Limite di contanti giornaliero per rimborsi IVA fissato a 7.000 di AED


ABU DHABI, 7 luglio 2019 (WAM) – Sua Altezza lo sceicco Hamdan bin Rashid Al Maktoum, vice rettore di Dubai e ministro delle finanze e presidente dell'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC), ha emesso la decisione n. 1 dell'FTA del 2019 , impostando un massimo giornaliero di 7.000 di AED per i rimborsi in contanti dell'imposta sul valore aggiunto (IVA) per i turisti che applicano il regime di rimborsi fiscali per i turisti.

In un comunicato stampa diffuso oggi, l'FTA ha affermato che il regime di rimborsi fiscali per i turisti, che è entrato in vigore a novembre 2018, è caratterizzato da efficienza, procedure senza soluzione di continuità, velocità e accuratezza nelle applicazioni di elaborazione.

Il direttore generale dell'FTA Khalid Ali Al Bustani ha dichiarato: "La nuova decisione riguardante il massimo importo giornaliero che un turista può reclamare in contanti è in linea con la strategia generale degli Emirati Arabi Uniti per ridurre la dipendenza dal contante nelle transazioni finanziarie e beneficiare del digitale avanzato e infrastruttura tecnologica. Questi sistemi sono componenti chiave nel guidare il continuo sviluppo dei settori finanziari ed economici degli EAU; facilitano il flusso di denaro e attività finanziarie in modo sicuro, aumentando la fiducia nelle transazioni finanziarie - sia locali che internazionali ".

"L'Autorità Fiscale Federale si impegna a implementare i più alti standard internazionali in tutte le sue attività e servizi, in linea con le direttive della leadership saggia degli Emirati Arabi Uniti per rendere gli Emirati Arabi Uniti uno dei migliori paesi del mondo entro il 2021", ha aggiunto. "Ci impegniamo a mantenere la competitività degli Emirati Arabi Uniti come l'unica economia araba basata sull'innovazione e la creatività. La nuova decisione si attiene alle migliori pratiche implementate nelle economie avanzate, che danno la priorità a una gestione dei rischi efficace e olistica e promuovono soluzioni di pagamento elettronico ".

Al Bustani ha continuato dicendo che l'Autorità sta prendendo tutte le misure necessarie per sostenere l'iniziativa dei governi intelligenti degli Emirati Arabi Uniti, che sottolinea il settore del pagamento elettronico, basandosi sul successo degli EAU nelle soluzioni di pagamento in generale. "Con questo in mente, l'FTA ha installato diversi chioschi self-service dove i turisti possono reclamare l'IVA che hanno sostenuto per gli acquisti negli Emirati Arabi Uniti in uno di qualsiasi dei porti di uscita coperti dal regime di rimborsi fiscali per i turisti", ha osservato.

Il direttore generale dell'FTA ha inoltre aggiunto che il servizio avanzato semplifica e velocizza i rimborsi per i turisti sulle tasse che hanno subito durante il loro soggiorno negli Emirati Arabi. Le procedure prevedono alcuni semplici passaggi online che aiutano gli utenti a determinare le tasse idonee per un rimborso; verificare che gli articoli acquistati siano con loro quando si richiede il rimborso; e quindi recuperare le imposte attraverso un processo automatizzato senza interagire con i dipendenti, utilizzando i chioschi self-service collocati in tutti i porti di entrata e uscita inclusi nello schema di rimborso delle tasse.

I turisti possono inviare le loro fatture fiscali sugli acquisti effettuati presso punti vendita registrati all'interno dello schema, insieme al loro passaporto e carta di credito. I candidati eleggibili possono recuperare un importo illimitato di tasse sostenute se tale importo viene trasferito sulla loro carta, mentre i rimborsi in contanti sono limitati a 7.000 di AED per turista al giorno.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302772660

WAM/Italian