Masdar, ANIF si uniscono per perseguire 400 MW di progetti di energia solare in Armenia


ABU DHABI, 30 novembre 2019 (WAM) - Masdar, una delle principali società mondiali di energia rinnovabile, ha stipulato un accordo formale con il Fondo di interesse nazionale armeno, ANIF, per sviluppare progetti di energia solare con una capacità totale di 400 megawatt (MW) in Armenia, un investimento compreso tra 300 milioni di dollari e 320 milioni di dollari nell'economia armena.

Mohamed Jameel Al Ramahi, Amministratore delegato di Masdar, una società di Mubadala, e David Papazian, Amministratore delegato di ANIF, un veicolo di investimento diretto di proprietà statale, hanno firmato oggi un accordo di sviluppo congiunto, JDA, durante una cerimonia privata ad Abu Dhabi, assistito da Armen Sarkissian, Presidente della Repubblica di Armenia, Suhail Al Mazrouei, Ministro dell'Energia e dell'Industria degli Emirati Arabi Uniti e Khaldoon Al Mubarak, Amministratore delegato della Compagnia di Investimento di Mubadala.

La cerimonia odierna fa seguito alla firma di un memorandum d'intesa, MoU, a luglio tra Masdar e ANIF per la creazione, lo sviluppo, la costruzione, l'esercizio e la manutenzione di impianti di energia rinnovabile, compresi il fotovoltaico solare fisso e galleggiante e l'energia eolica.

Il primo progetto pianificato nell'ambito della JDA è un impianto fotovoltaico (PV) solare su scala industriale da 200 MW nella parte occidentale dell'Armenia che utilizzerà la tecnologia bifacciale all'avanguardia per produrre elettricità dalla luce solare diretta e riflessa.

L'Armenia si è impegnata a generare il 30% della sua elettricità da fonti rinnovabili entro il 2025 e ha il potenziale per integrare fino a 1.000 MW di energia solare. Oggi ha circa 2.800 MW di potenza installata, distribuita uniformemente tra generazione nucleare, idroelettrica e termica da gas naturale importato.

L'Armenia riceve circa 1.720 kilowattora (kWh) di energia solare per metro quadrato, rispetto a una media di 1.000kWh per metro quadrato in Europa. Molti degli oltre 200 fiumi e laghi dell'Armenia sono adatti anche per progetti galleggianti di energia solare.

"È un grande onore firmare questo accordo oggi con i nostri colleghi del Fondo di interesse nazionale armeno, alla presenza del presidente Sarkissian e della nostra leadership a Mubadala, per riaffermare il nostro impegno in Armenia ed il raggiungimento dei suoi obiettivi in materia di energie rinnovabili", ha affermato Al Ramahi.

"L'Armenia è un'economia in rapida crescita con un ambiente sempre più aperto e favorevole agli investimenti interni", ha aggiunto Al Ramahi. "Questo è un motivo importante per cui siamo stati in grado di andare avanti nella nostra partnership con ANIF così rapidamente."

"In qualità di leader globale nel settore delle energie rinnovabili attivo in oltre 25 paesi e con una presenza crescente in Asia centrale, Masdar ha una vasta esperienza nello sviluppo di progetti di successo commerciale nel settore dell'energia solare, eolica, dei rifiuti energetici e degli immobili sostenibili. Come dimostra la firma di oggi, siamo ansiosi di esplorare i molti modi in cui possiamo condividere questa esperienza e competenza con i nostri partner in Armenia, un paese con un notevole potenziale non sfruttato sia per l'energia solare che per quella eolica. "

L'Armenia dispone già di impianti fotovoltaici di piccole e medie dimensioni, con una capacità combinata di 50 MW, altri 250 MW di progetti solari autorizzati per la costruzione e un totale di 700 MW previsti.

"Masdar e ANIF mantengono la promessa di realizzare progetti di energia rinnovabile su scala industriale in Armenia", ha affermato Papazian. "Le nostre due squadre sono diventate una singola unità negli ultimi mesi, e sono felice di riferire che abbiamo inviato una proposta scritta altamente competitiva al governo dell'Armenia che delinea i dettagli dei 400 MW di solare fotovoltaico che siamo congiuntamente proponendo."

Membro a pieno titolo dell'Agenzia internazionale per le energie rinnovabili, con sede a Masdar City, IRENA, dal 2010, l'Armenia si è impegnata a generare oltre un quarto del fabbisogno energetico nazionale da fonti rinnovabili e spera di limitare le proprie emissioni di carbonio a 633 milioni di tonnellate di CO2 equivalente tra il 2015 e il 2050.

Il presidente Sarkissian ha condotto una visita di stato negli Emirati Arabi Uniti a gennaio, tenendo un discorso programmatico alla settimana della sostenibilità di Abu Dhabi. Il presidente Sarkissian tornerà ad Abu Dhabi per parlare al 4 Forum di Sostenibilità dei Giovani all'ADSW 2020, che si svolgerà dall'11 al 18 gennaio.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302807350

WAM/Italian