martedì 11 agosto 2020 - 5:54:27 sera

Gli Emirati Arabi Uniti sono l'unico partner per la Danimarca in Medio Oriente per la diplomazia del carbonio: inviato danese

  • photo5812137096171860151
  • photo5812137096171860138
video imaggini

Di Binsal Abdulkader ABU DHABI, 7 gennaio 2020 (WAM) - La Danimarca ha selezionato gli Emirati Arabi Uniti come unico partner in Medio Oriente per la sua Diplomazia del carbonio, ha detto un eminente diplomatico danese all'agenzia di stampa degli Emirati, WAM.

"Un aspetto significativo nelle relazioni bilaterali è l'importanza che la Danimarca attribuisce agli Emirati Arabi Uniti per quanto riguarda la cooperazione in materia di energia, ambiente e cambiamenti climatici", ha dichiarato Franz-Michael Skjold Mellbin, ambasciatore danese negli Emirati Arabi Uniti, in un'intervista esclusiva ad Abu Dhabi.

L'ambasciata danese ad Abu Dhabi è l'unica "ambasciata all'avanguardia" designata dalla Danimarca in Medio Oriente per la sua "Diplomazia del carbonio", ha rivelato.

La Danimarca ha recentemente avviato la "Diplomazia del carbonio" per forgiare cooperazione e partenariati internazionali per raggiungere il suo ambizioso obiettivo di riduzione del 70% delle emissioni di carbonio entro il 2030 e ha designato le sue 15 ambasciate in tutto il mondo come "ambasciate all'avanguardia" a tale scopo, ha spiegato l'ambasciatore.

L'Ambasciata di Abu Dhabi è stata selezionata per rafforzare la cooperazione con gli Emirati Arabi Uniti per due motivi. "[In primo luogo], vediamo gli Emirati Arabi Uniti come un paese produttore progressivo di petrolio e gas, che guarda proattivamente alla trasformazione e al futuro dell'energia.

"[Secondariamente] Abu Dhabi ospita il quartier generale dell'Agenzia internazionale per le energie rinnovabili, IRENA. La Danimarca è più proattiva e progressista nelle energie rinnovabili. Pertanto, vogliamo la cooperazione con gli Emirati Arabi Uniti e l'IRENA ", ha detto l'inviato.

Le altre ambasciate danesi nella diplomazia del carbonio sono a Pechino, Berlino, Hanoi, Giacarta, Messico, Nairobi, Nuova Delhi, Parigi, Pretoria, Seul, Tokyo, Washington, New York [Missione ONU] e Bruxelles [Missione UE].

Per quanto riguarda le relazioni interpersonali, circa 2500 cittadini danesi che vivono e lavorano negli Emirati Arabi Uniti contribuiscono a rafforzare i legami tra i due paesi, ha affermato l'ambasciatore.

Sul fronte economico, circa 175 aziende danesi operano negli Emirati Arabi Uniti, principalmente in settori come la salute [principalmente trattando prodotti farmaceutici], cibo, spedizioni, macchinari e tecnologie ambientali.

L'inviato che ha completato un anno del suo servizio ad Abu Dhabi è stato molto felice di assistere a "sviluppi socioeconomici molto importanti come la visita del Papa e l'anno della tolleranza durante l'anno passato".

"L'intero concetto di "Anno della tolleranza" è stato un'idea fondamentale nel paese lo scorso anno, che ha coinvolto altri paesi del mondo, incluso il mio. Ciò ha inviato segnali molto positivi. Questa è stata una cosa molto importante", ha spiegato Melbin.

L'ambasciata danese ha svolto un ruolo attivo nella cooperazione tra ambasciate nordiche [Svezia, Finlandia, Norvegia e Danimarca] negli Emirati Arabi Uniti e nell'Istituto per le donne di Dubai nel promuovere l'uguaglianza di genere, ha affermato.

Un seminario su "donne nell'area di lavoro" è stato organizzato a dicembre a Dubai con la partecipazione degli ambasciatori nordici e Mona Al Marri, direttore generale dell'Ufficio Media del governo di Dubai e vicepresidente del Consiglio di Equilibrio di Genere e altri esperti e imprese leader di Svezia, Finlandia, Norvegia, Danimarca e Emirati Arabi Uniti.

"Questo è molto importante e continueremo questi sforzi", ha detto l'inviato.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

https://wam.ae/en/details/1395302814463

WAM/Italian