martedì 18 maggio 2021 - 11:00:37 mattina

Mohammed bin Rashid annuncia i nomi del secondo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti, inclusa la prima astronauta araba donna


DUBAI, 10 aprile 2021 (WAM) - In un nuovo passo che si traduce nell'inesorabile ricerca degli Emirati Arabi Uniti verso la leadership globale nel campo dell'esplorazione spaziale, Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai, ha annunciato i nomi dei due nuovi astronauti degli Emirati che formeranno il secondo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti e ha inoltre rivelato che include la prima astronauta araba donna.

Il nuovo lotto di astronauti continuerà la marcia scientifica che gli Emirati Arabi Uniti hanno lanciato anni fa con l'obiettivo di rafforzare il settore spaziale e sviluppare una squadra nazionale di astronauti in grado di realizzare le aspirazioni del Paese nell'esplorazione scientifica e partecipare all'esplorazione spaziale con equipaggio.

Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha dichiarato: "Oggi annunciamo due nuovi astronauti degli Emirati, tra cui la prima astronauta araba donna - Nora AlMatrooshi e Mohammed AMulla. Sono stati selezionati tra più di 4.000 candidati e la loro formazione inizierà presto per i voli spaziali internazionali. Ci congratuliamo con il paese per loro. Ci congratuliamo con loro e contiamo su di loro per elevare il nome degli Emirati Arabi Uniti sempre più in alto nello spazio ".

Un team integrato I due nuovi astronauti si uniscono agli astronauti Hazzaa AlMansoori e Sultan AlNeyadi per formare una squadra di quattro nell'ambito del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti, al servizio della strategia della base del centro spaziale di Mohammed Bin Rashid (MBRSC) per raggiungere la visione della saggia leadership del Emirati Arabi Uniti e ne fanno una delle nazioni leader nel campo attraverso il Programma spaziale nazionale Prima astronauta araba donna, Nora AlMatrooshi Il secondo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti comprende la prima astronauta araba, Nora AlMatrooshi, che ha conseguito una laurea in ingegneria meccanica presso l'Università degli Emirati Arabi Uniti nel 2015 e ha anni di esperienza nel campo dell'ingegneria. AlMatrooshi ha eccelso nei campi dell'ingegneria e della matematica durante i suoi anni accademici, classificandosi al primo posto negli Emirati Arabi Uniti per le Olimpiadi Matematiche Internazionali del 2011 e rappresentando gli Emirati Arabi Uniti alla Conferenza dei giovani alle Nazioni Unite nell'estate del 2018 e nell'inverno del 2019.

Astronauta Mohammed AlMulla L'altro astronauta del secondo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti è Mohammed AlMulla, che all'età di 19 anni ha ottenuto una licenza di pilota commerciale dall'autorità australiana per l'aviazione civile per diventare il più giovane pilota della polizia di Dubai. Ha poi stabilito un altro record, diventando il più giovane allenatore nella stessa organizzazione a 28 anni, dopo aver ottenuto la licenza di addestratore pilota dall’Autorità generale per l'aviazione civile (GCAA). Durante la sua carriera ha conseguito una laurea in giurisprudenza ed economia nel 2015 e un Executive Master in Pubblica Amministrazione presso la Scuola di governo di Mohammed Bin Rashid nel 2021.

AlMulla è attualmente il capo del dipartimento di formazione del Centro Ala Aerea della polizia di Dubai. Ha ricevuto la Medaglia "Bravery" da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum e il premio del comandante in capo per il miglior ufficiale in un campo specializzato, oltre al Premio per l'eccellenza globale della polizia di Dubai.

Per l'umanità Le future missioni degli astronauti degli Emirati forniranno alla comunità scientifica e globale nuove conoscenze scientifiche e sosterranno il progresso dell'industria spaziale nel mondo arabo e contribuiranno a creare un futuro migliore per l'umanità.

Un esempio eccezionale dal mondo arabo I passi che gli Emirati Arabi Uniti hanno intrapreso per preparare gli astronauti, che esibiscono i record più alti in campi come la tecnologia, la scienza e la matematica e li inviano nello spazio è in realtà un invito per la gioventù araba a sognare in grande e seguire completo da uomo. Gli Emirati Arabi Uniti oggi si sono fatti un nome forte nel settore spaziale arabo, capitalizzando gli impressionanti risultati finora come il successo della Sponda "Speranza", la prima missione araba su Marte.

Verso i prossimi 50 anni L'annuncio del secondo lotto di astronauti è una testimonianza della visione progressiva della leadership verso la costruzione di un'economia basata sulla conoscenza in una comunità intelligente fondata sui pilastri dell'innovazione tecnologica e della ricerca scientifica. Questo definisce il viaggio verso il Centenario degli Emirati Arabi Uniti 2071.

Il settore spaziale nazionale ha registrato investimenti per oltre 22 miliardi di AED negli ultimi anni e la selezione di astronauti per responsabilizzare i quadri nazionali è un progetto integrale alla guida di questo settore.

Costruire le capacità degli Emirati Yousuf Hamad AlShaibani, Direttore generale, MBRSC, ha dichiarato: "Oggi continuiamo il nostro viaggio per scrivere una nuova storia scientifica per la regione araba nel campo dell'esplorazione spaziale, che è stata lanciata grazie alla visione della nostra saggia leadership e guida verso la realizzazione del nostro sogno di essere in prima linea nel settore spaziale. Il Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti è fondamentale per raggiungere questa visione ambiziosa, poiché mira a costruire un'economia basata sulla conoscenza per i giovani degli Emirati Arabi Uniti che sarà fondamentale per progetti futuri avanzati. Questo ci aiuterà a realizzare la visione della nostra leadership che ci ha insegnato che nulla è impossibile e che l'ambizione dei giovani emiratini deve andare oltre i limiti dello spazio ".

Ha aggiunto: "Con il primo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti, siamo stati in grado di attirare l'attenzione del mondo, alzando la bandiera degli Emirati Arabi Uniti sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Ricordiamo ancora l'orgoglio che ha travolto il Paese quando il primo astronauta degli Emirati è decollato nello spazio. Oggi, ci stiamo muovendo verso il raggiungimento di un'altra importante occasione annunciando il secondo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti e continueremo i nostri piani per migliorare le capacità dei giovani degli Emirati nel settore spaziale ".

La prima astronauta araba donna Salem AlMarri, vicedirettore generale per gli affari scientifici e tecnici e capo del programma astronauti degli Emirati Arabi Uniti, MBRSC, ha dichiarato: "Siamo lieti che Nora AlMatrooshi e Mohammed AlMulla si uniscano al programma astronauti degli Emirati Arabi Uniti. Il team di MBRSC ha lavorato instancabilmente dopo aver ricevuto le domande per valutarle secondo criteri e standard specifici, e poi ha condotto valutazioni successive per garantire la selezione dei migliori candidati, fino a quando non siamo arrivati a questo punto per annunciare i nuovi astronauti ".

Ha aggiunto: "Eravamo entusiasti e orgogliosi di vedere l'interesse e l'entusiasmo dei giovani degli Emirati quando abbiamo aperto la registrazione per il secondo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti, che consente loro di far parte di un programma nazionale che mira a rappresentare gli Emirati Arabi Uniti in uno dei più importanti campi tecnologici e scientifici che daranno forma al futuro del mondo. Oggi, la nostra squadra degli Emirati è cresciuta con l'aggiunta di due nuovi astronauti che continueranno a creare la storia con noi ".

"Il secondo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti si distingue anche per la presenza della prima donna araba e degli Emirati. Gli Emirati Arabi Uniti, che sono sempre stati un pioniere in diversi campi, hanno dimostrato ancora una volta la loro determinazione a lavorare diligentemente sia per i suoi giovani uomini che per le donne. Le donne degli Emirati sono più sicure delle proprie capacità e capacità illimitate, come accertato dalle candidate donne che costituiscono il 33% dei candidati al programma. La maggior parte dei richiedenti aveva anche un'età compresa tra i 24 ei 36 anni, il che riflette l'ambizione dei giovani degli Emirati e il loro amore per rendere possibile l'impossibile ", ha concluso AlMarri.

Piano di addestramento avanzato I due astronauti del secondo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti si uniranno anche alla "Classe di candidati per astronauti della NASA 2021 ", come parte di un accordo strategico congiunto tra gli Emirati Arabi Uniti e gli Stati Uniti d'America, per addestrarli al centro spaziale di Johnson della NASA.

I due nuovi astronauti saranno addestrati al volo spaziale umano, alla ricerca e al controllo del volo spaziale, e saranno anche addestrati per svolgere missioni in orbita bassa, utilizzando l'analogo della ricerca sull'esplorazione umana, un habitat unico a tre piani progettato per fungere da analogo per isolamento, confinamento e condizioni remote negli scenari di esplorazione.

Nell'ambito del programma di formazione, gli astronauti saranno addestrati a gestire varie missioni sulla Stazione Spaziale Internazionale, comprese passeggiate spaziali simulate e soggiorni di lunga durata, insieme a formazione sui principali sistemi, robotica, attività extraveicolare, corsi di jet T-38, sopravvivenza in acqua e terra. , Conoscenza della lingua russa e formazione teorica.

Standard internazionali di valutazione 4.305 richiedenti avevano presentato domanda per il secondo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti. I candidati sono stati sottoposti a diverse fasi di valutazione e qualificazione secondo gli standard internazionali. Nella prima fase, l'elenco è stato filtrato fino a 2099 candidati in base alla loro età, background educativo ed esperienza di ricerca scientifica.

I candidati sono stati quindi sottoposti a valutazioni di QI, personalità e tecniche, attraverso le quali sono stati selezionati i migliori 1.000 candidati. Nella fase due, dopo aver valutato i primi 1.000 candidati, il comitato di valutazione MBRSC ha selezionato 122 candidati, che sono stati poi intervistati virtualmente. Sulla base dei colloqui, i 122 candidati sono stati ulteriormente valutati, portando l'elenco ristretto a 61 candidati.

Per la terza fase, il team dell'MBRSC ha condotto esami medici preliminari e avanzati sui 61 candidati selezionati, che hanno portato il numero di candidati a 30, che sono passati alla fase finale. 14 candidati su 30 sono stati selezionati dopo aver superato i colloqui preliminari a distanza della fase finale delle valutazioni. I candidati selezionati erano composti da 9 maschi e 5 femmine, con una varietà di background scientifici e accademici, di cui 4 che lavorano nel settore dell'aviazione, 9 ingegneri e un candidato specializzato in metrologia.

La fase di valutazione finale dei 14 candidati è stata condotta da un comitato composto da specialisti dell'MBRSC, inclusi gli astronauti degli Emirati Hazzaa AlMansoori e Sultan AlNeyadi insieme agli astronauti della NASA Jessica Meir e Anne McClain, che hanno ristretto il campo a 4 candidati. I due candidati sono stati poi selezionati tra gli ultimi quattro dopo aver superato rigorosi test di idoneità fisica, capacità di comunicazione e lavoro di squadra.

Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti Il Centro Spaziale Mohammed Bin Rashid ha aperto le registrazioni per il secondo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti nel dicembre 2019, per tutti i cittadini degli Emirati Arabi Uniti di età pari o superiore a 18 anni, competenti in arabo e inglese e laureati. Il programma è progettato per preparare e addestrare gli Emirati a viaggiare nello spazio per varie missioni scientifiche.

Hazzaa AlMansoori e Sultan AlNeyadi erano gli astronauti selezionati nel primo lotto del Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti. La missione di otto giorni di Al Mansoori alla Stazione Spaziale Internazionale, che si è svolta dal 25 settembre al 3 ottobre, ha visto la realizzazione di 30 esperimenti scientifici.

Il Programma Astronauti degli Emirati Arabi Uniti è uno dei progetti gestiti dal Programma spaziale nazionale degli Emirati Arabi Uniti e finanziato dal Fondo ICT dell'Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni (TRA), che mira a sostenere la ricerca e lo sviluppo nel settore ICT negli Emirati Arabi Uniti e promuovere l'integrazione del paese sulla scena globale.

Tradotto da: Mina Samir Fokeh.

http://wam.ae/en/details/1395302925973

WAM/Italian