martedì 24 novembre 2020 - 12:11:12 mattina

Il Ministero della Salute e la Banca Islamica di Sharjah sviluppano una nuova struttura di dialisi


SHARJAH, 21 novembre 2020 (WAM) - Il Ministero della Salute e della Prevenzione, MoHAP, ha firmato un Memorandum d’intesa, MoU, con la Banca Islamica di Sharjah per sviluppare un centro di dialisi a Sharjah.

Il MoU mira a rafforzare la partnership strategica e la cooperazione reciproca tra le due entità e aiutare i pazienti a ottenere servizi sanitari tecnologicamente avanzati secondo le più recenti pratiche internazionali. Mira anche a soddisfare le esigenze dei pazienti con insufficienza renale e migliorare la qualità della loro vita.

L'accordo è stato firmato presso la sede della Banca Islamica di Sharjah dal dottor Yousif Mohammed Al Serkal, direttore generale dello Stabilimento dei Servizi Sanitari degli Emirati, e da Mohammed Ahmed Abdullah, CEO della Banca Islamica di Sharjah, alla presenza di alcuni alti funzionari da entrambi i lati.

Il dottor Al Serkal ha affermato che la firma del memorandum d'intesa con la Sharjah Islamic Bank fa parte degli sforzi in corso del ministero per rafforzare la partnership della comunità con altre istituzioni nel paese e riflette la volontà di entrambe le entità di cooperare efficacemente al servizio della gente. Supporta anche i piani del ministero su misura per fornire servizi sanitari completi, facilitare e accelerare l'accesso dei pazienti ai servizi di dialisi.

Ha aggiunto che la nuova struttura contribuirà a ridurre l'onere per i pazienti e le loro famiglie riducendo i tempi di attesa, soddisfacendo la crescente domanda di servizi medici e fornendo ai pazienti diversi servizi sanitari.

Sottolineando l'importanza della cooperazione con la Sharjah Islamic Bank, Al Serkal ha sottolineato che la banca è uno dei partner del ministero che supporta i suoi progetti e programmi sviluppati per raggiungere la sostenibilità e fornire servizi sanitari secondo i migliori standard internazionali.

Ha lodato gli illustri servizi forniti dal ministero ai pazienti in dialisi, aggiungendo che MoHAP, per la prima volta negli Emirati Arabi Uniti e in Medio Oriente, ha lanciato l'anno scorso il nuovo sistema di dialisi peritoneale automatizzata, "Homechoice Claria", per gestire i pazienti a distanza, basato sulla nuvola di informazioni. Questo sistema consente agli operatori sanitari di monitorare e gestire a distanza le sessioni di emodialisi domiciliare.

Da parte sua, Abdullah ha affermato: "La nostra partnership con il ministero è in linea con le direttive della saggia leadership per migliorare la salute del pubblico e fornire un'assistenza sanitaria completa e integrata basata su modi innovativi e sostenibili che assicurino la protezione della comunità dalle malattie. "

Tradotto da: G. Mohammed.

http://www.wam.ae/en/details/1395302888429

WAM/Italian