domenica 29 novembre 2020 - 5:36:54 mattina

Hackathon umanitario internazionale verrà lanciato virtualmente a novembre


DUBAI, 27 ottobre 2020 (WAM) - Il Consiglio del Futuro di Dubai per le Iniziative per l'aiuto Umaniterio in collaborazione con la Fiera e Conferenza Internazionale per lo Sviluppo e l'aiuto Umanitario di Dubai - DIHAD, ospiterà il primo Hackathon Umanitario Internazionale praticamente nel suo genere regione il 17 e 18 novembre 2020.

Hackathon di due giorni si concentra su aiuti, gestione delle crisi e COVID-19.

Hackathon è impostato per riunire organizzazioni internazionali, incubatori, aziende tecnologiche, start-up, hacker innovativi, programmatori, sviluppatori, accademici e studenti internazionali e locali. Si uniranno per generare nuove idee, costruire prototipi e lanciare nuovi progetti per persone in crisi umanitarie, gestione della folla in crisi e programmi di sensibilizzazione tra molti altri. Presenteranno soluzioni che aiutano ad affrontare queste questioni come lo sviluppo di algoritmi per raccogliere segnali di allarme precoce, lo sviluppo di sistemi per gestire rifornimenti e rifugi, lo sviluppo di un sistema di preparazione alle crisi e molto altro ancora.

I partecipanti avranno l'opportunità di scegliere le sfide umanitarie dai percorsi identificati dagli organizzatori in collaborazione con le principali organizzazioni umanitarie per competere per la possibilità di lanciare durante DIHAD 2021 e vincere 150.000 AED.

Si prevede che hackathon attirerà più di 200 partecipanti da tutto il mondo, che condivideranno le loro idee innovative che serviranno come soluzioni alle attuali sfide umanitarie, in particolare quelle emerse dopo la pandemia COVID-19.

Commentando hackathon, il dottor Manal Omran Taryam, membro del consiglio di amministrazione e amministratore delegato della Fondazione Noor Dubai, ha dichiarato: "L'importanza di hackathon umanitario internazionale non risiede solo nel ruolo che svolge nel riunire le menti più brillanti del mondo, ma anche nell'utilizzo del potenziale dei giovani e nell'impiego delle ultime tecnologie per trovare soluzioni che possono essere implementate nelle zone di crisi della vita reale. Questa è un'iniziativa come nessun'altra, iniziata qui dagli Emirati Arabi Uniti, la terra delle possibilità, per servire l'umanità".

Il dottor Waleed Al-Ali, consulente presso le Iniziative Globali di Mohammed bin Rashid Al Maktoum, ha dichiarato: "I partecipanti all'Hackathon umanitario internazionale stanno facendo molto di più che competere, stanno cambiando il mondo e utilizzano i loro talenti, istruzione ed esperienze per una migliore futuro per tutte le persone coinvolte ".

Ha aggiunto: "Questa iniziativa non sarebbe stata possibile senza la visione della nostra saggia leadership, che ha sempre sottolineato l'importanza del lavoro umanitario".

Hackathon umanitario internazionale è un'iniziativa del Consiglio del Futuro di Dubai sull'Aiuto Umanitario e DIHAD, sponsorizzato dalle Iniziative Globali di Mohammed Bin Rashid Al Maktoum e supportato dal Dipartimento per gli affari islamici e le attività di beneficenza. Inoltre, il partner tecnologico di Hackathon è IBM e le sfide umanitarie sono fornite dalla Città Umanitaria Internazionale, Noor Dubai, Fondazione dell'aiuto d'acqua di Dubai e Médecins Sans Frontières e altri.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

https://wam.ae/en/details/1395302880993

WAM/Italian