lunedì 21 settembre 2020 - 11:15:19 sera

Hamdan bin Mohammed annuncia le prospettive economiche di Dubai


DUBAI, 10 dicembre 2019 (WAM) - Sua Altezza Sheikh Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Principe ereditario di Dubai e Presidente del Consiglio esecutivo di Dubai, ha sottolineato che la visione di sviluppo globale di Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Il vicepresidente ed il primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e il sovrano di Dubai, hanno reso Dubai un ambiente attraente per gli investimenti ed hanno permesso alla città di compiere importanti progressi economici e di sviluppo. Ciò ha rafforzato gli indicatori globali di Dubai, inclusi istruzione, salute, emancipazione delle donne e competitività.

Lo sceicco Hamdan ha elogiato la politica di apertura a Dubai e il supporto esteso a progetti innovativi ed imprenditorialità, che ha reso la città una destinazione di investimento ideale a livello regionale ed un gateway per promettenti mercati regionali. Ha preso atto del ruolo chiave svolto dalle iniziative e dagli investimenti del governo, nonché dai progetti di Expo 2020, nel promuovere la crescita e sostenere una maggiore produttività e fiducia degli investitori nell'economia di Dubai.

Sami Al Qamzi, direttore generale dell'economia di Dubai, ha commentato: "Sotto la guida di sua altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, vicepresidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e sovrano di Dubai, e il seguito di Sua Altezza Sheikh Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, principe ereditario di Dubai e presidente del Consiglio esecutivo, il governo di Dubai ha preso provvedimenti decisivi nella seconda metà del 2018 per accelerare il tasso di crescita economica nell'emirato.

Sono state introdotte importanti iniziative politiche che hanno contribuito a rafforzare la domanda interna, riducendo i costi di gestione delle imprese, aumentando la liquidità delle PMI e sostenendo il settore turistico e immobiliare. Anche gli afflussi di investimenti esteri diretti, IDE, a Dubai hanno accelerato ed hanno raggiunto 38,5 miliardi di AED nel 2018, con un aumento del 41% rispetto al livello del 2017.

Queste ed altre iniziative hanno contribuito ad accelerare la crescita nella seconda metà del 2018 al 2,2 per cento, in aumento dall'1,7 per cento nella prima metà del 2018, determinando una crescita complessiva del PIL reale nel 2018 dell'1,9 per cento.'' È importante sottolineare che la crescita del PIL nel 2018 è stata supportata anche dalla crescita della produttività, che è aumentata del 2% nel 2018 rispetto al livello del 2017. Ciò è stato guidato dalla ricerca di guadagni di efficienza aziendale e supportato da continui sforzi per la transizione verso un'economia basata sulla conoscenza.

Tra il 2011 e il 2018, lo stock di capitale, o gli investimenti al netto degli ammortamenti, è aumentato in media del 4,2 per cento all'anno, riflettendo gli investimenti delle imprese in macchinari ed attrezzature, nonché gli investimenti del governo in infrastrutture che rendono Dubai la quinta città al mondo in termini della sua qualità di infrastruttura, secondo il Rapporto sulla competitività globale del Forum Economico Mondiale 2018. Nel 2018, il rapporto capitale per lavoratore è aumentato del 2,7% rispetto al 2017, il suo aumento più elevato dal 2011.

Anche il capitale umano, misurato in base al numero medio di anni di scolarizzazione, ponderato con i rendimenti dei diversi livelli di istruzione, ha contribuito all'aumento della produttività del lavoro a Dubai. L'indice del capitale umano (con il livello nell'anno base 2006 pari a 100) che, dal 2015, è in costante aumento ed ha raggiunto il livello più alto nel 2018, con una scolarizzazione media pari a 12,2 anni, corrispondente a un miglioramento della qualità di manodopera del 6 percento rispetto all'anno base 2006.

L'impatto delle iniziative politiche del governo continua a sostenere la crescita della produttività e la fiducia delle imprese e dei consumatori, stimolando l'espansione economica a Dubai quest'anno e oltre. Questo è il caso, nonostante i notevoli venti contrari che l'economia mondiale sta affrontando a causa delle crescenti tensioni della politica commerciale e dei rischi geopolitici, inclusa l'incertezza sulla Brexit. Non sorprende che la maggior parte delle organizzazioni economiche internazionali, tra cui la Banca mondiale, l'OCSE ed il Fondo monetario internazionale, il FMI, abbiano rivisto al ribasso le loro prospettive di crescita globale per il 2019 e oltre.

Nel gennaio 2019, Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid ha annunciato la sua Carta dei 50 anni. Come sempre è stata la norma, la Carta di Sua Altezza ha anticipato le sfide future ed ha articolato una serie di iniziative politiche equilibrate, integrate e flessibili che accelereranno lo sviluppo e garantiranno la sostenibilità e la prosperità nell'Emirato. È importante sottolineare che la Carta ha riaffermato i principi politici fondamentali di Dubai come un'economia di mercato libera e aperta e una destinazione preferita per gli investimenti esteri e nazionali.

Dubai continua a sviluppare nuove strategie di crescita per essere pienamente preparata per i futuri cambiamenti nel panorama economico globale e regionale, anche in aree legate all'intelligenza artificiale, all'Internet di Cose ed alla Quarta rivoluzione industriale. Cerca di creare un ambiente favorevole che attragga il settore privato a investire in nuovi settori innovativi e ad espandersi ai mercati regionali e globali.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

wam.ae/en/details/1395302809407

WAM/Italian