Il capo paralimpico internazionale saluta Dubai per i "fantastici" campionati mondiali di atletica leggera


DUBAI, 14 novembre 2019 (WAM) - Andrew Parsons, Presidente della Commissione Paralimpica Internazionale, ha salutato la leadership degli Emirati Arabi Uniti per il loro sostegno al movimento paralimpico e ha salutato gli sforzi del Comitato Organizzatore nell'ospitare Campionati Para Atelici di Dubai 2019.

I campionati Dubai 2019, che si concluderanno venerdì dopo nove giorni di intensa competizione al Club per le Persone di Determinazione di Dubai, sono i più grandi dei nove campionati mondiali di atletica Para che si svolgono dal 1994, in termini di partecipazione, con più di 1.500 atleti provenienti da 122 paesi partecipanti.

I campionati hanno anche attirato un contingente di grande media, che conta oltre 350, con oltre 100 di loro provenienti dal Giappone, che ospiterà i Giochi paralimpici estivi del prossimo anno dal 25 agosto al 6 settembre, nonché il prossimo Campionati Mondiali Para Atletici nel 2021.

Parlando con i media locali qui, Parsons ha dichiarato: "Dubai è una centrale elettrica quando si tratta di fornire eventi paralimpici. Ha una lunga tradizione nel fornire eventi al più alto livello possibile e qui non è diverso. Gli atleti sono felici e le squadre sono felici. Ero in Brasile per la prima metà di questo campionato, guardando la TV ed è stato fantastico.

"Sappiamo che gli Emirati Arabi Uniti si sono impegnati ad organizzare questo campionato con un preavviso molto breve - solo due anni e consegnare un campionato del mondo come questo in due anni è sorprendente. Lo stanno rendendo molto difficile per i prossimi. I nostri colleghi giapponesi a Kobe [ospite dei Campionati Mondiali di Para Atletici 2021] dovranno lavorare molto duramente perché Dubai ha davvero alzato l'asticella".

Parsons, che ha assunto le redini del Comitato Paralimpico Internazionale, IPC, da Philip Craven dopo la sua elezione alla 18a assemblea dell'IPC ad Abu Dhabi nel 2017, ha viaggiato nella capitale degli Emirati Arabi Uniti al suo arrivo qui per incontrare e ringraziare Sua Altezza lo sceicco Mohamed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi e vice comandante supremo delle forze armate degli Emirati Arabi Uniti, per il generoso sostegno e il patrocinio del governo degli Emirati Arabi Uniti negli sport paralimpici, non solo negli Emirati Arabi Uniti e nella regione, ma in tutto il mondo.

"Sono andato da qui ad Abu Dhabi solo per incontrare Sua Altezza", ha detto Parsons. "L'unica cosa che gli ho detto è 'Vostra Altezza, grazie per il sostegno che il governo sta dando allo sport paralimpico, non solo negli Emirati Arabi Uniti perché, come lo state facendo, state sostenendo la crescita del movimento paralimpico in Asia e a livello globale ". Questo è stato il mio breve messaggio a Sua Altezza.

"C'è molto sostegno da parte del governo degli Emirati Arabi Uniti e molta buona volontà delle persone qui, la qualità delle persone che hanno lavorato con noi. Alla fine, il supporto da parte del governo è fondamentale e super importante, ma se non si dispone di brave persone in grado di offrire, allora diventa difficile.

"Qui hai ottime persone che offrono ai massimi livelli. Quindi è sempre bello essere di nuovo qui. E sono stato eletto qui ad Abu Dhabi, quindi è sempre un piacere tornare qui ", ha detto.

Parlando della crescita del movimento paralimpico, Parsons ha aggiunto: "Il movimento paralimpico sta crescendo in tutto il mondo. Abbiamo più finanziamenti, abbiamo comitati paralimpici nazionali con programmi migliori, ora abbiamo atleti migliori e più giovani.

"I record del mondo sono stati superati perché ora abbiamo atleti migliori e il livello di allenamento che hanno nelle loro nazioni sta migliorando sempre di più. Questo è un segno della crescita del movimento paralimpico in tutto il mondo", ha sottolineato.

"Dubai è stata per noi un partner affidabile in questa crescita. Il numero di eventi ospitati qui, la qualità degli eventi e il fatto che il Presidente del Comitato Paralimpico Asiatico sia presente e che colleghi l'intera Asia", ha osservato Parsons.

"Quindi sono davvero soddisfatto del Campionato mondiale qui. Buon livello di organizzazione e dei servizi offerti agli atleti ed alle squadre, livello di alloggio e trasporto, servizi qui nella sede non potrei essere più felice", ha concluso.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302802770

WAM/Italian