Il re saudita, Mohamed bin Zayed, discute degli sviluppi regionali

  • خادم الحرمين ومحمد بن زايد يبحثان تعزيز العلاقات الأخوية الراسخة وعددا من القضايا الإقليمية والدولية
  • خادم الحرمين ومحمد بن زايد يبحثان تعزيز العلاقات الأخوية الراسخة وعددا من القضايا الإقليمية والدولية
  • خادم الحرمين ومحمد بن زايد يبحثان تعزيز العلاقات الأخوية الراسخة وعددا من القضايا الإقليمية والدولية

MECCA, 12 agosto 2019 (WAM) - Il Custode delle Due Sacre Moschee, il re Salman bin Abdulaziz Al Saud dell'Arabia Saudita, ha ricevuto lunedì all'Al Mina Palace a Mecca, sua altezza lo sceicco Mohamed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi e vice comandante supremo delle forze armate degli Emirati Arabi Uniti.

Durante l'incontro erano presenti il principe Mohammed bin Salman bin Abdul Aziz, il principe ereditario, il vice primo ministro e ministro della difesa dell'Arabia Saudita e lo sceicco Tahnoun bin Zayed Al Nahyan, consigliere per la sicurezza nazionale, in cui il re Salman e lo sceicco Mohamed bin Zayed hanno scambiato saluti e auguri di Eid Al Adha.

Sua Altezza ha anche trasmesso i saluti del Presidente Sua Altezza lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan al re saudita in occasione propizia, che ha anche trasmesso i suoi saluti e gli auguri al Presidente degli Emirati Arabi Uniti.

Il Custode delle Due Sacre Moschee ha dato il benvenuto alla visita dello sceicco Mohamed bin Zayed nel Regno dell'Arabia Saudita, ribadendo i forti legami tra i due paesi fraterni.

Le due parti hanno discusso degli attuali legami tra Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita ed hanno scambiato opinioni sugli sviluppi regionali e internazionali, nonché sulle attuali sfide regionali.

Lo sceicco Mohamed ha affermato che l'Arabia Saudita è un pilastro chiave per la sicurezza e la stabilità regionali, rilevando che i legami tra gli Emirati Arabi Uniti ed il Regno sono forti e continueranno ad essere forti, poiché si basano su solide basi e valori, politiche e valori condivisi ed interessi che riuniscono i due popoli delle due nazioni. Sua Altezza ha sottolineato che, insieme, i due Paesi si confronteranno categoricamente con tutti i poteri che minacciano l'incolumità e la protezione della regione e difenderanno i diritti dei loro popoli a conseguire progressi e prosperità.

Il Principe ereditario di Abu Dhabi ha affermato che gli Emirati Arabi Uniti e l'Arabia Saudita invitano le parti in conflitto dello Yemen a dare priorità al dialogo ed alla ragione dell'interesse dello Yemen e della sua gente, esprimendo il proprio apprezzamento per la saggezza dimostrata dalla leadership saudita nell'invitare i partiti yemeniti ad Aden a tenere colloqui. Questa chiamata, ha continuato Sua Altezza, incarna l'interesse comune per la stabilità dello Yemen e rappresenta un quadro importante per disinnescare le tensioni e raggiungere la solidarietà tra il popolo dello Yemen.

Il dialogo è l'unico modo per risolvere le differenze tra yemeniti, ha sottolineato lo sceicco Mohamed, invitando le parti yemenite a cogliere questa opportunità e condurre colloqui per raggiungere un consenso nell'interesse dello Yemen e della sua gente.

Sheikh Shakhbout bin Nahyan bin Mubarak Al Nahyan, ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti nel Regno dell'Arabia Saudita; hanno partecipato anche Ali bin Hammad Al Shamsi, vice segretario generale del Consiglio supremo di sicurezza nazionale, e Ali Saeed Matar Al Neyadi, commissario doganale e presidente dell'autorità doganale, insieme al principe Turki dell'Arabia Saudita Mohammed bin Fahd bin Abdulaziz, Ministro aggiunto e membro del Consiglio dei ministri, e il principe Abdul Aziz bin Saud bin Nayef bin Abdulaziz, ministro dell'interno.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://www.wam.ae/en/details/1395302779951

WAM/Italian