sabato 26 settembre 2020 - 8:09:49 sera

Gli Emirati Arabi Uniti condannano gli Houthi per aver preso di mira le strutture civili nell’Arabia Saudita e lo Yemen con missili balistici


ABU DHABI, 15 settembre 2020 (WAM) - Gli Emirati Arabi Uniti hanno pienamente condannato le milizie Houthi sostenute dall'Iran per aver attaccato strutture civili ed economiche nell’Arabia Saudita e Yemen con missili balistici, nonché per i suoi attacchi a Marib, che ospita oltre due milioni di civili sfollati, fuggiti dalle aree dominate dalle milizie, sottolineando che gli attacchi avrebbero peggiorato la terribile situazione umanitaria nello Yemen.

Nella sua dichiarazione, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha espresso la sua preoccupazione per il continuo rifiuto delle milizie di sostenere gli sforzi di Martin Griffiths, l'Inviato del Segretario Generale delle Nazioni Unite in Yemen, confermando l’importanza della proposta di un cessate il fuoco permanente nel Paese, che consentirà la ripresa del lavoro e degli sforzi umanitari ed economici per raggiungere una soluzione politica alla crisi.

La dichiarazione del ministero ha anche sottolineato che gli attacchi e le minacce in corso evidenziano la natura dei pericoli che la regione deve affrontare a causa del colpo di stato degli Houthi e costituiscono la prova dei tentativi delle milizie di minare la sicurezza e la stabilità nella regione.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno elogiato gli sforzi dell'Arabia Saudita per attuare l'accordo di Riyadh, che contribuirà a guidare gli sforzi volti a porre fine alla crisi yemenita, in particolare attraverso il processo di pace sostenuto dall'ONU e dal suo inviato in Yemen.

Ha inoltre riconfermato il suo impegno a sostenere il popolo yemenita e a sostenere le loro legittime aspirazioni di sviluppo, pace e sicurezza nel quadro della sua politica di sostegno a tutto ciò che avvantaggia i popoli della regione.

Tradotto da: G. Mohammed.

http://wam.ae/en/details/1395302869937

WAM/Italian