mercoledì 12 maggio 2021 - 12:16:55 sera

83 milioni di persone in tutto il mondo hanno beneficiato dei progetti umanitari e sociali delle Iniziative Globali di Mohammed bin Rashid Al Maktoum da 1,2 miliardi di AED nel 2020

  • محمد بن راشد يعلن النتائج السنوية لأعمال مؤسسة مبادرات محمد بن راشد آل مكتوم العالمية للعام 2020 ويؤكد: دولة الإمارات ليست كياناً سياسياً واقتصادياً فقط وإنما كيان حضاري وإنساني ومنارة للأمل في المنطقة
  • محمد بن راشد يعلن النتائج السنوية لأعمال مؤسسة مبادرات محمد بن راشد آل مكتوم العالمية للعام 2020 ويؤكد: دولة الإمارات ليست كياناً سياسياً واقتصادياً فقط وإنما كيان حضاري وإنساني ومنارة للأمل في المنطقة
  • محمد بن راشد يعلن النتائج السنوية لأعمال مؤسسة مبادرات محمد بن راشد آل مكتوم العالمية للعام 2020 ويؤكد: دولة الإمارات ليست كياناً سياسياً واقتصادياً فقط وإنما كيان حضاري وإنساني ومنارة للأمل في المنطقة
  • محمد بن راشد يعلن النتائج السنوية لأعمال مؤسسة مبادرات محمد بن راشد آل مكتوم العالمية للعام 2020 ويؤكد: دولة الإمارات ليست كياناً سياسياً واقتصادياً فقط وإنما كيان حضاري وإنساني ومنارة للأمل في المنطقة
  • محمد بن راشد يعلن النتائج السنوية لأعمال مؤسسة مبادرات محمد بن راشد آل مكتوم العالمية للعام 2020 ويؤكد: دولة الإمارات ليست كياناً سياسياً واقتصادياً فقط وإنما كيان حضاري وإنساني ومنارة للأمل في المنطقة
  • محمد بن راشد يعلن النتائج السنوية لأعمال مؤسسة مبادرات محمد بن راشد آل مكتوم العالمية للعام 2020 ويؤكد: دولة الإمارات ليست كياناً سياسياً واقتصادياً فقط وإنما كيان حضاري وإنساني ومنارة للأمل في المنطقة
  • محمد بن راشد يعلن النتائج السنوية لأعمال مؤسسة مبادرات محمد بن راشد آل مكتوم العالمية للعام 2020 ويؤكد: دولة الإمارات ليست كياناً سياسياً واقتصادياً فقط وإنما كيان حضاري وإنساني ومنارة للأمل في المنطقة
  • محمد بن راشد يعلن النتائج السنوية لأعمال مؤسسة مبادرات محمد بن راشد آل مكتوم العالمية للعام 2020 ويؤكد: دولة الإمارات ليست كياناً سياسياً واقتصادياً فقط وإنما كيان حضاري وإنساني ومنارة للأمل في المنطقة
  • محمد بن راشد يعلن النتائج السنوية لأعمال مؤسسة مبادرات محمد بن راشد آل مكتوم العالمية للعام 2020 ويؤكد: دولة الإمارات ليست كياناً سياسياً واقتصادياً فقط وإنما كيان حضاري وإنساني ومنارة للأمل في المنطقة
  • محمد بن راشد يعلن النتائج السنوية لأعمال مؤسسة مبادرات محمد بن راشد آل مكتوم العالمية للعام 2020 ويؤكد: دولة الإمارات ليست كياناً سياسياً واقتصادياً فقط وإنما كيان حضاري وإنساني ومنارة للأمل في المنطقة

DUBAI, 3 maggio 2021 (WAM) - Più di 83 milioni di persone in 82 paesi hanno beneficiato dei progetti umanitari e sociali delle Iniziative Globali di Mohammed bin Rashid Al Maktoum (MBRGI) nel 2020, ha rivelato la relazione annuale della fondazione.

Durante lo scoppio del COVID-19 all'inizio del 2020, MBRGI, la più grande fondazione filantropica della regione, ha realizzato progetti umanitari, sociali e di sviluppo per un valore di 1,2 miliardi di AED per aiutare le comunità vulnerabili ed emancipare le comunità svantaggiate di fronte alla più grande crisi sanitaria del secolo.

Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai, ha annunciato l'Anno in Review 2020 in un evento speciale, tenutosi presso La Casa dell'Unione a Dubai, per evidenziare l'influenza di vasta portata degli iniziative e attività MBRGI nel 2020.

Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha affermato che "la pandemia globale COVID-19 ha dimostrato che il lavoro umanitario strategico e sostenibile è il modo migliore per servire le persone in tempi di crisi".

Ha aggiunto, "nonostante gli ostacoli causati dalla pandemia COVID-19, i nostri progetti e le nostre iniziative sono stati all'altezza della sfida e, in linea con le nostre aspettative e ambizioni, hanno toccato oltre 83 milioni di vite in 82 paesi."

"Oltre al suo ruolo economico e politico influente, gli Emirati Arabi Uniti sono anche un'entità umanitaria e un faro di speranza nella regione".

Lodando gli sforzi del team, lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha dichiarato: "Oltre 121.000 volontari e personale hanno mostrato competenza, coraggio e determinazione di fronte alla pandemia." Ha sottolineato che "continueremo a creare speranza in tutto il mondo, indipendentemente da qualsiasi circostanza. Ascolteremo la chiamata dell'umanità ovunque ci porterà".

Ha concluso: "Mentre continuiamo il nostro lavoro ogni anno, la nostra determinazione a realizzare la nostra visione diventa più forte. Attiriamo più partner e serviamo più persone, e la nostra convinzione che il lavoro umanitario sia essenziale per riaccendere la civiltà brucia più intensamente".

Durante l'evento, lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha esaminato i risultati chiave delle 35 entità di MBRGI nel 2020. Ha anche esaminato le ultime campagne, programmi e iniziative lanciate in risposta alla pandemia COVID-19.

Ha elogiato il ruolo fondamentale svolto dalla Città Umanitaria Internazionale (IHC) a Dubai come hub per il trasporto di aiuti urgenti, forniture mediche e prodotti alimentari essenziali in varie parti del mondo in collaborazione con le agenzie delle Nazioni Unite e le organizzazioni non governative. Attraverso i suoi sforzi, l'IHC ha contribuito a posizionare gli Emirati Arabi Uniti in prima linea nel lavoro di soccorso urgente durante le prime ondate della pandemia COVID-19.

Lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha anche esaminato l'iniziativa Scuola Digitale, una tecnologia educativa (ed-tech) unica nel suo genere nel mondo arabo. La scuola è stata lanciata da MBRGI nel novembre 2020 per fornire a milioni di studenti in tutto il mondo l'accesso a un'istruzione di livello mondiale, utilizzando tecnologie intelligenti per affrontare l'interruzione educativa globale causata da COVID-19.

A margine, lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha presieduto una riunione del consiglio di amministrazione di MBRGI che comprendeva Sua Altezza lo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, principe ereditario di Dubai e vicepresidente del consiglio di fondazione di MBRGI; Sua Altezza lo Sceicco Ahmed bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Presidente della Fondazione di Conoscenza di Mohammed bin Rashid Al Maktoum e Membro del Consiglio di fondazione di MBRGI; Sua Altezza Sceicca Maitha bint Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Membro del Consiglio di fondazione di MBRGI; Sua Altezza lo Sceicco Mansoor bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Presidente del Consiglio Sportivo di Dubai, Sua Altezza lo Sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Emirates, e Sua Altezza Mohammad Al Gergawi, Ministro degli Affari di Gabinetto e Segretario Generale dell'MBRGI, così come un certo numero di membri del Consiglio di fondazione e direttori esecutivi di MBRGI.

Durante l'evento, lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha premiato i principali contributori e donatori della campagna "100 milioni di pasti", la più grande campagna alimentare della regione, lanciata per fornire aiuti alimentari alle comunità svantaggiate in 30 paesi nei quattro continenti del Medio Oriente, Asia, Africa, Europa e Sud America durante il mese sacro del Ramadan.

I principali contributori, riconosciuti per il loro ruolo pionieristico nel sostenere la campagna per raggiungere i suoi obiettivi di raccogliere 100 milioni di AED in soli 10 giorni dal suo lancio, sono stati lo Stabilimento Umanitario e Caritatevole di Mohammed bin Rashid Al Maktoum (MBRCH), l'Autorità di Elettricità ed Acqua di Dubai (DEWA ), l'Autorità delle Strade e del Trasporto di Dubai (RTA), la Società Dar Al Bar, Gruppo Al Rostamani, la Banca Islamica Emirates, Etisalat, Emirates Auctions e il dottor Abdulkader Al Sankari e i suoi figli.

Sua Altezza lo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, principe ereditario di Dubai e vicepresidente del consiglio di fondazione di MBRGI, ha dichiarato: "MBRGI ha teso una mano dagli Emirati Arabi Uniti al resto del mondo. I suoi continui sforzi hanno affermato che ciò che gli altri possono vedere come una sfida, la Fondazione vede come un'opportunità per ottenere di più, migliorare la vita delle persone e costruire società stabili".

Ha aggiunto, "MBRGI ha svolto un ruolo umanitario efficace a livello globale nel 2020. Ha dedicato le sue risorse, competenze e capacità per consentire alle organizzazioni e agenzie internazionali di fornire cibo ed assistenza medica ai più vulnerabili, indipendentemente da dove si trovino".

Lo sceicco Hamdan bin Mohammed ha sottolineato che "i programmi ed i progetti di MBRGI sono fattori chiave per il più ampio lavoro umanitario e di soccorso degli Emirati Arabi Uniti su scala regionale e internazionale".

Ha elogiato gli sforzi dei team e dei volontari di MBRGI le cui idee innovative durante le prime settimane dell'epidemia di COVID-19 hanno contribuito alla rapida risposta della Fondazione per aiutare milioni di persone bisognose in tutto il mondo, nonostante i blocchi mondiali e le restrizioni sul campo.

Mohammad Al Gergawi, Ministro degli Affari di Gabinetto e Segretario Generale di MBRGI, ha dichiarato: "L'anno 2020 è stato eccezionale sotto tutti gli standard nelle principali sfide emerse a causa della pandemia COVID-19. In cambio, è stata accolta un'ondata di innovazione nel creare speranza, che è l'unico investimento con rendimenti garantiti".

Ha aggiunto, "nonostante le misure precauzionali ed i bruschi cambiamenti nella natura del lavoro umanitario, MBRGI ha consolidato il suo ruolo pionieristico nella creazione di nuovi ponti tra le nazioni, stabilendo solidarietà, sostenendo le comunità vulnerabili e aiutando milioni di persone bisognose in tutto il mondo".

Al Gergawi ha osservato che MBRGI è un pilastro importante del lavoro umanitario, di soccorso, sociale e umanitario degli Emirati Arabi Uniti, seguendo la visione del paese di istituzionalizzare la filantropia.

Ha detto: "Gli Emirati Arabi Uniti, sotto la direzione e la guida della loro leadership, continueranno il loro ruolo fondamentale nel lavoro di beneficenza e umanitario per aiutare a fornire sollievo ai vulnerabili, responsabilizzare le persone bisognose e rispondere alla chiamata dell'umanità".

Nonostante gli ostacoli logistici e tecnici posti a livello globale dalla pandemia COVID-19 nel 2020, MBRGI ha raggiunto più beneficiari rispetto agli anni precedenti.

MBRGI ha speso 1,2 miliardi di AED per progetti, programmi e campagne sotto il suo ombrello, toccando 83 milioni di vite in 82 paesi, rispetto ai 71 milioni di beneficiari nel 2019.

Nel 2020, 576 dipendenti si sono uniti a 121.676 volontari che lavorano nei paesi beneficiari con diverse aree di competenza per realizzare vari programmi e progetti umanitari e di sviluppo.

Le 35 entità di MBRGI implementano centinaia di iniziative, campagne e progetti su cinque pilastri principali: aiuti umanitari e soccorso, assistenza sanitaria e controllo delle malattie, diffusione di istruzione e conoscenza, innovazione e imprenditorialità e responsabilizzazione delle comunità.

MBRGI ha realizzato programmi e progetti di aiuto umanitario e soccorso per un valore di 382 milioni di AED nel 2020, un aumento di 120 milioni di AED rispetto al 2019, quando ha offerto 262 milioni di AED progetti di aiuto. Il numero di beneficiari dei programmi di aiuto umanitario e soccorso è raddoppiato, raggiungendo 34,8 milioni di persone nel 2020, rispetto ai 17 milioni nel 2019.

Sotto l'egida di MBRGI, il pilastro dell'aiuto umanitario e del soccorso comprende la città umanitaria internazionale, la banca alimentare degli Emirati Arabi Uniti, l'istituto umanitario e di beneficenza Mohammed bin Rashid (MBRCH), la Fondazione per l'aiuto idrico degli Emirati Arabi Uniti (Suqia EAU) e il Centro Globale di Mohammed bin Rashid per la Dotazione di Consulenza.

Nell'ambito del pilastro Aiuto umanitario e soccorso, la campagna "10 milioni di pasti", la più grande campagna comunitaria del suo genere, lanciata nel Ramadan 2020, ha fornito l'equivalente di 15,3 milioni di pasti a persone e famiglie colpite da COVID-19 negli Emirati Arabi Uniti, con l'aiuto di 130.000 donatori e 1.000 volontari.

L'iniziativa della cassetta delle donazioni più alta del mondo è stata lanciata per sostenere la campagna "10 milioni di pasti" per incoraggiare le persone negli Emirati Arabi Uniti a donare un minimo di 10 AED per fornire un pasto a chi ne ha bisogno. Per ogni AED 10 donato, è stato acceso un pixel sul Burj Khalifa, illuminando gradualmente gli 1,2 milioni di luci sulla facciata dell'edificio più alto del mondo, una alla volta, in un messaggio di speranza e solidarietà al mondo in mezzo alla pandemia globale.

In una settimana, la cassetta delle donazioni più alta del mondo ha raccolto 12 milioni di AED, equivalenti a 1,2 milioni di pasti, da 8.500 donatori di 111 nazionalità.

La Banca alimentare degli Emirati Arabi Uniti ha distribuito 9.086 tonnellate di cibo durante il 2020 per fornire una rete di sicurezza per le persone più colpite dalla pandemia COVID-19 negli Emirati Arabi Uniti. Ha inoltre organizzato una campagna di sensibilizzazione per 250.000 lavoratori per sensibilizzare sull'importanza della sicurezza alimentare e dell'igiene in un momento di crisi della salute pubblica.

I programmi e le iniziative di MBRCH hanno raggiunto 2,1 milioni di persone in Kazakistan, Tagikistan, Pakistan, Kirghizistan, Afghanistan, Bangladesh, Benin, Senegal, Uganda e Ghana nel 2020.

IHC, che ospita una comunità di 80 membri provenienti da organizzazioni delle Nazioni Unite, organizzazioni non profit e non governative, ha trasportato in aereo forniture di aiuti urgenti che hanno sostenuto oltre 1,1 milioni di persone colpite da COVID-19 e disastri naturali nel 2020. Suqia EAU ha implementato 38 progetti idrici nel 2020 che hanno beneficiato 182.000 persone.

Il Centro di Mohammed bin Rashid International per la Dotazione di Consulenza ha lanciato il Progetto Dotazione Nazionale da 23 milioni di AED per combattere COVID-19 nel 2020.

La spesa per programmi e progetti di assistenza sanitaria e controllo delle malattie è stata pari a 49,6 milioni di AED nel 2020, a beneficio di 38.000 persone. Il pilastro Sanitario e Controllo delle Malattie comprende la Fondazione Al Jalila, dedicata alla trasformazione delle vite attraverso l'innovazione medica, e Noor Dubai, che lavora per migliorare il livello dei sistemi sanitari per creare un mondo libero da cause di cecità evitabili.

La Fondazione Al Jalila ha assistito al lancio dell'Istituto di Ricerca Medica di Mohammed bin Rashid da 300 milioni di AED, il primo centro di ricerca biomedica indipendente negli Emirati Arabi Uniti, da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum nell'agosto 2020. Il centro si impegna a sviluppare un team di ricercatori specializzati e stabilire strumenti di ricerca avanzati e tecnologici per monitorare in modo proattivo potenziali focolai. Mira anche a rispondere all'urgente necessità di una ricerca approfondita nei campi della biomedicina, della medicina preventiva e dell'epidemiologia, sollecitata dalla crisi sanitaria globale che l'epidemia di COVID-19 ha causato.

La Fondazione Al Jalila ha organizzato la campagna A'awen durante il Ramadan 2020 in collaborazione con 14 entità partner per finanziare il trattamento dei residenti negli Emirati Arabi Uniti con malattie potenzialmente letali e sensibilizzare su un'alimentazione sana e misure preventive per la pandemia.

Inoltre, la Fondazione Al Jalila ha continuato a organizzare il programma Ta'alouf per sostenere i genitori e gli insegnanti dei bambini determinati. Alla sua sesta edizione, il programma ha formato 73 insegnanti e dirigenti scolastici e ha beneficiato 7.600 studenti. Ha inoltre fornito borse di ricerca e studio per un totale di 7 milioni di AED nel 2020.

Tra le iniziative 2020 della Fondazione Al Jalila c'è l'iniziativa 'Bassmat Rashid Bin Saeed' che ha raccolto oltre 22,5 milioni di AED in donazioni da 107 individui e istituzioni con l'obiettivo di far avanzare la ricerca medica negli Emirati Arabi Uniti.

Per quanto riguarda il Noor Dubai, ha continuato il suo lavoro fornendo assistenza agli occhi ai più bisognosi, raggiungendo 11.564 persone in Etiopia che, nel 2020, hanno beneficiato del 'Programma Eliminazione Trachoma'. Ha anche ripreso il programma completo di cure oculistiche Katsina che fornisce interventi chirurgici gratuiti a oltre 11.000 persone, esami della vista gratuiti per 363.000 persone e studenti delle scuole, oltre a istruire oltre due milioni di operatori sanitari e di assistenza sociale in Nigeria.

Noor Dubai ha anche organizzato un campo visivo mobile nella capitale sudanese, Khartoum, nel 2020 che ha beneficiato 3.900 persone, di cui 500 che hanno subito un intervento di cataratta. Ha anche istruito bambini e studenti sulle misure precauzionali e preventive necessarie per combattere COVID-19.

L'anno 2020 ha visto il completamento della prima fase del progetto del Centro Cardiologico Globale di Magdi Yacoub al Cairo, con il sostegno di 88 milioni di AED raccolti dalle donazioni attraverso la grande cerimonia di Arab Hope Makers. Una volta completato, il centro eseguirà 12.000 interventi chirurgici al cuore gratuiti ogni anno, il 60% dei quali sarà rivolto ai bambini.

MBRGI ha investito in programmi, iniziative e progetti per un valore di 265 milioni di AED nel pilastro Diffusione dell'Educazione e della Conoscenza, a beneficio di 45,5 milioni di persone nel 2020.

Il pilastro Diffusione dell'Educazione e della Conoscenza comprende: Dubai Cares, la Fondazione della Biblioteca di Mohammed bin Rashid Al Maktoum, la Fondazione di Conoscenza di Mohammed bin Rashid Al Maktoum (MBRF), il Vertice di Conoscenza, il Premio di Conoscenza Mohammed bin Rashid Al Maktoum e il Premio di Lingua Araba di Mohammed bin Rashid, la Sfida di Lettura Araba, Piattaforma Madrasa e-Learning e Scuola Digitale.

Dubai Cares ha aggiunto 15 nuovi programmi nel 2020, portando il numero totale dei suoi programmi a 227 dal suo inizio, che complessivamente beneficiano oltre 20 milioni di beneficiari in 60 paesi in via di sviluppo. I nuovi programmi coprivano una vasta gamma di aree vitali tra cui educazione della prima infanzia, alfabetizzazione e matematica, istruzione in situazioni di emergenza, istruzione femminile, istruzione terziaria, infrastrutture e alimentazione e formazione degli insegnanti.

L'anno 2020 ha visto anche l'inclusione di Dubai Cares tra i membri del Comitato di associazione della società civile del Dipartimento delle comunicazioni globali delle Nazioni Unite e la sua adesione alla Coalizione per l'educazione globale dell'UNESCO per la risposta COVID-19. Ha anche investito nella costruzione di scuole e nello sviluppo di competenze di alfabetizzazione in Nepal, Cambogia e Senegal.

Dubai Cares ha anche promesso 18,5 milioni di AED per gli sforzi di difesa globale, compreso il suo sostegno all'iniziativa "Giga", lanciata dal Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF) e dall'Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU), per collegare tutte le scuole del mondo al Internet.

Dubai Cares ha anche lanciato Umanità Ispirata in collaborazione con l'artista internazionale Sacha Jafri, l'UNICEF, l'UNESCO e la Fondazione Regalo Globale per garantire il minimo disturbo all'istruzione a livello globale. Attraverso l'iniziativa, Jafri ha dipinto il "Viaggio dell'umanità" che ha battuto il Guinness dei primati come la "tela artistica più grande" ed è stato venduto per 227,8 milioni di AED. Il ricavato è andato a sostenere i programmi delle quattro istituzioni partecipanti all'iniziativa.

Inoltre, Dubai Cares ha fornito 40.000 computer come parte della sua campagna nazionale "Istruzione ininterrotta" e ha organizzato programmi e progetti educativi continui in Senegal e Tanzania, a beneficio di 50.000 studenti.

MBRF ha tenuto la serie di webinar "KnowTalks", che ha attirato 5.559 partecipanti online per discutere il ruolo della conoscenza nell'affrontare le epidemie. Il "Hub di Conoscenza Digitale" della Fondazione, che comprende oltre 300.000 libri e oltre 3,5 milioni di articoli digitali, ha raggiunto 252.000 beneficiari nel 2020.

L'iniziativa 'Bil Arabi' di MBRF ha continuato a promuovere l'uso della lingua araba, con il numero di hashtag #BilArabi che ha raggiunto 3,5 miliardi di visualizzazioni, mentre il suo 'Programma Internazionale di Dubai per la Scrittura' ha visto la laurea di 54 giovani scrittori che hanno affinato la loro scrittura creativa competenze nel 2020.

La borsa di studio della Scuola di Comunicazione di Mohammed bin Rashid, offerta da MBRF, ha beneficiato 66 studenti in tutto il mondo arabo.

Nel pilastro Diffusione dell'Educazione e di Conoscenza, la Sfida di Lettura Araba ha ottenuto una partecipazione record di 21 milioni di partecipanti da 52 paesi alla sua quinta edizione, mentre 96.000 scuole del mondo arabo hanno gareggiato per il premio "Migliore Scuola".

In concomitanza con la Giornata mondiale della lingua araba nel 2020, la piattaforma di e-learning Madrasa ha completato lo sviluppo del suo curriculum arabo, lanciato nel 2019. Comprende 1.000 video educativi destinati a tutti i livelli scolastici.

Madrasa ha anche lanciato la campagna "Sii Consapevole", in collaborazione con UNICEF, UNESCO e ISESCO, per educare i bambini sui pericoli del COVID-19 attraverso una serie di video educativi animati in lingua araba.

In risposta alla pandemia che ha cambiato in modo forzato e radicale i modelli di apprendimento, MBRGI ha lanciato la prima scuola digitale completa nella regione araba, come modello per il futuro dell'educazione digitale che integra la conoscenza e la tecnologia in un curriculum educativo contemporaneo alimentato da tecnologie all'avanguardia e intelligenza artificiale. Mira a fornire un'istruzione di qualità agli studenti ovunque si trovino nel mondo e a promuovere l'autoapprendimento in modi flessibili e intelligenti.

Collezioni e libri di valore sono stati aggiunti alla Biblioteca Mohammed bin Rashid Al Maktoum, che si prepara ad aprire le sue porte subito dopo il completamento della sua ricca varietà di milioni di titoli cartacei, digitali e audio in varie lingue. Alla sua lista sono state aggiunte anche preziose prime opere arabe di rinomati studiosi arabi e musulmani, come Ibn Al-Haytham, Al-Zahrawi, Ibn Sina, Al-Razi e altri.

Il pilastro Innovazione e imprenditorialità ha ricevuto gli investimenti più elevati stanziati da MBRGI nel 2020, con un volume di spesa per varie iniziative e progetti che ha raggiunto i 440 milioni di AED, di cui hanno beneficiato 1,3 milioni di persone.

Il pilastro Innovazione e imprenditorialità include il Museo del futuro, l'iniziativa One Million Arab Coders, Mohammed bin Rashid Establishment for SME Development (Dubai SME), il Premio di Mohammed bin Rashid per i Giovani Leader di Affari, il Premio Affari di Mohammed bin Rashid Al Maktoum e il Premio di Acqua Globale Mohammed bin Rashid Al Maktoum.

La PMI di Dubai ha fornito un pacchetto completo di incentivi e servizi per un valore di 192 milioni di AED nel 2020, a beneficio di 3.563 imprenditori degli Emirati.

Durante il 2020, Incubatore di Innovazione Hamdan'(Hi2), un'affiliata di Dubai SME, ha fornito servizi di incubazione di imprese, portando il numero di start-up beneficiarie a 654 sin dal suo inizio.

L'anno 2020 ha visto anche l'installazione dell'ultimo pezzo sulla facciata del Museo del Futuro, un punto di riferimento iconico che si trova nel cuore vivace di Dubai. Una volta completato, fungerà da incubatore di innovazioni e tecnologie emergenti.

MBRGI ha lanciato l'iniziativa "Global Coder" nel 2020 come la più grande iniziativa di formazione del suo genere per fornire corsi di apprendimento a distanza accreditati gratuiti sulla programmazione a cinque milioni di giovani in 50 paesi.

Nel 2020, la Fondazione del Futuro di Dubai ha lanciato il COVID-19 Hackathon di One Million Arab Coders per coinvolgere i programmi arabi di tutto il mondo nello sviluppo di soluzioni alle sfide che il settore sanitario deve affrontare durante la pandemia, con premi per un totale di 184.000 AED.

Durante il 2020, il Premio Affari di Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha continuato a riconoscere le partnership eccezionali negli Emirati Arabi Uniti e nel Consiglio di cooperazione del Golfo e ha organizzato una serie di webinar tra le restrizioni COVID-19.

Nel suo terzo ciclo, il Premio Globale dell'Acqua di Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha ampliato il suo campo di applicazione per includere nuove tecnologie che producono, distribuiscono, immagazzinano, monitorano, desalinizzano e purificano l'acqua utilizzando energie rinnovabili. Nel 2020, è stata inoltre introdotta la nuova categoria 'Premio delle Soluzioni delle Crisi Innovative' per riconoscere le innovazioni in grado di fornire sollievo idrico durante situazioni di emergenza dichiarate.

La spesa per iniziative e programmi di Emancipazione delle Comunità è stata di 79,5 milioni di AED nel 2020, a beneficio di 1,1 milioni di persone in tutto il mondo.

Il pilastro Emancipazione delle Comunità comprende: il Centro di Sceicco Mohammed per la Comprensione Culturale, l'Istituto Internazionale per la Tolleranza, il Premio Tolleranza di Mohammed bin Rashid Al Maktoum, la Scuola di Governo di Mohammed bin Rashid, il Forum Media Arabo, il Premio Giornalismo Arabo, il Vertice Social Media Arabo e premio degli influencer, la Conferenza di Sport Internazionale di Dubai, Premio Sport Creativi di Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Forum di Strategia Araba, Centro di Mohammed Bin Rashid per lo Sviluppo della Leadership e l'iniziativa Arab Hope Makers.

Nel 2020, il Centro di Mohammed bin Rashid per lo Sviluppo di Leadership ha celebrato la laurea della terza coorte di 28 partecipanti al "Programma per leader influenti" per formare aspiranti leader degli Emirati. Inoltre, la prima coorte di 30 partecipanti si è diplomata al "Programma di distacco globale per leader degli Emirati", che prepara gli Emirati a posizioni di leadership di alto livello.

Entro il 2020, la Scuola del Governo di Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha continuato a sostenere gli studenti con eccezionali risultati accademici e professionali. Nel 2020, la scuola ha assegnato borse di studio accademiche a 71 studenti per conseguire un master nell'ambito dei "Programmi del Governo del Futuro".

Gli eventi internazionali della scuola hanno registrato un'eccezionale partecipazione virtuale, con 1.223 partecipanti che hanno guardato il Forum sulla politica pubblica degli Emirati Arabi Uniti e 1.918 persone che hanno seguito le attività del Sesto Simposio globale sulla ricerca sui sistemi sanitari. Le borse di studio ed i programmi di borse di studio della Scuola hanno raggiunto 86 persone.

Con l'obiettivo di consentire ai giovani e agli adolescenti di perseguire i loro sogni, le accademie di sport sociali del Real Madrid in Egitto, Giordania, Marocco e Uzbekistan, hanno arruolato 530 tirocinanti di tutte le età nel 2020 per praticare la loro passione calcistica. Le accademie sono il risultato di una partnership tra MBRGI e la Fondazione Real Madrid.

Il Consiglio di Sport di Dubai ha anche tenuto la Conferenza di Sport Internazionali di Dubai 2020, ospitando 200 partecipanti sotto il tema "Calcio al Top''. Un'edizione speciale degli annuali 'Premi Globe Soccer' si è tenuta a margine della Conferenza, riconoscendo le prestazioni di giocatori, allenatori, club e agenti leggendari tra il 2001 e il 2020 in una serie unica che ha evidenziato il meglio del 21 secolo.

Nel febbraio 2020, il programma di sviluppo di Hope Makers è stato lanciato in collaborazione tra MBRGI, il Consiglio del Futuro di Dubai sull'Aiuto Umanitario e il Centro di Mohammed Bin Rashid per lo Sviluppo della Leadership per formare i leader nazionali che daranno forma al futuro del lavoro umanitario e stabiliranno il pioniere degli Emirati Arabi Uniti stato nel campo.

Le sessioni virtuali della 19a edizione del Forum Media Araba, tenutasi sotto lo slogan "Arab Media: il Futuro è Digitale", hanno attirato oltre 3.000 eminenti esperti di media arabi e internazionali e leader di pensiero da tutto il mondo.

Nella sua 19a sessione, il Premio Giornalismo Arabo ha premiato 13 vincitori in 11 categorie, selezionati tra 5.874 candidati. I vincitori rappresentavano giornali quotidiani e settimanali, riviste, portali web online e organizzazioni dei media di 43 paesi del mondo arabo e oltre.

Nel 2020, l'Istituto Internazionale per la Tolleranza ha lanciato diversi eventi per sostenere le comunità in patria e all'estero per affrontare la pandemia COVID-19. La campagna "Uniti nella speranza" ha distribuito pasti ogni giorno durante il Ramadan in collaborazione con l'Autorità Sanitaria di Dubai, mentre un evento al "Museo Crocevia delle Civiltà" ha evidenziato principi positivi di cooperazione culturale per preservare il patrimonio storico e religioso e promuovere il dialogo interreligioso.

L'Istituto Internazionale per la Tolleranza ha anche tenuto un pannello interattivo sui social media sulle cause del bullismo e sui modi per proteggere i bambini, attirando 22.000 spettatori online.

Il Centro di Sceicco Mohammed per la comprensione culturale ha raggiunto 450.000 persone nel 2020 attraverso diversi programmi virtuali ed alcune gite organizzate per migliorare il dialogo e la comprensione culturale.

La borsa valori del Medio Oriente ha attirato 20 milioni di visualizzazioni al mese nel 2020, ricevendo una portata più ampia e una maggiore domanda, soprattutto tra i giovani dopo il suo passaggio allo spazio digitale alla luce della pandemia globale.

Alla riunione del Consiglio di Fondazione di MBRGI e all'evento di lancio per l'Anno in Review 2020 di MBRGI hanno partecipato Reem bint Ibrahim Al Hashemy, Ministro di Stato per la cooperazione internazionale e Presidente del Consiglio di amministrazione della Fondazione Dubai Cares; Awad Saeed Al Ketbi, Presidente del Consiglio di fondazione della Fondazione Noor Dubai; Mohammed Al Murr, Presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione della Biblioteca di Mohammed bin Rashid Al Maktoum; Abdullah Al Basti, Segretario Generale del Consiglio Esecutivo di Dubai; e Saeed Mohammed Al Tayer, Presidente del Consiglio di fondazione di Suqia EAU; Mattar Mohammed Al Tayer, Presidente del Consiglio di fondazione del Premio Sport Creativi di Mohammed bin Rashid Al Maktoum; Dawood Al Hajri, Vice Presidente del Consiglio di fondazione della Banca alimentare degli Emirati Arabi Uniti; Dott. Hamad Sheikh Ahmed Al Shaibani, Direttore Generale dell'Istituto Internazionale per la Tolleranza; Mona Ghanem Al Marri, segretario generale del Premio del Giornalismo Arabo; Dott. Rajaa Issa Al Gurg, Presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Al Jalila; Ibrahim Mohammed Bu Malha, vicepresidente del consiglio di amministrazione dell'istituto umanitario e di beneficenza Mohammed bin Rashid Al Maktoum; Saeed Al Eter, Segretario generale aggiunto della Fondazione Iniziative Globali di Mohammed bin Rashid Al Maktoum; e Jamal bin Huwaireb, direttore esecutivo della Fondazione di Conoscenza di Mohammed bin Rashid Al Maktoum.

Iniziative Globali di Mohammed bin Rashid Al Maktoum è stato istituito nel 2015 come un insieme di 35 istituzioni umanitarie e di beneficenza sponsorizzate da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum per decenni. La Fondazione mira ad istituzionalizzare il lavoro umanitario e comunitario e costruire un sistema sostenibile attraverso i suoi cinque pilastri principali. Le sue iniziative e campagne sono dedicate ad investire nelle capacità umane, responsabilizzare i giovani attraverso la cultura e la conoscenza, soddisfare i bisogni fondamentali delle comunità e ideare nuove soluzioni innovative alle sfide. Attraverso il suo lavoro sostenibile e istituzionalizzato, la Fondazione si sforza di contribuire a promuovere la pace e la stabilità ed instillare una cultura della speranza come forza trainante per un cambiamento positivo per plasmare il futuro del lavoro umanitario nel mondo.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

https://wam.ae/en/details/1395302932204

WAM/Italian