La Fondazione Khalifa assiste le persone colpite dalle inondazioni in Sudan


ABU DHABI, 11 settembre 2019 (WAM) - La Fondazione Khalifa bin Zayed Al Nahyan ha distribuito la prima fase di aiuti umanitari alle persone colpite dalle inondazioni in Sudan, come diretto dalla leadership degli Emirati Arabi Uniti e nell'ambito del suo piano di sostegno a 150.000 sudanesi .

Gli sforzi della fondazione fanno parte del piano generale degli Emirati Arabi Uniti per aiutare il popolo sudanese e mitigare gli effetti delle alluvioni che hanno colpito il Sudan.

Il gesto della fondazione è anche in attuazione delle direttive del presidente Sua Altezza lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan, supportato da Sua Altezza lo sceicco Mohamed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi e vice comandante supremo delle Forze armate degli Emirati Arabi Uniti, e monitorato da Sua Altezza Sheikh Mansour bin Zayed Al Nahyan, vice primo ministro, ministro degli affari presidenziali e presidente della Fondazione.

Il capo della squadra della fondazione ha sottolineato che tutte le procedure sono state completate ed hanno iniziato la distribuzione di aiuti di soccorso e tende di protezione nelle aree colpite di Khartum, Al Jazeerah, Al Nil Al Abyad e Sinar, a beneficio di 30.000 famiglie sudanesi.

La prima fase includeva Al Jeely e Daramaly nel distretto di Bahari, Al Khartoum, dove sono stati distribuiti 4.000 pacchi di cibo e 400 tende per rifugi alle persone che avevano perso la casa.

Il Dott. Mohammed Fadl Allah, Vice Commissario Umanitario in Sudan, ha elogiato il sostegno degli Emirati Arabi Uniti alle persone colpite da calamità naturali in Sudan, rilevando che l'arrivo della delegazione della fondazione contribuirà a mitigare gli effetti del disastro naturale.

Molti residenti di Al Jeely e Daramaly hanno ringraziato gli Emirati Arabi Uniti e le basi per sostenerli in questa crisi.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

https://wam.ae/en/details/1395302785827

WAM/Italian