Rapporto WAM: sforzi degli Emirati Arabi Uniti per combattere la diffusione di COVID-19


ABU DHABI, 19 marzo 2020 (WAM) - Gli Emirati Arabi Uniti hanno mostrato una notevole efficienza nell'adottare misure preventive per limitare la diffusione del coronavirus. Ha evacuato persino gli studenti arabi bloccati a Wuhan, in Cina.

Gli Emirati Arabi Uniti si affidano alla comunità per seguire e impegnarsi nelle istruzioni e procedure delle autorità competenti che mirano a contrastare il virus.

In questo rapporto, l’Agenzia Stampa degli Emirati, WAM, sta monitorando le decisioni e le procedure chiave implementate dagli Emirati Arabi Uniti per affrontare questa crisi globale.

Il paese ha adottato in modo proattivo procedure rigorose ai suoi confini e ha utilizzato scanner di rilevamento termico e sistemi di allarme sanitario, nonché team medici qualificati preparati disponibili 24 ore su 24.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno inoltre supportato il settore sanitario implementando un sistema di indagine epidemiologica, fornendo riserve strategiche di forniture mediche di base necessarie per la diagnosi precoce del virus, implementando campagne di quarantena e di isolamento medico e costruendo sale di isolamento completamente attrezzate.

Il Ministero della Salute e della Prevenzione ha sottolineato di aver esaminato 127.000 casi nel paese dal 17 marzo 2020.

In termini di settore dell'istruzione, il paese ha adottato diverse misure preventive per garantire che l'ambiente scolastico sia sano e privo delle condizioni che possono aiutare a diffondere il virus. Queste misure includono l'istruzione alle scuole e agli istituti di istruzione superiore di iniziare presto le vacanze di primavera.

Il Ministero della Pubblica Istruzione ha implementato diverse misure preventive che includono istruire tutti gli studenti e le loro famiglie, nonché i dipendenti del settore dell'istruzione che tornano nel paese dopo il viaggio, per rimanere a casa per 14 giorni e sottoporsi agli esami medici richiesti.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno annullato molte attività ed eventi pubblici, con il Ministero della cultura e dello sviluppo della conoscenza che ha annunciato la chiusura dei suoi centri culturali e la cancellazione di tutti gli eventi culturali nei teatri.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno anche deciso di sospendere le preghiere nelle moschee, nelle cappelle, nei luoghi di culto e nelle loro strutture in tutto il paese per un periodo di quattro settimane e hanno chiesto il rinvio di tutti i matrimoni e eventi sociali, nonché l'ospitalità in hotel e case per un periodo di quattro settimane.

Queste misure preventive sono state anche adottate da tutte le autorità e organizzazioni sportive nazionali per proteggere la comunità e limitare la diffusione del coronavirus. Pertanto, alcune competizioni sono state posticipate e altre annullate. Anche i luoghi di intrattenimento, i negozi di giochi elettronici e i cinema sono temporaneamente chiusi.

Le autorità nazionali competenti hanno emesso decisioni che stabiliscono il divieto di narghilè nei negozi di caffè, insieme alla chiusura temporanea di parchi e spiagge pubblici e l'installazione di sistemi di rilevazione termica agli ingressi di grandi centri commerciali e aree pubbliche.

L'autorità generale per l'aviazione civile ha sospeso tutti i voli da e verso diversi paesi fino a nuovo avviso, alla luce dei relativi studi di valutazione globale.

Il governo degli Emirati Arabi Uniti ha lanciato un sistema di lavoro a distanza per alcune categorie di dipendenti all'interno delle autorità federali per un periodo di due settimane, dal 15 al 26 marzo, che potrebbe essere rinnovato.

Il ministero delle Risorse umane e dell'emiratizzazione ha sospeso il rilascio di tutti i tipi di permessi di lavoro, compresi i lavoratori domestici, dal 19 marzo 2020, fino a nuovo avviso.

Molte autorità federali e locali hanno interrotto i servizi che richiedono la presenza fisica del pubblico e li hanno sostituiti con servizi intelligenti.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno temporaneamente sospeso il rilascio di tutti i tipi di visti d'ingresso, ad eccezione dei titolari di passaporti diplomatici, mentre l'Autorità federale per l'identità e la cittadinanza ha temporaneamente sospeso l'uso di carte d'identità nazionali per gli Emirati Arabi Uniti e il Consiglio di cooperazione del Golfo.

Il paese impedisce inoltre l'ingresso di titolari di permessi di residenza validi che si trovano al di fuori del paese dal 19 marzo 2020, per un periodo di due settimane, che possono essere soggetti a rinnovo.

Tradotto da: G. Mohamed.

http://wam.ae/en/details/1395302831809

WAM/Italian