sabato 26 settembre 2020 - 6:47:03 sera

Il ministro dell'Economia degli Emirati Arabi Uniti sottolinea le prospettive economiche e di investimento della firma dell'Accordo di pace tra gli Emirati Arabi Uniti e Israele


WASHINGTON, 15 settembre 2020 (WAM) - Abdullah bin Touq Al Marri, Ministro dell'Economia degli Emirati Arabi Uniti, ha affermato che la firma dell'accordo di pace tra gli Emirati Arabi Uniti e Israele aprirà in un certo senso nuovi orizzonti per la cooperazione economica tra i due Paesi, il che serve i loro interessi reciproci e rafforza le basi per lo sviluppo sostenibile a livello regionale.

Il ministro dell'Economia ha sottolineato l'importanza dei vantaggi economici della firma dell'accordo, in base al suo ruolo nello stimolare la cooperazione commerciale e di investimento in vari settori tra gli Emirati Arabi Uniti e Israele, nonché la regione nel suo insieme. Ha ulteriormente evidenziato le nuove opportunità che questo accordo metterà a disposizione a livello aziendale e a quello dei settori più importanti per la cooperazione tra i due paesi nella fase successiva.

Ha spiegato: "Abbiamo promettenti opportunità di cooperazione in settori vitali che servono i futuri programmi di sviluppo economico dei due Paesi. Questi includono farmaci, energia, scienze della vita, sicurezza alimentare, servizi finanziari, turismo e viaggi, oltre ai campi dello spazio , difesa, sicurezza, ricerca e sviluppo ".

Al Marri stava partecipando a un webinar congiunto ospitato dal Business Council Americo- Emiratino e dall’Iniziativa di Business americo-israeliana della Camera di commercio americana, con il supporto dell'Ufficio commerciale dell'Ambasciata degli Emirati Arabi Uniti a Washington.

Il webinar si è tenuto a margine della partecipazione del ministro come parte della delegazione degli Emirati Arabi Uniti in visita negli Stati Uniti d'America per firmare ufficialmente l'accordo, secondo il quale le relazioni tra gli Emirati Arabi Uniti e Israele verranno normalizzate, rendendo il Paese il terzo paese arabo e il primo paese del Golfo a stabilire relazioni diplomatiche con Israele.

Al webinar hanno partecipato più di 500 consiglieri d'affari e membri della camera, in particolare il Consiglio degli Affari degli Stati Uniti e degli Emirati Arabi Uniti, l'Iniziativa imprenditoriale tra gli Stati Uniti e Israele e direttori di diverse società multinazionali.

Durante il webinar, Al Marri ha affermato che gli Emirati Arabi Uniti e Israele lavoreranno insieme per esplorare aree di cooperazione e sviluppare congiuntamente progetti di partnership vitali tra comunità imprenditoriali in entrambi i paesi.

"I risultati della firma di questo storico accordo apriranno la strada a nuove opportunità di business e d’investimento, generando nuovi flussi di cassa e solide attività commerciali che forniranno vantaggi immediati agli Emirati Arabi Uniti e a Israele. I settori privati di entrambi i paesi, così come le economie regionali, trarranno sicuramente vantaggio da questo accordo", ha affermato.

Ha aggiunto: "Le imprese americane svolgono un ruolo fondamentale nello stabilire legami economici e commerciali tra gli Emirati Arabi Uniti e Israele, e gli investitori e le società americane possono essere i principali attori in questo senso e fungere da collegamenti vitali, operando fuori dalle loro sedi e uffici situati negli Emirati Arabi Uniti e Israele ".

Inoltre, ha elaborato i principali piani e obiettivi adottati dal governo degli Emirati Arabi Uniti per la fase imminente, evidenziando il piano generale del governo e un pacchetto di 33 iniziative per sostenere l'economia nazionale e promuovere la sostenibilità.

"I nostri sforzi e iniziative in questo senso fanno parte della nostra visione per superare le sfide economiche causate dalla pandemia COVID-19, promuovere la crescita, sostenere le attività commerciali in tutti i settori chiave, migliorare la resilienza e la competitività dell'economia nazionale e sviluppare un lungo termine modello di sviluppo economico a lungo termine", ha concluso il ministro.

Tradotto da: G. Mohammed.

http://www.wam.ae/en/details/1395302870152

WAM/Italian