sabato 26 settembre 2020 - 4:34:31 mattina

Mohammed bin Rashid avvia le operazioni ufficiali del Progetto Route 2020

  • 1303621927206230853 (1)
  • 3366743709346195548
  • 3086103678955253540
  • 2323336469101146183
  • 2777400107419895584
  • 54950116825364839
  • 2316143875027962003
  • 1683100218332720056
  • 1876989956821036045
  • 2213276994522461022

DUBAI, 8 luglio 2020 (WAM) - Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente, Primo Ministro e Sovrano di Dubai, ha inaugurato ufficialmente il Progetto Route 2020.

Parlando per l'occasione, lo sceicco Mohammed ha affermato che il viaggio negli Emirati Arabi Uniti verso lo sviluppo sostenibile è supportato da progetti di qualità e da un'infrastruttura riconosciuta a livello globale per la sua efficienza e affidabilità. Sviluppati dal talento degli Emirati con il supporto di competenze internazionali, questi progetti soddisfano i più alti standard globali come parte dell'obiettivo di fornire una qualità di vita e servizi superiori per tutti.

"Gli Emirati Arabi Uniti hanno obiettivi e ambizioni eccezionali. Oggi ci stiamo muovendo con fiducia, determinazione e una chiara visione per raggiungere i massimi livelli di eccellenza in vari campi. Il nostro obiettivo è fornire alle persone tutto ciò che garantisca il loro benessere, stabilità e felicità e stabilire un futuro prospero per le generazioni future.

"Oggi il mondo sta entrando in una nuova fase che porta sfide senza precedenti che alcuni potrebbero non essere pronti ad affrontare. Tuttavia, abbiamo una strategia progettata per superare sfide impreviste e creare un futuro positivo. La nostra nazione è dotata dei piani, delle competenze e delle competenze necessarie per affrontare queste difficili circostanze globali. Abbiamo la capacità di superare tutti gli ostacoli sostenendo i nostri progressi e generando nuove opportunità", ha aggiunto Sheikh Mohammed.

Il lancio è avvenuto alla presenza di Sua Altezza Sheikh Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Principe ereditario di Dubai; Sua Altezza Sheikh Maktoum bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Sovrano di Dubai; Sua Altezza Sheikh Ahmed bin Saeed Al Maktoum, presidente della Dubai Civil Aviation Authority e CEO e presidente del gruppo Emirati; Sua Altezza Sheikh Ahmed bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Presidente del Consiglio Media di Dubai. Il progetto prevede l'estensione di 15 km della linea rossa della metropolitana di Dubai dalla stazione di Jebel Ali alla stazione di Expo 2020. Il progetto Route 2020 da 11 miliardi di AED, che collega sette stazioni, sarà aperto al pubblico a settembre di quest'anno.

All'arrivo alla stazione della metropolitana di Jebel Ali, lo sceicco Mohammed è stato accolto da Mattar Mohammed Al Tayer, direttore generale e presidente del consiglio di amministrazione dei direttori delle strade e dei trasporti, RTA. Alla stazione, Sua Altezza e il suo entourage hanno guardato un video sul Progetto Route 2020 costruito come parte della visione della leadership per promuovere lo sviluppo sostenibile dell'emirato. Il progetto si è concentrato sulla costruzione di infrastrutture e servizi di riferimento globale che soddisfino le aspirazioni degli Emirati Arabi Uniti sul tema "Verso i prossimi 50 anni".

Il progetto fa parte del piano generale di RTA per fornire sistemi di trasporto di massa multimodale integrati che comprendono metropolitana, tram, autobus e trasporto marittimo. Il video ha fatto luce sulle comunità servite da Route 2020, come The Gardens, Discovery Gardens, Al Furjan, Jumeirah Golf Estates, Parco Investimento Dubai e il sito di Expo 2020; che hanno una popolazione combinata di circa 270.000.

La pista si estende per 15 km (11,8 km di pista sopraelevata e 3,2 km di pista sotterranea) e collega sette stazioni (una stazione di interscambio con la linea rossa, una stazione iconica nel sito EXPO 2020, tre stazioni sopraelevate e due stazioni sotterranee). Il progetto offre un trasporto sicuro e regolare per i visitatori dell'Expo ed i residenti delle comunità di Dubai. È anche visto come un collegamento futuro vitale tra diverse comunità di Dubai e l'Aeroporto Internazionale Al Maktoum. Il nuovo progetto funge da simbolo di sostenibilità, progresso e innovazione per le generazioni presenti e future.

Lo sceicco Mohammed e l'entourage hanno visitato la stazione di Jebel Ali, una stazione di interscambio che si estende su 8.800 metri quadrati in un'area con una capacità totale di 320.000 corridori al giorno. Sua Altezza è salito sul nuovo treno della metropolitana, che presenta alcune modifiche al disegno degli interni delle carrozze della metropolitana.

Il treno si è fermato alla stazione di Expo 2020, che vanta un disegno unico con le ali di un aereo, a significare la spinta futura di Dubai verso una maggiore innovazione. Sua Altezza e il suo entourage hanno visitato la stazione che si estende su 18.800 metri quadrati nell'area, con una capacità totale di 522.000 corridori al giorno in entrambe le direzioni ad una velocità di 29.000 corridori all'ora in entrambe le direzioni. La stazione ha tre piattaforme passeggeri e tre percorsi. È collegato sul lato orientale con l'Expo e l'Expo COEX, e sul lato ovest con l'EXPO Mall e il complesso urbano. Il disegno della stazione consente la sua integrazione con i mezzi di trasporto pubblico con spazi per autobus e taxi.

Sua Altezza lo sceicco Mohammed ha svelato il memoriale della stazione di Expo 2020, un'opera d'arte ispirata alla frase "Credo in Dio", scritta in arabo e tratta dal poema di Sua Altezza "L'inizio dei cinquanta". Il poema, che incapsula la fede in Dio e la saggezza, motiva i giovani a raggiungere risultati e aumentare la posizione della patria.

Il memoriale, progettato dall'artista internazionale El Seed, è decorato in blu per abbinare il colore predominante della stazione. Il monumento misura 1,5x3,5 metri ed è posto su una base di 1x4 metri. La selezione del colore blu simboleggia stabilità, lealtà, fiducia, intelligenza e pace. Sua Altezza ha posato per una foto con la squadra del progetto che supervisionava la costruzione della Route 2020.

Mattar Mohammed Al Tayer ha dichiarato che la metropolitana di Dubai nel suo insieme e la Route 2020, in particolare, sono state ideate da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum. Ha osservato che Sua Altezza era desiderosa di garantire che il progetto presentasse un'infrastruttura superiore, il che riflette la sua convinzione che un sistema metropolitano funga da spina dorsale dei sistemi di transito che collegano le aree chiave di Dubai.

"Route 2020 è stata benedetta dal supporto e dal seguito diretto di Sua Altezza lo sceicco Mohammed insieme a Sua Altezza lo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum e Sua Altezza lo sceicco Maktoum bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum. Le loro altezze sono state i driver chiave del progetto fin dal momento della sua concezione. Hanno seguito da vicino l'avanzamento delle fasi di progettazione e costruzione e hanno lanciato le pietre miliari del progetto fino all'inaugurazione ufficiale", ha affermato Al Tayer.

"Route 2020 ha una capacità di 46.000 corridori all'ora in entrambe le direzioni (23.000 corridori all'ora per direzione). Gli studi di RTA prevedono che il numero di ciclisti che usano Route 2020 raggiungerà i 125.000 al giorno nel 2021 e 275.000 i piloti al giorno entro il 2030. Gli studi rivelano anche che si prevede che la stazione Expo 2020 registrerà circa 35.000 visitatori Expo giornalieri durante i giorni feriali e che il numero aumenterà a 47.000 visitatori giornalieri durante i fine settimana. Questo numero rappresenta il 29% del numero totale previsto di visitatori giornalieri di Expo", ha spiegato Al Tayer.

RTA aprirà la Route 2020 al pubblico questo settembre e rivelerà in seguito i dettagli delle operazioni. Attraverso l'operatore della metropolitana, RTA continuerà i test operativi e le prove nei mesi successivi. Il test comprende quattro fasi; il primo è lo Test Statico, in cui un carrello della metropolitana immobile verrà posizionato sulla pista per eseguire una serie di test. I test comprendono sistemi di comunicazione, sistemi di funzionamento automatizzati, sistemi elettrici, aria condizionata, dispositivi elettronici di bordo, sistemi di illuminazione, nonché attrezzature per motori e freni e l'integrazione tra vari sottosistemi e componenti.

Sono attualmente in corso lavori sulla seconda fase dei test mobili, che consiste in una serie di test su un treno in movimento senza passeggeri. I test su materiale rotabile coprono motori, sistemi di frenatura, carico, sistemi di corrente elettrica, compatibilità elettromagnetica, sistemi di treni automatizzati, sistemi di comunicazione su rotaia e velocità.

A breve RTA inizierà la fase 3 dei test operativi per verificare l'affidabilità e la stabilità del sistema. Questi test sono fasi chiave del progetto e iniziano dopo il completamento dei test e l'integrazione di tutti i sistemi. Durante questa fase, il sistema funzionerà continuamente in una modalità simile alla normale operazione di ricavo, ma senza passeggeri, con l'obiettivo di raggiungere l'indicatore di prestazione operativa (KPI) mirato.

La fase 4 prevede una corsa di prova che deve essere condotta dall'operatore allo scopo di verificare la disponibilità dell'operatore prima dell'inizio delle effettive operazioni di assistenza. La prova include 14 giorni di operazioni senza cavalieri per testare i vari componenti del sistema metropolitano in tutte le modalità tra cui normale, degradata ed emergenza.

I disegni esterni delle stazioni Route 2020 presentano una versione migliorata del disegno architettonico delle stazioni della metropolitana esistenti lungo le linee rossa e verde. Tali disegni includono quattro varianti. L'iconica stazione Expo presenta ali d'aereo che simboleggiano le aspirazioni future di Dubai e la sua attenzione all'innovazione. La stazione di interscambio tra Route 2020 e la linea rossa della stazione di Jebel Ali ha un disegno simile a quello delle attuali stazioni della metropolitana al fine di mantenere l'identità complessiva del disegno. Gli altri due schemi sono per stazioni sopraelevate e sotterranee. I nuovi disegni consentono maggiori capacità rispetto alle stazioni esistenti sulla Linea Rossa, oltre a elementi di disegno che significano semplicità, modernità e sostenibilità.

Le aree delle stazioni elevate vanno da 8.100 a 8.800 metri quadrati, e le aree delle due stazioni della metropolitana vanno da 27.000 a 28.700 metri quadrati. La stazione di Expo 2020 si estende su 18.800 metri quadrati.

Il disegno degli interni delle stazioni presenta un modello contemporaneo e linee di flusso derivate dai quattro elementi della natura, vale a dire: aria (il polso della vita e la fonte della continuità), la terra (l'elemento costante della natura), il fuoco (la fonte di energia e forza) e acqua (linfa vitale e fonte di ispirazione), oltre al disegno che ricorda il futuro Dubai.

Il disegno delle nuove stazioni consente l'integrazione con il sistema di trasporto pubblico. Ogni stazione ha autobus e taxi, nonché fermate per il ritiro e la riconsegna.

Ci sarà un servizio ferroviario chiave per collegare la stazione Terminal 1 e Terminal 3 dell'aeroporto internazionale di Dubai con la stazione Expo 2020. Ci sarà un servizio di autobus per i passeggeri in partenza dalla Stazione Expo al Terminal dell'aeroporto internazionale Al Maktoum per facilitare il movimento dei passeggeri tra i due aeroporti. Nel prossimo futuro, Route 2020 sarà estesa a 3,4 km dalla stazione di Expo 2020 all'aeroporto internazionale Al Maktoum per garantire un moderno collegamento in metropolitana tra i due aeroporti.

Route 2020 ha sette stazioni tra cui una stazione di interscambio con la linea rossa, una stazione iconica nel sito di Expo, tre stazioni elevate e due stazioni della metropolitana, come segue: 1. Stazione di Jebel Ali Una stazione di interscambio che collega la Linea Rossa con una superficie totale di 8.800 metri quadrati e si estende per 150 metri di lunghezza, la stazione di Jebel Ali può servire 17.000 ciclisti all'ora durante le ore di punta e 320.000 ciclisti al giorno. La stazione ha quattro piattaforme, quattro piazzole per autobus, 17 scali di taxi e sette posti auto designati per le persone determinate. Offre inoltre otto unità di vendita al dettaglio di 388 metri quadrati per investimenti commerciali.

2. La stazione dei giardini La Stazione dei Giardini è una stazione elevata che si estende su 8.100 metri quadrati di superficie e si estende per 168 metri di lunghezza. Può servire 6.773 ciclisti all'ora nelle ore di punta e 125.000 ciclisti al giorno. La stazione ha due piattaforme, quattro posti autobus, 20 posti auto per i taxi e due posti auto designati per persone determinate. Offre inoltre cinque unità di vendita al dettaglio di 161 metri quadrati per investimenti commerciali.

3. Stazione Discovery Gardens La Stazione Discovery Gardens è una stazione elevata che si estende su 8.600 metri quadrati di superficie e si estende per 168 metri di lunghezza. Può servire 4.215 ciclisti all'ora nelle ore di punta e 125.000 ciclisti al giorno. La stazione ha due piattaforme, quattro piazzole per autobus, 20 slot per i taxi e due slot per il parcheggio per le persone di determinazione. Offre inoltre quattro unità di vendita al dettaglio di 149 metri quadrati per investimenti commerciali.

4. Stazione Al Furjan Una stazione elevata che si estende su 8.400 metri quadrati di superficie e si estende per 168 metri di lunghezza, la stazione Al Furjan può servire 4.746 corridori all'ora durante le ore di punta e 125.000 corridori al giorno. La stazione ha due piattaforme, quattro posti autobus, 20 posti auto per i taxi e due posti auto designati per persone determinate. Offre inoltre quattro unità di vendita al dettaglio di 149 metri quadrati per investimenti commerciali.

5. Stazione Jumeirah degli Stati del Golfo È la più grande stazione della metropolitana di Dubai con una superficie totale di 28.700 metri quadrati e una lunghezza di 232 metri. Può servire 11.555 ciclisti all'ora nelle ore di punta e 250.000 ciclisti al giorno. La stazione ha due piattaforme, quattro posti autobus, 20 posti auto per i taxi e due posti auto designati per persone determinate. Offre inoltre 14 unità di vendita al dettaglio di 466 metri quadrati per investimenti commerciali. La stazione ha quattro distributori automatici di biglietti per l'acquisto e il rabbocco di carte nol.

6. Stazione del Parco di Investimento di Dubai È la seconda stazione della metropolitana di Route 2020. Si estende su 27.000 metri quadrati di superficie e si estende per 226 metri di lunghezza. Può servire 13.899 ciclisti all'ora nelle ore di punta e 250.000 ciclisti al giorno. La stazione ha due piattaforme, quattro posti autobus, 20 posti auto per i taxi e due posti auto designati per persone determinate. Offre inoltre otto unità di vendita al dettaglio di 315 metri quadrati per investimenti commerciali.

7. Stazione Expo È la stazione terminale di Route 2020 che serve principalmente i visitatori di Expo. La stazione si estende su 18.800 metri quadrati di superficie e si estende per 119 metri di lunghezza. Può servire 29.000 ciclisti all'ora nelle ore di punta e 522.000 ciclisti al giorno. La stazione ha tre piattaforme, sei layby di autobus, 20 slot per i taxi e quattro slot di parcheggio designati per le persone di determinazione. Offre inoltre nove unità di vendita al dettaglio di 264 metri quadrati per investimenti commerciali. La stazione dispone di otto distributori automatici di biglietti per l'acquisto e il rabbocco delle carte Nol.

La Stazione degli Stati del Golfo di Jumeirah è la più grande stazione della metropolitana dell'intera rete metropolitana di Dubai. Serve comunità altamente popolate come gli Stati del Golfo di Jumeirah, la Città di Produzione di Dubai e la Città Sportiva di Dubai attraverso un collegamento in metropolitana. In futuro, RTA prenderà in considerazione lo sviluppo dell'ambiente circostante la stazione secondo i principi di un modello di sviluppo orientato al transito. Il concetto aumenterà significativamente la capacità della stazione e aumenterà il numero di utenti. L'area da costruire si estende su 360.000 metri quadrati e gli edifici comprendono appartamenti residenziali e appartamenti d'albergo, unità commerciali e uffici.

Il contratto di Route 2020 copre la fornitura di 50 treni (15 treni per servire Expo e 35 treni per migliorare il livello del servizio della metropolitana di Dubai). Numerosi miglioramenti sono stati introdotti nella progettazione degli interni dei nuovi treni per offrire maggiore praticità ai passeggeri e aumentare la capacità delle carrozze. Nei nuovi treni, l'ultima cabina è designata per donne e bambini e parte della prima cabina è assegnata come Classe Dorata e il resto è Classe Argentata. I posti sono disposti in uno stile trasversale nella cabina d'oro e il modello longitudinale sia nella classe argento che nella cabina per donne e bambini.

Questa distribuzione aumenterà la capacità dei treni dell'8% da 643 a 696 passeggeri. I miglioramenti includono anche nuovi disegni per maniglie e illuminazione, utilizzando il digital signage (VBSD). Includono anche una mappa dinamica illuminata per il percorso e le stazioni della metropolitana, utilizzando il sistema di illuminazione a risparmio energetico a LED e modificando il disegno del bagagliaio per renderlo utilizzabile da pendolari in piedi. I miglioramenti riguardano anche la forma e il numero di maniglie, l'uso di moderni sistemi di visualizzazione digitale, la distribuzione dei sedili su due lati del treno e il miglioramento della passerella che collega le carrozze. Le nuove carrozze garantiscono facilità d'uso per le persone di determinazione e l'imbarco e la discesa agevoli dei ciclisti.

Il disegno esterno dei treni rimarrà così com'è per mantenere il disegno e l'identità del colore della metropolitana di Dubai.

L'apertura dei progetti Route 2020 porterà numerosi vantaggi tecnici ed economici. Da un punto di vista tecnico, il progetto alleggerirà le congestioni del traffico nelle aree in cui serve del 25% e ridurrà 100.000 tonnellate di emissioni di carbonio entro il 2022; che porterà a una riduzione di 170.000 tonnellate entro il 2030.

Economicamente, il progetto apprezzerà del 20-30% i valori di noleggio e vendita di immobili residenziali e commerciali entro 250-500 metri dalle stazioni della metropolitana. Si stima che i costi risparmiati grazie all'allentamento delle congestioni del traffico raggiungeranno 3,5 miliardi di AED nel 2022 e 7 miliardi di AED entro il 2030. Ridurrà inoltre le perdite associate agli incidenti stradali di 130 milioni di AED nel 2022, che dovrebbero salire a 260 milioni di AED entro il 2030. Il progetto migliorerà la competitività di Dubai nell'attirare investitori globali nell'Emirato e nell'ospitare convegni ed esposizioni internazionali. Si prevede che tali benefici porteranno un valore di 1,7 miliardi di AED entro il 2022 e di 2,7 miliardi di AED entro il 2030.

Come parte degli sforzi per risparmiare energia ed aumentare la sostenibilità ambientale dei mezzi di transito, RTA ha applicato la tecnologia HESOP (Ottimizzatore Risparmio Energia Armonico) che recupera l'energia elettrica generata dai treni durante la frenata. Questa energia viene riutilizzata per alimentare vari carichi nelle strutture della metropolitana di Dubai come i sistemi di ventilazione e illuminazione e gli ascensori. Esistono otto HESOP installati nella nuova linea del Progetto Route 2020 e sette HESOP installati nelle linee rossa e verde esistenti. L'implementazione di HESOP ridurrà i costi operativi di 3 milioni di AED all'anno, ridurrà circa 3 milioni di kg di emissioni di carbonio all'anno e ridurrà il consumo di energia di 6,6 milioni di chilowatt all'anno.

Con l'apertura di Route 2020, la lunghezza totale delle linee rosse e verdi della metropolitana di Dubai salirà a 90 km. Allo stesso tempo, la lunghezza totale delle reti ferroviarie di Dubai salirà a 101 km (90 km per la metropolitana e 11 km per il tram).

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://www.wam.ae/en/details/1395302853890

WAM/Italian