domenica 27 novembre 2022 - 1:49:37 mattina

La 19a edizione di Automechanika Dubai apre al Dubai World Trade Center

  • انطلاق معرض "أوتوميكانيكا دبي" في نسخته الـ 19
  • انطلاق معرض "أوتوميكانيكا دبي" في نسخته الـ 19
  • انطلاق معرض "أوتوميكانيكا دبي" في نسخته الـ 19
  • انطلاق معرض "أوتوميكانيكا دبي" في نسخته الـ 19

DUBAI, 22 novembre 2022 (WAM) - Automechanika Dubai, la più grande fiera internazionale del Medio Oriente per l'industria dell'aftermarket automobilistico, ha aperto oggi al Dubai World Trade Center con una vasta vetrina di prodotti, servizi, tecnologie e approfondimenti presenti e futuri da esperti del settore.

Esibendo le ultime tecnologie e innovazioni provenienti da tutta la regione e oltre, la 19a edizione, organizzata da Messe Frankfurt Middle East, vanta un impressionante aumento del 79% della superficie espositiva quest'anno, per ospitare un totale di 1.145 espositori - un 98% aumento rispetto al 2021. La rappresentanza degli espositori quest'anno proviene da oltre 53 paesi con 20 padiglioni nazionali in mostra, tra cui Türkiye, Germania, Italia, India, Corea, Malesia e Cina. Distribuito in undici padiglioni al DWTC, Automechanika Dubai presenta sei settori di prodotto: parti e componenti, elettronica e sistemi, accessori e personalizzazione, pneumatici e batterie, riparazione e manutenzione e autolavaggio, cura e ricondizionamento.

L'Hong Kong Auto Parts Industry Association ha, per la prima volta, lanciato un padiglione nazionale ufficiale ad Automechanika Dubai, composto da espositori provenienti da tutto il settore dell'aftermarket automobilistico.

Intervenendo alla cerimonia ufficiale di apertura, Norman WH Ng, presidente dell'organizzatore del padiglione Hong Kong Auto Parts Industry Association, ha affermato che la partecipazione ad Automechanika Dubai è durata due anni. “Siamo così entusiasti di essere finalmente qui – questo è un grande momento per noi, i nostri partner e la nostra associazione”, ha affermato Ng. "Abbiamo partecipato ad altre Automechanikas in tutto il mondo, ma questa è la nostra prima volta a Dubai e non vediamo l'ora di impegnarci con il settore e stringere nuove partnership nei prossimi tre giorni". Il primo giorno ha visto anche la firma di una doppia partnership tra Minerals Circles Bearings (MCB), uno dei principali distributori di cuscinetti della regione, e Corteco (Germania) e GMB (Stati Uniti), fornitori leader a livello internazionale di ricambi per automobili.

La partnership consentirà a Minerals Circles Bearings un maggiore accesso ai mercati internazionali, aprendo in particolare reti di fornitori per la sua crescente divisione di cuscinetti per auto elettriche.

Commentando entrambe le partnership, Hassanein Alwan, amministratore delegato di Mineral Circles Bearings, ha dichiarato: “Con l'introduzione delle auto elettriche negli ultimi anni, Mineral Circles Bearings cresce per soddisfare le ultime esigenze del settore attraverso una partnership con GMB e Corteco. Con l'espansione del mercato delle auto elettriche sudcoreane a un CAGR di circa il 33,8% nel periodo di previsione 2023-2028, queste partnership ci posizionano strategicamente per fornire pompe dell'acqua elettriche di qualità superiore e molto altro ancora".

Il ritorno di quest'anno è l'Automechanika Academy, che si svolgerà durante tutti e tre i giorni della fiera e comprende relatori e relatori come Kyle Weber, Customer Journey & Innovation Manager presso CEER Motors, il primo produttore di veicoli elettrici della regione, e Aasif Khan, Industry Consulente - Discrete Industries presso SAP.

Subharshee Ramarathnam, Principal Consultant - Mobility Practice, Frost & Sullivan, ha presentato una panoramica dell'aftermarket dei veicoli sia a livello regionale che globale durante il Day One. Discutendo del numero di veicoli leggeri in funzione nel GCC, Ramarathnam ha rivelato che attualmente sono in circolazione 17,4 milioni, di cui oltre 8,5 milioni in Arabia Saudita e 4,1 milioni negli Emirati Arabi Uniti. Un tasso di crescita annuo composto del tre per cento vedrà il numero di veicoli leggeri salire a 19,1 milioni entro il 2025.

Le sessioni della giornata di apertura includevano anche una tavola rotonda incentrata sull'evoluzione della leadership tra le perturbazioni del mercato e le nuove sfide che il settore automobilistico deve affrontare. Toccando la crescita di un abbonamento per modello di servizio come quello di Uber e Careem, viaggi di acquisto da online a offline, potenziali veicoli alimentati a idrogeno e la proliferazione di scooter elettrici, il panel ha dipinto l'immagine di un settore in evoluzione.

"Il settore automobilistico è stato lo stesso negli ultimi 50-60 anni, ma non sarà lo stesso tra 10 anni", ha affermato Tony Abouzolof, co-fondatore e amministratore delegato di Syncron. “Ci sono così tante interruzioni e cambiamenti che avvengono tutti allo stesso tempo. Penso che tra 10 anni non parleremo nemmeno del settore automobilistico, parleremo invece di "mobilità".

https://www.wam.ae/en/details/1395303104671