Gli Emirati Arabi Uniti annunciano 85 nuovi casi di coronavirus, altri sette recuperi

  • الإمارات تعلن تسجيل 85 حالة إصابة جديدة بفيروس كورونا و شفاء 7 حالات إضافية
  • الإمارات تعلن تسجيل 85 حالة إصابة جديدة بفيروس كورونا و شفاء 7 حالات إضافية
video imaggini

ABU DHABI, 25 marzo 2020 (WAM) - Gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato mercoledì la rilevazione di 85 nuovi casi di coronavirus (COVID-19) e il recupero di altre sette persone.

L'annuncio è stato fatto dal Ministero della Salute e della Prevenzione durante una conferenza stampa periodica di mercoledì, in cui la dott.ssa Farida Al Hosani, portavoce ufficiale del settore sanitario degli Emirati Arabi Uniti, ha messo in evidenza gli ultimi sviluppi di COVID-19 nel paese e le misure adottate dalle autorità degli Emirati per combattere la diffusione della pandemia.

Al Hosani, che è anche direttore del Dipartimento per le malattie trasmissibili presso il Centro di sanità pubblica di Abu Dhabi, ha affermato che i nuovi casi provengono da varie nazionalità, tra cui una per Gibuti, Canada, Ungheria, Russia, Belgio, Mauritius, Tunisia, Serbia, Venezuela, Svezia, Brasile, Romania e Oman; due ciascuno da Palestina, Indonesia, Colombia, Giappone, Germania, Egitto, Marocco e Spagna; tre ciascuno da Paesi Bassi, Australia, Sudafrica, Filippine, Francia, India, Stati Uniti e Cina; quattro ciascuno dall'Arabia Saudita e dall'Italia; cinque ciascuno dall'Iran e dal Pakistan e sette ciascuno dagli Emirati Arabi Uniti e dalla Gran Bretagna, portando a 333 il numero totale di casi confermati nel paese.

Ha anche annunciato il recupero di sette casi tra individui - cinque cittadini del Bangladesh e due pakistani - che sono stati tutti dimessi dall'ospedale dopo aver effettuato un recupero completo, portando il numero totale di recuperi negli Emirati Arabi Uniti a 52 finora.

Al Hosani ha sottolineato l'importanza che tutti i cittadini e residenti degli Emirati Arabi Uniti soggiornino a casa a meno che non siano assolutamente necessari e aderendo a tutte le misure precauzionali consigliate dalle autorità competenti.

"L'individuazione di un caso infetto costringe le autorità a condurre un'indagine necessaria tra tutti coloro che sono in contatto con questo caso al fine di identificare la fonte dell'infezione e le sue conseguenze. In questo di solito rileviamo casi aggiuntivi. Di solito inizia con una persona che viene dall'estero che poi trasmette il virus ad altri che la circondano", ha spiegato.

"Le recenti misure precauzionali annunciate mirano a proteggere la società, con la legge da applicare solo ai trasgressori della legge degli Emirati Arabi Uniti sulle malattie trasmissibili, in base alla quale i trasgressori sono soggetti a pene detentive e multe", ha ammonito.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://www.wam.ae/en/details/1395302832917

WAM/Italian