ESCLUSIVO: il presidente estone afferma che il suo paese e gli Emirati Arabi Uniti "possono aiutare altri paesi a entrare nella rivoluzione digitale"

  • ba 1
  • q1
  • q2
video imaggini

ABU DHABI, 10 settembre 2019 (WAM) - Gli Emirati Arabi Uniti e l'Estonia possono lavorare insieme per aiutare altri paesi ad entrare nella rivoluzione digitale, ha detto il presidente estone Kersti Kaljulaid all'Agenzia di Stampa degli Emirati, WAM, in un'intervista esclusiva lunedì.

Il presidente Kaljulaid è attualmente in visita negli Emirati Arabi Uniti insieme ad una delegazione aziendale che partecipa al 24esimo Congresso mondiale dell'energia ad Abu Dhabi.

"Tra governi, possiamo lavorare insieme per gli aiuti allo sviluppo e, ad esempio, aiutare i paesi africani a scavalcare l'uso delle tecnologie digitali", ha affermato.

Quando è stato chiesto di commentare le relazioni commerciali e le opportunità di investimento tra gli Emirati Arabi Uniti e l'Estonia, Kaljulaid ha incoraggiato gli investimenti tra imprese. Ha notato l'ufficio di rappresentanza commerciale del suo paese, Enterprise Estonia, che ha recentemente aperto a Dubai.

L'Estonia aprirà anche una nuova ambasciata ad Abu Dhabi questa estate e parteciperà a Expo 2020 Dubai.

Secondo le statistiche del Ministero dell'Economia degli Emirati Arabi Uniti, il commercio totale non petrolifero tra i due paesi ha raggiunto 75,8 milioni di dollari nel 2018.

Commentando il ruolo che i governi dei due paesi possono svolgere nell'ulteriore rafforzamento dei legami commerciali, Kaljulaid ha dichiarato: "Esistono vari modi per cooperare, ma nel vero spirito estone, lo lasciamo libero ed aperto ai mercati per svolgere la maggior parte del lavoro.

"I governi possono solo impostare lo spazio legale che consente alle nuove tecnologie di entrare, allo stesso tempo regolare e proteggere gli investitori, [gli utenti finali] e le plusvalenze che le aziende stanno raccogliendo".

Alla domanda sulla digitalizzazione dell'Estonia dei servizi governativi e sull'impatto delle tecnologie dirompenti sull'industria energetica, il Presidente ha osservato che il 99% dei servizi governativi nel suo paese è disponibile online.

"L'Estonia è molto forte nell'e-governance e nei nostri servizi elettronici pubblici, ma ovviamente questi servizi possono funzionare anche per le imprese", ha affermato. "Tutti i nostri dipartimenti di assistenza iniziano con un ID digitale sicuro e garantito."

L'Estonia è stata nominata nel 2017 dalla rivista tecnologica americana "Wired" come "la società digitale più avanzata al mondo". A ogni estone viene rilasciato un ID digitale che può essere utilizzato per il settore bancario e per votare, pagare le tasse ed accedere alle cartelle cliniche.

Parlando di tecnologie dirompenti, come la blockchain, il Presidente ha spiegato che il governo estone utilizza infrastrutture firma senza chiave, KSI", un metodo provato e testato per le firme con indicazione del tempo, che offre lo stesso identico livello di servizi come varie altre tecnologie blockchain ma con il vantaggio di avere un basso consumo energetico".

Secondo "E-Estonia", KSI è una tecnologia blockchain progettata in Estonia e utilizzata a livello globale per "assicurarsi che reti, sistemi e dati siano privi di compromessi, il tutto mantenendo la privacy dei dati al 100%".

Il presidente ha inoltre rilevato l'importanza dell'integrità dei dati. "I dati possono essere inoltrati da pari a pari, da aziende a persone e anche tra governo e cittadini, questo trasferimento di dati deve essere in un formato affidabile", ha detto.

"Le persone estoni, in quanto società, sono molto abituate ad avere questo tipo di governo che fornisce un ecosistema protetto di servizi sicuri e blockchain ... se il governo promette alle persone che i dati sono al sicuro nelle loro mani, questo con tecnologie blockchain, può essere davvero garantito", ha concluso.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302785467

WAM/Italian