Il WFP minaccia di tagliare gli aiuti alimentari allo Yemen tra le prove in corso che gli Houthi stanno rubando


NEW YORK, 18 giugno 2019 (WAM) - Il capo dell'Agenzia delle Nazioni Unite ha accusato lunedì i ribelli Houthi dello Yemen di deviare il cibo dalle persone più afflitte dalla guerra e ha minacciato di sospendere gli aiuti alimentari a fine settimana a meno che non abbiano immediatamente implementato la registrazione e gli accordi di monitoraggio.

David Beasley, direttore esecutivo del Programma Alimentare Mondiale, WFP, ha detto al Consiglio di sicurezza dell'ONU che l'agenzia alla fine del 2018 ha scoperto "prove serie che il cibo veniva deviato e destinato alle persone sbagliate" nella capitale di Sanaa e in altre zone controllate dagli Houthi.

"Oggi, sono triste a dirsi, il Programma alimentare mondiale è stato impedito di dare da mangiare alle popolazioni più affamate dello Yemen. L'assistenza alimentare fornita dalle Nazioni Unite viene deviata in aree controllate da Ansar Allah a spese di bambini, donne e uomini."

Ha detto che il WFP ha insistito e gli Houthi hanno finalmente accettato la registrazione e l'identificazione biometrica dei beneficiari e il monitoraggio a dicembre e gennaio, ma da allora l'agenzia ha affrontato dei blocchi stradali nell'attuazione degli accordi.

Uno dei leader degli Houthi ha detto che il Programma alimentare mondiale sta inviando aiuti alimentari scaduti allo Yemen e ha invece chiesto denaro contante. Beasley ha detto che ha scritto di nuovo alle autorità di Houthi chiedendo azioni, non parole.

"Se non riceviamo queste assicurazioni, inizieremo una sospensione graduale dell'assistenza alimentare, molto probabilmente verso la fine di questa settimana", ha aggiunto.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302768570

WAM/Italian