L'Agenzia per l'ambiente di Abu Dhabi rilascerà 60 orici arabi nella riserva naturale di Shumari della Giordania

  • abu dhabi's environment agency to release 60 arabian oryx in jordan's shumari wildlife reserve 1
  • abu dhabi's environment agency to release 60 arabian oryx in jordan's shumari wildlife reserve 2
  • abu dhabi's environment agency to release 60 arabian oryx in jordan's shumari wildlife reserve 3

ABU DHABI, 12 febbraio 2020 (WAM) - L'Agenzia per l'ambiente - Abu Dhabi, EAD e la Società Reale per la Conservazione della Natura, RSCN, hanno firmato oggi un protocollo d'intesa che vedrà le due organizzazioni lavorare insieme sull'allevamento e progetti di reintroduzione di un branco vitale di orici arabi nella Riserva Selvatica Shumari in Giordania.

Il progetto, che sarà gestito da EAD e implementato da RSCN, mira a rilasciare 60 orici arabi nella Riserva Faunistica di Shumari nei prossimi due anni. Il progetto dovrebbe migliorare la struttura genetica della mandria esistente di 68 orici. La Riserva Faunistica di Shumari sarà inoltre ampliata per garantire che vi siano sufficienti siti di pascolo adeguati per l'orice arabo, riabilitando la terra al di fuori dei confini della riserva.

La firma del MoU è avvenuta a margine del 10 Forum Mondiale Urbano ad Abu Dhabi ed è stata firmata dal Dott.ssa Shaikha Salem Al Dhaheri, Segretario Generale dell'EAD, e Yahya Khalid, Direttore Generale di RSCN.

Il progetto fa parte del Programma Reintroduzione Orici Arabi di Sheikh Mohamed bin Zayed lanciato nel 2007 e mira a fornire grandi santuari all'interno della gamma storica e creare una popolazione autosufficiente che può vagare liberamente nel suo habitat naturale sotto una gestione efficace ed a lungo termine.

La dott.ssa Shaikha Al Dhaheri ha dichiarato: "Il programma di reintroduzione degli orici arabi dello sceicco Mohammed bin Zayed fa parte della visione di Abu Dhabi di riportare questa specie alla sua distribuzione naturale nella regione. Negli ultimi anni, il programma ha contribuito a migliorare il numero di Orici allo stato brado, portando a cambiare il loro stato da "In pericolo" a "Vulnerabile" dall'Unione internazionale per la conservazione della natura, IUCN, nel 2011, che è considerato uno dei risultati più importanti nel campo della conservazione delle specie a livello globale."

"Dal lancio nel 2007", ha spiegato Al Dhaheri, "abbiamo intrapreso ampi programmi di riproduzione e reintroduzione, dove finora sono stati rilasciati oltre 1.000 Aray Oryx negli Emirati Arabi Uniti, in Oman e in Giordania.

"Oggi la Conservazione degli Orici Arabi è considerata uno dei programmi di conservazione di maggior successo al mondo, che ha contribuito ad aumentare il numero di Oryx leucoryx negli Emirati Arabi Uniti a 10.000, di cui 5.000 ad Abu Dhabi - il più grande gruppo di Oryx leucoryx nel mondo."

Da parte sua, Yehya Khaled ha dichiarato: "Questo progetto contribuirà notevolmente a diversificare la composizione genetica della mandria di orici arabi nella Riserva della fauna selvatica di Shumari. La riserva ha sempre avuto un ruolo chiave nei programmi di reintroduzione per la specie e apprezziamo il sostegno degli Emirati Arabi Uniti e del governo di Abu Dhabi negli sforzi di conservazione della natura a livello regionale e globale ".

EAD e RSCN svilupperanno anche un centro di istruzione e un curriculum per aiutare i visitatori e gli studenti delle scuole a saperne di più sulle iniziative di conservazione degli orici arabi. Attività come club, campi ambientali ed eventi che coinvolgono la comunità locale in varie fasi dei programmi di reintroduzione aumenteranno ulteriormente la consapevolezza.

La Riserva Faunistica di Shumari, situata vicino alla città di Azraq, in Giordania, si trova a 120 km a est della capitale Amman. Istituita nel 1975 con il sostegno della Società Reale per la Conservazione della Natura e del Fondo per la Vita Selvaggia del Mondo, la Reserve è la prima riserva naturale in Giordania. La riserva è stata testimone del rilascio di Aray Oryx nel 1978 ed è il principale habitat di Oryx arabo.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302823346

WAM/Italian