikha Bodour ha aggiunto: "Attraverso progetti orientati all'azione, miriamo a supportarvi a lasciare le vostre sfide alle spalle e camminare con fiducia in un futuro migliore. Stiamo anche collaborando con i partner per assicurarci che questa serie rimanga sostenibile negli anni a venire perché comprendiamo che il cambiamento richiede tempo e continue conversazioni".

Ringraziando tutti i partner IPA per aver reso possibile la serie, ha aggiunto: "Mentre sviluppi soluzioni per la casa alle tue sfide uniche, crea più lettori e accedi ai mercati globali, siamo qui per supportarti. Gli sforzi dell'IPA per sostenere piani di azione per il settore dell'editoria africana stanno dando risultati già in una collaborazione a doppio senso in cui tutti sono ugualmente responsabili per il risultato. Mentre il settore editoriale africano progredisce, tutti saranno vincitori."

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302768110

WAM/Italian