Il mondo arabo sull'orlo di una nuova realtà economica, afferma Al Gergawi

  • h.e. mohammad al gergawi
  • he mohammad al gergawi

DUBAI, 9 dicembre 2019 (WAM) - Mohammad bin Abdullah Al Gergawi, Ministro degli Affari Esecutivi e del Futuro, ha affermato che il mondo arabo è sull'orlo di una nuova realtà economica globale.

Nel suo discorso di apertura al 12 esimo Forum strategico arabo, ASF 2019, Al Gergawi ha sottolineato che esiste una speranza reale e rinnovata che la regione araba diventerà un importante contributo alla crescita dell'economia mondiale nel prossimo decennio.

Al Gergawi, che è il presidente dell'ASF, ha dato il via al forum lunedì. Tenuto sotto il tema " Previsioni per il prossimo decennio 2020-2030", ASF 2019 ha convocato i principali responsabili delle decisioni, nonché esperti economici e politici per affrontare le trasformazioni e i movimenti sociali previsti per il prossimo decennio.

"Viviamo in un mondo di rapidi sviluppi, un mondo di rivoluzione permanente nella produzione di informazioni e caos nel processo decisionale, che ha portato a un rapido declino dei nostri ecosistemi socio-politici mentre si formano nuove alleanze economiche e conflitti commerciali sembra infinito. È un mondo di molti paradossi ", ha detto Al Gergawi.

Ha identificato tre grandi cambiamenti politici ed economici nel prossimo decennio. Il primo, disse, era un nuovo centro di potere economico globale. "Siamo sull'orlo di una nuova mappa economica globale, nuovi modi di commercio, enormi blocchi commerciali e guerre commerciali di un nuovo tipo", ha detto.

Sul retro di questa nuova era economica anticipata, Al Gergawi chiese: "Dobbiamo chiederci, dove siamo in tutto questo? Qual è la realtà del commercio intra-arabo? Come possiamo far parte del nuovo mondo? Come possiamo influenzare la formazione della prossima mappa economica del mondo? "

Il secondo turno, ha osservato, sarà nella battaglia per la tecnologia. "Ciò che guiderà il futuro è la tecnologia e chiunque controllerà il flusso e la produzione di informazioni in futuro controllerà il potere economico, sociale e politico nel mondo per i decenni a venire".

Al Gergawi ha lanciato un chiaro richiamo al mondo arabo alla luce di questa nuova realtà economica. "Le nazioni e i paesi arabi si sono preparati per la nuova realtà? I paesi sanno che la loro sovranità, il loro futuro e le loro informazioni saranno ipotecati a nazioni tecnologicamente superiori se non prendono l'iniziativa e si muovono rapidamente verso il futuro? "

Per quanto riguarda la terza trasformazione, Al Gergawi ha espresso ottimismo sul fatto che le economie arabe saranno di nuovo competitive sulla scena globale. Ha sottolineato che il volume degli scambi tra gli arabi non supera oggi il 10 percento, la metà dei quali è nel petrolio, il che significa che gli scambi intra-petroliferi raggiungono solo il cinque percento, mentre gli scambi tra i paesi europei si attestano al 60 percento circa.

Il ministro ha osservato: "Abbiamo un enorme potenziale umano nel mondo arabo. Abbiamo oltre 100 milioni di giovani arabi che entreranno nel mercato del lavoro nel prossimo decennio. Abbiamo le maggiori riserve di petrolio, le terre agricole più fertili e i fiumi più grandi del mondo. Abbiamo storia, monumenti e punti di riferimento. Centinaia di milioni di persone visitano i nostri paesi, abbiamo grandi menti e idee, ma come ha affermato lo stesso sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, vicepresidente, primo ministro e sovrano di Dubai, in più di un'occasione, abbiamo una debolezza amministrativa . Non miglioriamo la gestione delle nostre risorse per costruire il futuro ".

"Comunque", ha aggiunto, "non siamo affatto pessimisti, anzi il contrario. La nostra regione ha ancora un'importanza strategica crescente. E ha un enorme potenziale. Abbiamo un grande futuro se sfruttiamo le opportunità imminenti, poiché la regione rimarrà un canale per il commercio globale e 44 miliardi di dollari saranno investiti nella costruzione di nuovi porti ".

Tradotto da: G. Mohamed.

http://wam.ae/en/details/1395302809039

WAM/Italian