martedì 20 ottobre 2020 - 11:17:24 mattina

Il governo di Sharjah avvia un sostegno di liquidità di 4 miliardi di AED per contrastare l'impatto economico di COVID-19


SHARJAH, 2 giugno 2020 (WAM) - Il Dipartimento delle Finanze di Sharjah, SFD, ha recentemente istituito un quadro per un valore di 4 miliardi di AED per aumentare la liquidità per il sistema bancario nell'emirato. La mossa mira a fornire un’ulteriore assistenza finanziaria a tutte le imprese colpite dalla pandemia di COVID-19.

"Emesso come carta a 12 mesi in dirham pagata in diverse tranche, lo Sharjah Liquidity Support Mechanism, SLSM, Sukuk rappresenta il primo strumento negoziabile in valuta locale a breve termine negli Emirati Arabi Uniti, che può essere utilizzato per la gestione della liquidità dalle banche", ha affermato SFD in una dichiarazione martedì.

"Questo documento ha un rating investment grade a breve termine di A-2 da parte dell'agenzia di rating Standard & Poor", ha aggiunto.

Waleed Al Sayegh, Direttore Generale del Dipartimento Finanziario di Sharjah, ha dichiarato: "Le autorità di Sharjah e in tutta la regione stanno adottando le misure necessarie per fornire la massima assistenza a tutte le imprese che si occupano dell'impatto dell'epidemia. Questo servizio consentirà alle banche di utilizzare il Sukuk come garanzia per accedere alle strutture di liquidità presso la Banca centrale degli Emirati Arabi Uniti, seguendo le linee guida richieste."

Ha inoltre aggiunto che dall'inizio della crisi, il governo di Sharjah ha introdotto numerosi pacchetti e servizi a supporto di aziende e individui.

Una prima quota di SLSM è stata sottoscritta a maggio dalla Banca di Sharjah con una partecipazione di 2 miliardi di AED. Le successive tranche con una o più altre banche dovrebbero espandere lo SLSM a 4 miliardi di AED, ha aggiunto la nota.

Tradotto da: G. Mohammed.

http://www.wam.ae/en/details/1395302845926

WAM/Italian