mercoledì 25 novembre 2020 - 6:31:25 sera

Noura Al Kaabi presiede la 24a riunione dei Ministri della Cultura del CCG


ABU DHABI, 15 novembre 2020 (WAM) - Noura bint Mohammed Al Kaabi, Ministro della Cultura e della Gioventù, ha presieduto la 24a riunione dei ministri della cultura del Consiglio dei Paesi della Cooperazione del Golfo, GCC, che ha discusso temi relativi alla promozione congiunta delle azioni CCG e sostegno ai piani di sviluppo culturale.

Durante l'incontro, Al Kaabi ha accolto i ministri partecipanti e ha augurato a Sayyid Dhi Yazan bin Haitham bin Tariq Al Saeed, Ministro della Cultura, dello Sport e della Gioventù dell'Oman, fortuna e successo nella creazione di un prospero futuro culturale per la comunità dell'Oman.

Ha anche presentato gli sforzi degli Emirati Arabi Uniti per combattere le sfide che il settore culturale deve affrontare a causa della pandemia COVID-19, rilevando che è stato condotto un sondaggio nazionale per monitorare le difficoltà che devono affrontare le industrie culturali e creative.

Al Kaabi ha sottolineato che un programma nazionale a sostegno delle persone colpite dalla pandemia, lanciato dal Ministero della Cultura e della Gioventù, ha fornito 140 sovvenzioni finanziarie a individui e aziende coinvolte nel settore creativo e che lavorano in 25 diversi campi di innovazione.

"Gli Emirati Arabi Uniti stanno sostenendo e promuovendo il proprio prodotto culturale, sia a livello regionale che internazionale, nonché integrando la cultura nei suoi piani di sviluppo, sviluppando le capacità dei giovani talenti e formando nuove generazioni di imprenditori innovativi, nell'attuazione della strategia del paese relativa alla cultura e industrie creative, volte ad aumentare il contributo del settore culturale al PIL. È giunto il momento di redigere un piano comune del CCG per il settore e abbiamo un ricco patrimonio culturale e artistico, supportato da risorse e capacità significative e menti di talento in grado di guidare questo settore ", ha affermato.

Ha aggiunto che le iniziative ed i progetti degli Emirati Arabi Uniti, che mirano a promuovere la lingua araba e superare congiuntamente le relative sfide che devono affrontare i paesi del CCG ed i paesi arabi, comporteranno la stesura di programmi e politiche a sostegno delle nuove generazioni di parlanti di lingua araba.

"Gli Emirati Arabi Uniti hanno pubblicato il primo rapporto sullo stato e il futuro dell'arabo, che spiega le difficoltà che la nostra lingua araba deve affrontare. I risultati del rapporto aiuteranno a sviluppare nuovi metodi di insegnamento della lingua ed a renderla un modo per comunicare e acquisire conoscenze", ha aggiunto Al Kaabi.

Ha anche elogiato l'adozione da parte dei leader del GCC della "Strategia culturale per gli Stati del GCC 2020-2030", affermando al contempo il sostegno degli Emirati Arabi Uniti a tutti i partenariati culturali con altri paesi, alla luce del suo impegno a garantire la sostenibilità del settore culturale iracheno.

La cooperazione tra Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Kuwait, Francia e altri paesi nella creazione dell'Alleanza internazionale per la protezione del patrimonio nelle aree di conflitto, ALIPH, è un modello ideale di cooperazione internazionale efficace, ha osservato, mentre esorta il CCG ad adottare simili iniziative.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://www.wam.ae/en/details/1395302886694

WAM/Italian