La settimana culturale EAU-Romania è stata inaugurata a Bucarest


BUCAREST, 23 giugno 2019 (WAM) - Il Ministero della Cultura e della Conoscenza ha lanciato ieri la Settimana della Cultura EAU-Romania a Bucarest per promuovere nuovi legami culturali tra i due paesi.

Organizzato dall'Ambasciata degli Emirati Arabi Uniti in Romania, l'evento è incentrato sull'introduzione del patrimonio e della cultura degli Emirati Arabi Uniti in Romania, rafforzando così i legami culturali bilaterali tra le due nazioni. L'evento offre una varietà di cibo tradizionale degli Emirati, spettacoli culturali, arte in giro per la città, fino al 26 giugno.

La Settimana della Cultura è organizzata a seguito di una recente visita a Bucarest da parte di Sua Altezza Sheikh Abdullah bin Zayed Al Nahyan, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dove ha incontrato Viorica Dancila, Primo Ministro della Romania. La sua visita è coincisa con il trentesimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra i due paesi, dove le due parti hanno lodato i legami bilaterali e hanno espresso il desiderio di sviluppare la cooperazione in tutti i campi, specialmente in economia e investimenti.

Al lancio hanno partecipato lo sceicco Salem Khalid Al Qassimi, sottosegretario aggiunto per le arti e il patrimonio presso il Ministero della cultura, il dott. Ahmed Abdullah Saeed Al Matroushi, ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti in Romania; oltre a un certo numero di alti funzionari del Ministero degli affari esteri della Romania.

Con una vasta gamma di attività, il programma pubblico della Settimana della Cultura presenta danze popolari degli Emirati, un concerto musicale, artigianato tradizionale e costumi tra cui l'henné e una selezione di piatti tradizionali degli Emirati, tra cui 'Qahwa', caffè arabo che simboleggia la generosità e l'ospitalità così molto apprezzato nella società degli Emirati e fa parte della "Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell'umanità" dell'UNESCO.

L'evento ha anche ospitato una mostra di rare fotografie del Padre fondatore degli Emirati Arabi Uniti, il defunto Sheikh Zayed bin Sultan Al Nahyan.

La cerimonia di apertura comprendeva una serata musicale nel teatro rumeno guidata dai musicisti degli Emirati, Fatima Al Hashimi e Mohammad Al Jahouri, lungo l'Orchestra Filarmonica di George Enescu. Il concerto includeva gli inni nazionali della Romania e degli Emirati Arabi Uniti e un certo numero di composizioni musicali rumene ed emiratine.

Lo sceicco Salem Al Qassimi ha sottolineato l'importanza della settimana culturale degli Emirati Arabi Uniti in Romania nel rafforzare le relazioni culturali tra i due paesi, aprendo nuovi orizzonti per la cooperazione in campo culturale e scambiando esperienze e conoscenze sugli usi e costumi locali ereditati da entrambi i popoli.

Commentando la settimana culturale, Al Matroushi ha dichiarato: "L'iniziativa culturale è volta a introdurre la società rumena nei ricchi costumi, tradizioni e patrimonio degli Emirati Arabi Uniti. Questa iniziativa aiuta anche a sensibilizzare sul patrimonio intangibile del patrimonio degli Emirati Arabi Uniti; come spettacoli folcloristici, artigianato e la tradizionale cucina degli Emirati. Offrire al pubblico la possibilità di conoscere il nostro patrimonio culturale è in linea con i valori dell'iniziativa "Anno della Tolleranza" che mira a consolidare gli Emirati Arabi Uniti come capitale globale per la tolleranza attraverso una serie di dialoghi tra culture e civiltà."

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302769547

WAM/Italian