sabato 26 settembre 2020 - 6:58:31 sera

Relazione WAM: l'accordo di pace tra Emirati Arabi Uniti e Israele rafforzerà la stabilità e lo sviluppo della regione


ABU DHABI, 15 settembre 2020 (WAM) - L'Accordo di Pace, che sarà firmato oggi dagli Emirati Arabi Uniti e Israele a Washington, offre una reale opportunità per rafforzare la sicurezza e la stabilità nella regione del Medio Oriente.

Le reazioni internazionali all'accordo concordano sul fatto che si tratta di un passo storico che ravviverà il processo di pace globale ed è una risposta realistica ai cambiamenti geopolitici e alle sfide di sicurezza e sviluppo che la regione deve affrontare.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno sottolineato che la firma dell'accordo evidenzia la sua sovranità sulle proprie decisioni e che non è prevenuto nei confronti di nessuna parte, rilevando che mira principalmente a differenziare tra posizioni politiche e relazioni normali, che a suo avviso apriranno nuove prospettive di prosperità e stabilità nella regione.

L'accordo di pace promuoverà anche la causa palestinese, che è il fattore più influente nella sicurezza della regione in termini di dichiarazioni politiche, a un modo logico di affrontare la causa, in linea con l'analisi geopolitica della situazione nella regione e nel resto del mondo. È anche un passo fondamentale per raggiungere una soluzione equa e sostenibile alla causa palestinese.

Gli Emirati Arabi Uniti sottolineano che non stanno cambiando la propria posizione per sostenere la creazione di uno stato palestinese basato sui confini del 4 giugno 1967, con Gerusalemme Est come capitale, in conformità con le legittime risoluzioni internazionali e l'Iniziativa per la pace araba, affermando che la pace con Israele non influirà sul sostegno storico del paese alla causa palestinese e ai diritti del popolo palestinese.

Gli Emirati Arabi Uniti sono al quarto posto a livello mondiale in termini di fornitura di assistenza finanziaria all'Autorità Palestinese dal 1994 per un valore di 2,104 miliardi di dollari, ed è uno dei principali donatori dell'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e il lavoro per i rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente, UNRWA, donando più di 828,2 milioni di dollari tra il 2013 e il 2020, oltre ai suoi progetti di sviluppo e soccorso in varie aree della Palestina.

Ha inoltre sottolineato che accoglierà sempre la comunità palestinese, che ha svolto un ruolo positivo negli ultimi decenni nello sviluppo degli Emirati Arabi Uniti.

All'inizio di questo mese, è stato istituito il "Club dell'amicizia Emirati-Palestinesi" per promuovere la comunicazione e rafforzare i legami generali Emirati-Palestinesi.

Nello stesso quadro, l'accordo di pace mira a creare un'economia basata sulla conoscenza, facilitare l'adozione di tecnologie avanzate e innovazione in tutti i settori, ristabilire un nuovo sistema basato sul raggiungimento della sicurezza e della stabilità e generare opportunità di crescita per i popoli della regione.

I due paesi hanno anche adottato misure per rafforzare la loro cooperazione bilaterale in molte aree vitali, in particolare negli affari esteri, nella sicurezza alimentare e nella ricerca medica e sanitaria, soprattutto in relazione al nuovo coronavirus, COVID-19.

Il 1 settembre 2020, gli Emirati Arabi Uniti hanno ricevuto una delegazione USA-Israele presieduta da Jared Kushner, consigliere senior del presidente Donald Trump, per discutere la loro cooperazione bilaterale in settori chiave, come investimenti, finanza, salute, programmi spaziali civili, aviazione civile, politica estera e affari diplomatici, turismo e cultura.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://www.wam.ae/en/details/1395302870147

WAM/Italian