Il display tatticamente astuto regala l'oro Faisal Al Ketbi degli Emirati Arabi Uniti al Campionato mondiale Jiu-Jitsu

  • فيصل الكتبي يحرز ذهبية بطولة العالم للجوجيتسو ويرفع رصيد الإمارات إلى 41 ميدالية
  • فيصل الكتبي يحرز ذهبية بطولة العالم للجوجيتسو ويرفع رصيد الإمارات إلى 41 ميدالية
  • فيصل الكتبي يحرز ذهبية بطولة العالم للجوجيتسو ويرفع رصيد الإمارات إلى 41 ميدالية

ABU DHABI, 22 novembre 2019 (WAM) - Il momento decisivo della giornata è arrivato quando Faisal Al Ketbi si è levato in piedi con orgoglio sul podio, con la lucente medaglia d'oro che brillava al collo. Dato che tutti si aspettavano che la Mubadala Arena si riempisse con le note dell'inno nazionale degli Emirati Arabi Uniti, sono rimasti sorpresi. L'intera arena ha cantato l'inno nazionale all'unisono, dalla prima nota all'ultima e talvolta annegando la musica con la loro voce appassionata, con tutti gli occhi diretti adorante verso Al Ketbi, l'unica medaglia d'oro del paese venerdì nella divisione per adulti al Campionato Mondiale Jiu -Jitsu 2019.

Il Campionato mondiale Ju-Jitsu 2019 è organizzato dalla Federazione internazionale Ju-Jitsu e ospitato dalla Federazione Jiu-Jitsu degli Emirati Arabi Uniti presso la Mubadala Arena di Abu Dhabi e durerà fino al 24 novembre.

L'oro di Al Ketbi, guadagnato nella categoria dei 94 kg, è stato il suo quarto in cinque tentativi ai Campionati del mondo, ed è arrivato in un giorno in cui la squadra nazionale degli Emirati Arabi Uniti Jiu-Jitsu ha messo a segno una serie di prestazioni coraggiose, ma tutti a parte Al Ketbi sono stati a corto di medaglie.

"Faisal è la guida perfetta per la prossima generazione di atleti Jiu-Jitsu negli Emirati Arabi Uniti. È uno dei pilastri più importanti della squadra nazionale maschile Jiu-Jitsu degli Emirati Arabi Uniti e un atleta che è stato esemplare in ogni modo. La prestazione di Faisal oggi è stata un eccellente esempio per i nostri futuri atleti Jiu-Jitsu su come comportarsi in un torneo ad alta pressione come il Campionato mondiale", afferma Mubarak Al Menhali, direttore tecnico della Federazione Jiu-Jitsu degli Emirati Arabi Uniti.

Schierato in finale contro il tedesco Julian Stonjek, che aveva vinto i suoi quarti di finale e semifinale per sottomissione entro un minuto ciascuno, Al Ketbi ha lanciato un display tatticamente astuto chiudendo le manovre aggressive del tedesco prima di raccogliere due punti chiave con una spazzata alla gamba perfettamente eseguita, alla fine conquistando l'Oro con una vittoria per 2-0.

"La vittoria di oggi è stata abbastanza speciale. Non è stato il torneo più semplice per me. Ho avuto un pareggio difficile e sapevo che dovevo vincere grosse vittorie. Ma, grazie a tutto il sostegno che ricevo da tutti, in particolare dagli Emirati Arabi Uniti, dalla loro costante collaborazione e dai loro sforzi per prepararci così bene, sono riuscito a mettere in atto i miei piani", afferma Al Ketbi.

Il 32enne afferma che sebbene fosse l'unico atleta degli Emirati Arabi Uniti a finire con una medaglia venerdì; è stato colpito dall'esibizione dei suoi giovani compagni di squadra. "So che tutti coloro che hanno combattuto oggi hanno dato il massimo. A volte, semplicemente non funziona sul tappeto ed i miei compagni di squadra devono capirlo. Sebbene mi fossi concentrato sulle mie esibizioni, ho visto che Mohammed Al Kubaisi, Abdullah Al Qubaisi, Hamdan Al Balooshi e tutti gli altri si sono davvero impegnati molto per rendere orgoglioso il Paese. Sono sicuro che osservando le loro prestazioni qui ed i costanti miglioramenti che UAEJJF apporta al nostro programma di formazione, il successo non è lontano", afferma.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302805303

WAM/Italian