lunedì 28 settembre 2020 - 11:51:30 sera

Gli Emirati Arabi Uniti partecipano alla riunione dei ministri delle finanze del G20


RIYADH, 8 dicembre 2019 (WAM) - Una delegazione degli Emirati Arabi Uniti guidata da Younis Haji Al Khoori, sottosegretario del Ministero delle finanze, ha partecipato alla riunione dei ministri delle finanze del G20 e dei governatori delle banche centrali del 6 e 7 dicembre a Riyadh , Arabia Saudita.

Questa è la seconda riunione tenutasi a Riyad dopo la riunione "Sherpa" del G20, parte delle 124 riunioni del G20 che si terranno durante la presidenza del gruppo del Regno nel 2020.

La delegazione degli Emirati Arabi Uniti comprendeva Saeed Rashid Al Yateem, sottosegretario aggiunto alle risorse e al bilancio.

Al Khoori ha sottolineato l'importanza sia del vertice del G20 sia delle riunioni, rilevando che è un'opportunità per i paesi partecipanti di discutere le principali questioni economiche internazionali e il coordinamento per conseguire una crescita sostenibile nell'economia globale, nonché la possibilità di incontrare importanti leader globali discutere di ulteriore cooperazione.

"Il vertice è un importante evento internazionale e offre l'opportunità di condividere le opinioni degli Emirati Arabi Uniti su varie questioni internazionali, tra cui gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Inoltre, consente alla cooperazione con importanti economie globali di trovare soluzioni per affrontare le sfide del sistema finanziario internazionale mondiale, le riforme del settore finanziario e il futuro degli investimenti nelle infrastrutture ", ha affermato.

La partecipazione degli Emirati Arabi Uniti al vertice del G20 di Riyadh del 2020 è stata parte dell'invito del Regno dell'Arabia Saudita, che assume la presidenza del G20 che precederà il vertice dei leader di Riyadh il 21 e 22 novembre 2020.

La presidenza saudita del G20 si concentrerà su "Realizzare opportunità del 21 esimo secolo per tutti" e avrà tre obiettivi: "Potenziare le persone" creando le condizioni in cui tutti - specialmente donne e giovani - possano vivere, lavorare e prosperare; "Salvaguardia del pianeta" attraverso sforzi collettivi in materia di sicurezza alimentare e delle risorse idriche, clima, energia e ambiente e " Dare nuova frontiera " attraverso strategie a lungo termine per condividere i vantaggi dell'innovazione e del progresso tecnologico.

Hanno partecipato anche ministri delle finanze e governatori delle banche centrali dei paesi del G7 oltre a Argentina, Australia, Brasile, Cina, India, Indonesia, Corea, Messico, Russia, Arabia Saudita, Sudafrica e Turchia.

Il viceministro delle finanze della presidenza del Consiglio dell'Unione europea, il presidente della Banca centrale europea, i vice ministri delle finanze e i governatori della Banca centrale di alcuni paesi invitati e rappresentanti di organizzazioni internazionali tra cui il FMI e la Banca mondiale anche partecipare.

I paesi del G20 costituiscono collettivamente circa l'80 percento del prodotto mondiale lordo, il GWP, e rappresentano circa l'80 percento del commercio globale, i due terzi della popolazione mondiale e circa la metà della superficie terrestre mondiale.

Tradotto da: G. Mohamed.

http://wam.ae/en/details/1395302808808

WAM/Italian