venerdì 30 settembre 2022 - 9:14:48 sera

Focus su commercio, economie e clima nella riunione annuale ISO 2022 che si svolge negli UAE

  • انطلاق فعاليات الاجتماع السنوي للمنظمة الدولية للتقييس في أبوظبي
  • انطلاق فعاليات الاجتماع السنوي للمنظمة الدولية للتقييس في أبوظبي
  • انطلاق فعاليات الاجتماع السنوي للمنظمة الدولية للتقييس في أبوظبي
  • انطلاق فعاليات الاجتماع السنوي للمنظمة الدولية للتقييس في أبوظبي
  • انطلاق فعاليات الاجتماع السنوي للمنظمة الدولية للتقييس في أبوظبي
  • انطلاق فعاليات الاجتماع السنوي للمنظمة الدولية للتقييس في أبوظبي
  • انطلاق فعاليات الاجتماع السنوي للمنظمة الدولية للتقييس في أبوظبي
video imaggini

ABU DHABI, 19 settembre 2022 (WAM) - Il Ministero dell'Industria e della Tecnologia Avanzata ( MoIAT ) degli Emirati Arabi Uniti questa settimana ospita la riunione annuale 2022 dell'Organizzazione internazionale per la standardizzazione (ISO), iniziata lunedì presso il Centro affari ADNOC di Abu Dhabi, sotto il tema "Collaborare per il bene".

L'evento si svolg dal 19 al 23 settembre e vedrà la partecipazione di oltre 5.000 delegati, tra cui funzionari e rappresentanti degli organismi nazionali di normalizzazione , nonché esperti e tecnici provenienti da più di 120 paesi.

Attraverso l'evento, gli Emirati Arabi Uniti cercano di aumentare le esportazioni e guidare l'azione per il clima migliorando la collaborazione con gli organismi di standardizzazione di tutto il mondo mentre il paese persegue il suo obiettivo di diventare un hub industriale globale.

L'evento vede la sponsirizzazione delle principali società e istituzioni degli Emirati Arabi Uniti , tra cui Emirates Steel, Emirates Global Aluminium , Al- Futtaim Group, Etihad Aviation Group, Multinational Companies Business Group (MCBG) e il Dipartimento dell'Energia di Abu Dhabi.

Con sede a Ginevra, in Svizzera, l'ISO comprende 167 paesi membri e più di 340 comitati tecnici. Collega i settori pubblico e privato per promuovere l'ecosistema delle infrastrutture di qualità, con rappresentanti di 123 membri e 31 paesi osservatori che partecipano ai suoi incontri annuali.

Omar Al Suwaidi, sottosegretario del Ministero dell'Industria e della Tecnologia Avanzata, ha aperto l'incontro annuale dell'ISO. Ulrika Francke , presidente dell'ISO, e Sergio Mujica, segretario generale dell'ISO, hanno anche tenuto discorsi di apertura.

Nel suo discorso di apertura, Al Suwaidi ha sottolineato come il sostegno all'agenda di standardizzazione globale e l'allineamento con gli standard internazionali promuova la crescita commerciale e stimoli il commercio internazionale.

"L'incontro di questa settimana è vitale non solo per l'ecosistema industriale globale, ma più in generale per il commercio e le economie. La standardizzazione sostiene l' economia globale e aumenta la fiducia nel commercio internazionale. Ma gli standard supportano anche gli obiettivi di sviluppo sostenibile e l'ISO e i suoi membri sono impegnati per guidare l'azione per il clima. Insieme, miriamo a spingere le relazioni economiche e commerciali a nuovi livelli, posizionando gli Emirati Arabi Uniti come un hub internazionale per l'industria, il commercio e gli affari".

Ha continuato: "Il ministero ha il mandato di responsabilizzare il settore industriale e aumentare il suo contributo al PIL nazionale. Questo ruolo include l'aumento delle esportazioni sfruttando la posizione geografica strategica degli Emirati Arabi Uniti, le infrastrutture di livello mondiale e le capacità logistiche. L'anno scorso, le esportazioni industriali sono state pari a circa 31,6 miliardi di dollari, che rappresentano una parte significativa del contributo del settore industriale al PIL. Le nostre robuste esportazioni riflettono il sistema di infrastrutture di qualità sempre più efficace degli Emirati Arabi Uniti, compreso il nostro lavoro per allinearci agli standard internazionali e aumentare la conformità".

Ulrika Francke, presidente ISO, ha affermato: "L'anno passato ha evidenziato una crescita sostenibile e verde in cima all'agenda globale. Il valore e la pertinenza degli standard a questo riguardo vengono sempre più riconosciuti, ma abbiamo altro lavoro da fare".

Tradotto da: Mina Samir Fokeh .

http://wam.ae/en/details/1395303084712

WAM/Italian