Preservare il nostro patrimonio nazionale è di primaria importanza: Maryam bint Mohamed


ABU DHABI, 20 luglio 2019 (WAM) - Promuovere il patrimonio nazionale, preservare e documentare la nostra storia e le tradizioni per le generazioni future è di primaria importanza per preservare la nostra identità nazionale, ha detto Sua Altezza Sheikha Maryam bint Mohamed bin Zayed Al Nahyan, durante la Riunione Inaugurale dell’Iniziativa dei Consigli culturali.

Il Ministero della Cultura e dello Sviluppo della Conoscenza ha ospitato l’Iniziativa dei Consigli Culturali, una piattaforma focalizzata sul settore volta a stimolare le discussioni tra le parti interessate del settore per promuovere le industrie creative e culturali negli Emirati Arabi Uniti. L'incontro ha visto i tre consigli riunirsi per la prima volta in particolare, il Consiglio per il Patrimonio, il Consiglio per le Arti e il Consiglio per le Industrie Culturali e Creative.

Sua Altezza, la Presidente della Fondazione Hamama Al Nahyan di Salama, ha aggiunto: "Questi consigli culturali non solo metteranno in risalto la scena culturale locale e miglioreranno la sua presenza attraverso le piattaforme locali e internazionali, ma svolgeranno anche un ruolo importante nello stimolare il paesaggio culturale verso ulteriore sviluppo e promozione della partecipazione in tutti i settori ".

Con il compito di dare slancio alle industrie culturali e creative degli Emirati Arabi, i Consigli Culturali si concentreranno sulla promozione della cultura presentando legislazioni, politiche e iniziative che guidano la crescita nei settori. Lo sceicco Abdul Aziz bin Humaid Al Nuaimi, Presidente del Dipartimento per lo Sviluppo del Turismo di Ajman, ha dichiarato: "Questa iniziativa lanciata dal ministero è un passo verso la creazione di industrie culturali e creative e la promozione dell'innovazione.

"L'innovazione è la chiave per il futuro della nostra nazione, ed è una responsabilità condivisa da tutti i cittadini della nazione, in particolare i giovani. Lo sviluppo di strategie e meccanismi pratici che consentono la cooperazione in ogni settore creativo sosterrà salti nelle legislazioni, opportunità di investimento, progressi tecnologici, crescita educativa e finanziaria".

Da parte sua, Noura bint Mohammed Al Kaabi, Ministro della Cultura e Sviluppo della Conoscenza, ha dichiarato: "Gli EAU si sforzano continuamente di guidare l’esempio globale di un'industria creativa e culturale innovativa e diversificata, integrata e pienamente supportata." Il lancio dell’iniziativa per i Consigli culturali segna una nuova fase per il futuro delle nostre industrie creative e culturali e mira a fornire ulteriore sostegno ai nostri stimati partner e stakeholder verso uno sforzo congiunto nel promuovere e nutrire talenti e istituzioni.

Questi consigli cercheranno di attivare risposte creative alle sfide del settore consentendo loro di contribuire al paesaggio culturale e all'economia nazionale. Saranno anche determinanti nel guidare l'agenda culturale degli Emirati Arabi Uniti, consentendo al contempo al paese di consolidare la propria posizione come faro di cultura e creatività in tutta la regione e oltre ".

Durante l'incontro Al Kaabi ha osservato che l'iniziativa si allinea alla strategia del Ministero della Cultura e dello Sviluppo della Conoscenza per sostenere l'innovazione culturale, preservare l'identità nazionale degli EAU e promuovere la posizione del paese sulla mappa culturale globale attraverso lo sviluppo innovativo e creativo del settore culturale.

Ha aggiunto: "I Consigli Culturali svolgeranno un ruolo fondamentale nel monitorare e analizzare le varie tendenze che modellano le rispettive industrie creative e culturali, nonché nell’anticipare le eventuali sfide imminenti. Le riunioni periodiche forniscono a tutti i membri del Consiglio l'opportunità di raccomandare cambiamenti e iniziative politiche che possono potenzialmente migliorare i settori e assicurare che l'agenda culturale degli EAU sia onnicomprensiva".

Le parti interessate e i partner partecipanti nell'ambito del Consiglio per il Patrimonio includono il Dipartimento della Cultura e Turismo ad Abu Dhabi, l’Autorità culturale e artistica di Dubai, l’Istituto del Patrimonio di Sharjah, il Dipartimento dello Sviluppo del Turismo di Ajman, il Dipartimento del turismo e archeologia di Umm Al Quwain, l’Autorità per la Cultura e Media di Fujairah, Dipartimento di Antichità e Musei di Ras Al Khaimah.

Le parti interessate e i partner del Consiglio dell’Arte sono: DCT-Abu Dhabi, il Ministero della Pubblica Istruzione, l’Autorità per la Cultura e l’Arte di Dubai, la Fondazione dell’Arte di Sharjah, il Dipartimento dello Sviluppo del Turismo di Ajman, il Dipartimento del turismo e archeologia Umm Al Quwain, l’Autorità per la Cultura e i Media di Fujairah e il Dipartimento dell’Antichità e musei Ras Al Khaimah.

Per quanto riguarda il Consiglio di CCI, le parti interessate e i partner comprendono il Ministero dell'Economia, il DCT - Abu Dhabi, l'Autorità culturale e artistica di Dubai, il Dipartimento della Cultura - Sharjah, il Dipartimento di Sviluppo del Turismo di Ajman, il Dipartimento del Turismo e Archeologia Umm Al Qaiwain, l’Autorità per la Cultura e i Media di Fujairah, il Dipartimento di antichità e musei Ras Al Khaimah.

All'incontro hanno partecipato diversi leader di spicco, tra cui lo sceicco Abdul Aziz bin Humaid Al Nuaimi, Presidente del Dipartimento dello Sviluppo del Turismo di Ajman; sceicco Majid bin Saud bin Rashid Al Mu'alla, Presidente del dipartimento del turismo e delle antichità di Umm Al Qaiwain; Sheikha Noura bint Ibrahim Al Mualla, Direttrice dei centri d'arte della Fondazione dell’Arte di Sharjah; Hussain bin Ibrahim Al Hammadi, Ministro dell'Istruzione; Saif Saeed Ghobash, sottosegretario del dipartimento di cultura e turismo - Abu Dhabi; Hala Badri, Direttrice generale della cultura di Dubai; Saleh Mohamed Al Geziry, Direttore generale dello Sviluppo del Turismo di Ajman; il dott. Ahmed Khalifa Al Shamsi, Presidente dell'Autorità per il turismo e l'antichità di Fujairah; Malek Al Malek, CEO di Tecom Group; Abdelmonem bin Eisa Alserkal, fondatore e Patrono of Alserkal Avenue Dubai.

Tradotto da: G. Mohammed.

http://wam.ae/en/details/1395302775214

WAM/Italian