sabato 26 settembre 2020 - 6:15:23 sera

Il Governatore della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti sottolinea l'importanza di aderire agli standard GAFI


ABU DHABI, 15 settembre 2020 (WAM) - Abdulhamid Saeed Alahmadi, Governatore della Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti, CBUAE, ha affermato che alla luce della pandemia COVID-19, le banche centrali di tutto il mondo hanno svolto un ruolo fondamentale nel promuovere la continuità dell'attività economica e salvaguardare i rispettivi settori bancario e finanziario.

''CBUAE continuerà a lavorare a fianco delle banche centrali e delle autorità finanziarie per sviluppare piani e politiche volti a rispondere rapidamente ed efficacemente alle crisi. Nel nostro mandato di ruolo di supervisione, continueremo ad aderire agli standard della Task Force di azione finanziaria, GAFI, al fine di garantire che il sistema finanziario degli Emirati Arabi Uniti sia solido e inclusivo, tenendo in considerazione le linee guida della Banca per i regolamenti internazionali a questo proposito", ha detto Alahmadi alla 44a riunione del Consiglio delle Banche Centrali Arabe e dei Governatori delle Autorità Monetarie.

Alahmadi ha affrontato diversi argomenti alla luce delle implicazioni della pandemia COVID-19. All'incontro hanno partecipato anche esperti di varie istituzioni internazionali in cui uno dei temi chiave discussi è stato l’avanzamento degli sforzi per combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo e l'importanza di espandere l'inclusione finanziaria.

In support of the Committee’s efforts, the Financial Intelligence Unit, FIU, is actively collaborating with the relevant UAE authorities, together with CBUAE, to develop effective means of cooperation through various actions, including the signing of impactful agreements with relevant authorities collection of necessary data to combat financial terrorism as well as the launch of the "Go AML" platform which facilitates analysis of suspicious transactions and the submission of reports to the concerned authorities.

In linea con le direttive di GAFI, il Comitato nazionale per la Lotta al Riciclaggio di Denaro e al Finanziamento del Terrorismo e delle organizzazioni illegali presieduto dal Governatore della CBUAE, ha adottato diverse iniziative per mitigare i crimini finanziari. Ciò include il lancio di una piattaforma intelligente "FAWRI TICK" che supporta la comunicazione e il coordinamento tra le autorità governative competenti e offre un rilevamento rapido dei rischi finanziari.

A sostegno degli sforzi del Comitato, l'unità d’informazione finanziaria, FIU, sta collaborando attivamente con le autorità competenti degli Emirati Arabi Uniti, insieme a CBUAE, per sviluppare mezzi di cooperazione efficaci attraverso varie azioni, inclusa la firma di accordi di impatto con le autorità competenti per la raccolta dei dati necessari per combattere il terrorismo finanziario nonché il lancio della piattaforma "Go AML" che facilita l'analisi di transazioni sospette e la presentazione di segnalazioni alle autorità interessate.

Commentando questi sviluppi, il Governatore della CBUAE, ha approvato l'importanza di affrontare questo problema come parte dell'agenda nazionale degli Emirati Arabi Uniti e ha sottolineato la necessità di intraprendere azioni appropriate per quanto riguarda la lotta al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo. Gli sforzi includono la creazione di un dipartimento dedicato e finalizzato alla supervisione degli istituti finanziari autorizzati e all'agevolazione della cooperazione a livello nazionale e internazionale, in conformità con gli standard del GAFI.

Il dottor Pleyer ha anche sottolineato l'importanza della digitalizzazione nella promozione dell'inclusione finanziaria in Medio Oriente e nella regione Nord Africa, MENA, verso l'abilitazione di servizi finanziari e bancari accessibili a tutti i segmenti della comunità in un ambiente ben regolamentato.

Durante l'incontro, Luiz da Silva, vicedirettore generale della Banca dei regolamenti internazionali, BRI, ha affrontato l'impatto dei cambiamenti climatici sul sistema finanziario, rilevando che la tecnologia, le norme politiche e sociali e gli eventi legati ai cambiamenti climatici comportano liquidità, notando i rischi di credito e operativi che possono portare successivamente ad un aumento del rischio sistemico.

Ha anche fatto riferimento all'importanza di utilizzare i green bond come parte delle strategie di ripresa post-COVID-19 delle banche centrali nei confronti del cambiamento climatico, in quanto è un fattore che può influire sulla stabilità finanziaria.

Tradotto da: G. Mohammed.

http://www.wam.ae/en/details/1395302870127

WAM/Italian