Il presidente del Consiglio degli Emirati Arabi Uniti di Fatwa incontra Papa Francesco


CITTÀ DEL VATICANO, 28 ottobre 2019 (WAM) - Lo Shaykh Abdallah bin Bayyah, Presidente del Consiglio di Fatwa degli Emirati Arabi Uniti, ha incontrato Papa Francesco, capo della Chiesa cattolica, e ha trasmesso i saluti di Sua Altezza lo sceicco Mohamed bin Zayed Al Nahyan, Principe ereditario di Abu Dhabi e vice comandante supremo delle forze armate degli Emirati Arabi Uniti.

L'incontro ha avuto luogo presso il Palazzo Apostolico nella Città del Vaticano, dove i rappresentanti delle religioni monoteiste abramitiche si sono incontrati lunedì per condannare l'eutanasia e il suicidio assistito, e incoraggiare le cure palliative ovunque e per tutti "Siamo contrari a qualsiasi forma di eutanasia - che è la diretta, deliberata e atto intenzionale di prendere la vita - così come il suicidio assistito dal medico - che è il supporto diretto, deliberato e intenzionale del suicidio - perché fondamentalmente contraddicono il valore inalienabile della vita umana, e quindi sono intrinsecamente e conseguentemente moralmente e religiosamente sbagliati, e dovrebbe essere vietato senza eccezioni ". I rappresentanti delle religioni abramitiche hanno reso la dichiarazione in una carta posizine che hanno firmato e pubblicato lunedì in Vaticano su questioni relative alla fine della vita, come l'eutanasia, il suicidio assistito e le cure palliative.

Rivolgendosi all'incontro, lo Shaykh Abdallah bin Bayyah ha sottolineato che l'incontro cade con gli sforzi per garantire la cooperazione nella bontà e nella pietà, aggiungendo che la conservazione del corpo è uno scopo chiave della legge islamica e dei valori interreligiosi che sottolineano l'importanza di garantire un rispetto olistico e rispettosa cura della persona.

"Il nostro incontro oggi rappresenta un nuovo passo nel corso dell'azione religiosa comune. È la prima volta che le religioni celesti si riuniscono per affermare il loro accordo su valori e beni fondamentali", ha aggiunto.

Ha osservato che gli Emirati Arabi Uniti si sforzano sempre di sostenere i valori comuni della famiglia Abrama e tutti gli altri nobili principi umani che incoraggiano la convivenza.

Bin Bayyah ha affermato che questi sforzi sono in linea con l'Anno della Tolleranza negli Emirati Arabi Uniti, che ha visto la visita di Sua Santità Papa Francesco e la firma del Documento della Fraternità umanitaria con il Grand Sheikh di Al Azhar, Dr. Ahmed Al Tayeb, sotto il patrocinio di Sua Altezza lo sceicco Mohamed bin Zayed.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

https://wam.ae/en/details/1395302798277

WAM/Italian