lunedì 28 settembre 2020 - 11:14:38 sera

Il primo Forum internazionale dei giovani si conclude ad Abu Dhabi


ABU DHABI, 8 dicembre 2019 (WAM) - Il primo Forum internazionale della gioventù si è concluso oggi ad Abu Dhabi, presentando una serie di raccomandazioni, in particolare il potere dei giovani musulmani di guidare le istituzioni delle loro società, nonché di promuovere le loro idee, visioni e aspirazioni.

Il forum ha posto l'accento sul rafforzamento delle capacità e sulla preparazione accademica di veri leader istituendo istituzioni per la loro formazione. Ha inoltre attirato l'attenzione sull'importanza della transizione da uno stato di autoisolamento a uno stato di apertura verso i partner di casa e i vicini della comunità.

Organizzato dal Consiglio mondiale delle comunità musulmane, WMCC, sul tema "Costruire i futuri leader: impegno, integrità e innovazione", il forum di due giorni ha visto la partecipazione di oltre 200 giovani di comunità musulmane, che rappresentano molti paesi e regioni, dalle Figi alle Uruguay e Brasile, e dalla Nuova Zelanda all'Estonia e alla Lituania.

I giovani partecipanti hanno condiviso le loro opinioni con esperti, politici, ex ministri e attuali membri delle loro società e il loro dialogo è stato ricco e profondo, unendo i loro pensieri, aspirazioni e sogni giovanili, mentre i loro anziani hanno condiviso le loro esperienze profonde.

Il forum si è aperto con discorsi del dott. Ali Al Nuaimi, presidente del WMCC, Qutub Moustapha Sano, consigliere del presidente della Repubblica di Guinea per la cooperazione internazionale e membro del segretariato generale del Consiglio mondiale delle comunità musulmane e altri.

Le discussioni del forum hanno avuto luogo in sei sessioni, che hanno riguardato vari argomenti e sono state guidate da e coinvolti sia giovani che adulti. I sei temi erano come essere un futuro leader; ambasciatore della religione nella nuova era mediatica; integrazione e partecipazione nelle società di costruzione attraverso la cooperazione con i seguaci delle religioni; nuovi approcci alla giurisprudenza; Fiqh islamico e valori; innovazione, imprenditorialità e lavoro di beneficenza; ed esempi di giovani di successo che ispirano gli altri a raggiungere la leadership futura.

Il forum si è concluso sottolineando una serie di raccomandazioni, che sono: I partecipanti hanno sottolineato la loro gratitudine e apprezzamento per gli Emirati Arabi Uniti e i loro leader ispiratori, che sono sempre impegnati a prevedere il futuro e sono desiderosi di sostenere le comunità musulmane, oltre a garantire il proprio futuro, raggiungere stabilità e prosperità nei loro paesi e lavorare instancabilmente per rilanciare e consolidare i valori islamici tradizionali fino a quando in queste società non si stabiliranno pace, sicurezza e stabilità, insieme a tolleranza, convivenza e cooperazione tra gli esseri umani.

Le sfide affrontate dalle comunità musulmane rendono necessario autorizzare i giovani uomini e donne a guidare le istituzioni delle loro società, nonché a promuovere le loro idee, visioni e aspirazioni. Molte di queste società hanno sofferto di leadership inadeguate che non provengono da esse, ma sono venute da loro e hanno portato preoccupazioni, problemi e crisi di altre società. Questi leader hanno imposto idee inadatte alle comunità musulmane, che non hanno nulla a che fare con la realtà delle loro società e non soddisfano i loro bisogni, rispondono alle loro domande o soddisfano le loro ambizioni.

Consentire ai giovani di guidare le loro società è la vera soluzione a molti problemi e crisi, perché provengono da società multietniche, etnie e culture e sanno come adottare i valori di convivenza, tolleranza e cooperazione con i seguaci di altre religioni che condividono le loro nazioni, vite e sogni.

Per ottenere il vero potenziamento dei giovani nelle principali comunità musulmane, organizzazioni di beneficenza e istituti di finanziamento, deve esserci uno stato di sostenibilità nelle comunità musulmane in modo che i giovani possano essere creativi, il che richiede una nuova visione per finanziare queste istituzioni, raggiungere la loro sostenibilità, e non dipendere da ordini del giorno esterni o essere soggetto a interessi politici esterni. Questo può essere fatto attraverso l'istituzione di donazioni di beneficenza, in conformità con le leggi dei paesi rilevanti e dei loro sistemi e disposizioni, per garantire la sostenibilità e l'indipendenza e raggiungere i veri obiettivi delle comunità musulmane.

La necessità di creare uno spazio per il lavoro congiunto con i partner della comunità, fornendo valori islamici condivisi con altre religioni nella società.

Il forum ha sottolineato l'importanza di sviluppare un discorso religioso in tutte le società musulmane. Ha inoltre sottolineato la specificità di ciascuna comunità musulmana e che le sfide che deve affrontare si moltiplicano per la molteplicità dei suoi paesi e regioni e per i livelli di sviluppo e le sfide cui devono far fronte i loro paesi.

Il forum ha sottolineato l'importanza di utilizzare tutti i tipi di media, tradizionali e moderni, per correggere l'immagine dell'Islam e dei musulmani. Ha inoltre invitato i partecipanti alla necessità di tenere periodicamente questo forum.

Il forum ha anche chiesto l'istituzione di un "Segretariato generale per la gioventù delle società musulmane", che presenterà le loro esperienze e fornirà una piattaforma per creare un futuro prospero per le società musulmane da loro create.

Alla fine del forum, i partecipanti hanno ringraziato il Consiglio mondiale per le società musulmane e il suo presidente, il dott. Al Nuaimi, per l'organizzazione dell'evento.

Tradotto da: G. Mohamed.

http://wam.ae/en/details/1395302808908

WAM/Italian