venerdì 17 settembre 2021 - 10:38:13 mattina

50 anni di ADFD: oltre 150 miliardi di AED di finanziamenti e investimenti per lo sviluppo in 97 paesi


ABU DHABI, 26 luglio 2021 (WAM) - Fin dalla sua istituzione nel 1971, il Fondo per lo sviluppo di Abu Dhabi (ADFD) ha svolto un ruolo di primo piano nel tradurre in realtà la visione degli Emirati Arabi Uniti di rafforzare le economie dei paesi in via di sviluppo, nonché sostenere l'economia nazionale e rafforzarne la competitività globale.

Negli ultimi 50 anni, il Fondo ha finanziato migliaia di progetti strategici in 97 paesi, creando importanti impatti sociali ed economici. Il volume dei finanziamenti e degli investimenti di ADFD è raddoppiato per raggiungere circa 150 miliardi di AED. Il Fondo ha adottato una strategia di investimento diversificata che ha svolto un ruolo importante nello stimolare l'economia degli Emirati Arabi Uniti nei paesi in via di sviluppo. Come risultato di questi sforzi, l'ADFD ha contribuito alla posizione degli Emirati Arabi Uniti come primo e più grande donatore di aiuti allo sviluppo a livello mondiale per cinque anni consecutivi.

Sostenere e sviluppare l'economia nazionale Il sostegno all'economia nazionale e il miglioramento della sua competitività hanno costituito un obiettivo strategico per l'ADFD nel quadro della politica pionieristica di diversificazione economica degli Emirati Arabi Uniti. Negli ultimi anni il Fondo ha avviato iniziative e sviluppato nuovi strumenti che hanno contribuito alla crescita dell'economia nazionale. Ciò è stato fatto rafforzando il ruolo del settore privato come partner strategico efficace nel processo di sviluppo. Uno dei principali strumenti adottati dal Fondo è quello di ampliare l'ambito di lavoro delle aziende nazionali consentendo loro di implementare e sviluppare progetti nei paesi beneficiari dell'ADFD che ricevono finanziamenti in tutto il mondo.

ADFD ha lanciato L’Ufficio Esportazioni di Abu Dhabi (ADEX), per supportare le aziende nazionali e costruire un'economia diversificata e sostenibile, fornendo soluzioni di finanziamento e garanzie agli importatori di prodotti e servizi degli Emirati. Ciò ha contribuito ad aumentare i tassi di esportazione nazionali e ad aprire loro nuovi mercati.

Promuovere soluzioni di energia rinnovabile Per sostenere la politica degli Emirati Arabi Uniti volta a promuovere l'adozione di energia pulita a livello globale e ad accelerare il ritmo della transizione verso l'energia rinnovabile, ADFD ha lanciato un'iniziativa globale per sostenere progetti di energia rinnovabile in collaborazione con l'Agenzia internazionale per le energie rinnovabili ( IRENA), del valore di 350 milioni di dollari. L'iniziativa ha consentito ai paesi in via di sviluppo di utilizzare tecnologie energetiche rinnovabili, che portano alla riduzione dei gas serra e delle emissioni nocive di carbonio che causano il cambiamento climatico. Inoltre, il Fondo ha contribuito a finanziare due iniziative a sostegno di progetti energetici nei 27 paesi del Pacifico e dei Caraibi, per un valore totale di 100 milioni di dollari.

Mitigare l'impatto del COVID-19 L'ADFD ha lanciato diverse iniziative per mitigare l'impatto della pandemia sulle attività economiche negli Emirati Arabi Uniti e nei paesi in via di sviluppo. A livello nazionale, è stata lanciata un'iniziativa da 1 miliardo di AED per supportare le aziende nazionali che operano in settori vitali che sono maggiormente colpiti dalle ripercussioni della pandemia. I settori target includono la sanità, la sicurezza alimentare e l'industria. A livello globale, il Fondo ha contribuito all'impegno del Gruppo di coordinamento arabo di stanziare 10 miliardi di dollari per aiutare i paesi in via di sviluppo a riprendersi dalla stagnazione economica causata dalla pandemia. L'ADFD ha inoltre lanciato un'iniziativa pionieristica che ha consentito di posticipare il rimborso del debito da parte dei paesi in via di sviluppo che beneficiano dei prestiti del Fondo durante l'anno 2020.

Decisione storica Sua Altezza lo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan, vice primo ministro, ministro degli affari presidenziali e presidente del consiglio di amministrazione dell'ADFD, ha dichiarato: "Oggi celebriamo la storica decisione emessa dal defunto sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan, per istituire il Fondo per lo sviluppo di Abu Dhabi. Nel corso della sua notevole storia, l'ADFD ha raggiunto traguardi chiave e si sta preparando per i prossimi 50 anni con una strategia ambiziosa per sostenere il ruolo degli Emirati Arabi Uniti nel raggiungimento dello sviluppo sostenibile a livello locale e globale".

Ha aggiunto: "Sotto la guida del presidente Sua Altezza lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan e il continuo follow-up di Sua Altezza lo sceicco Mohamed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi e vice comandante supremo delle forze armate degli Emirati Arabi Uniti, il Fondo è diventata una delle istituzioni di sviluppo più importanti al mondo e un contributore chiave alla costruzione delle economie dei paesi in via di sviluppo, sostenendo nel contempo positivamente la vita delle persone".

Lo sceicco Mansour ha anche notato che l'ADFD è riuscito negli ultimi 50 anni a gestire prestiti agevolati, sovvenzioni per lo sviluppo e competenze tecniche fornite dal governo di Abu Dhabi ai paesi in via di sviluppo amici. Ciò ha portato a uno sviluppo globale, aiutando nel contempo i paesi in via di sviluppo ad affrontare le sfide economiche e migliorare il tenore di vita.

Il Fondo ha contribuito a posizionare gli Emirati Arabi Uniti come il primo e il più grande donatore al mondo di aiuti allo sviluppo, motivo di orgoglio per tutti gli Emirati, ha affermato, in conclusione.

Ampie prospettive di cooperazione Sua Altezza lo sceicco Abdullah bin Zayed Al Nahyan, ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, ha elogiato il ruolo dell'ADFD nel sostenere e rafforzare le relazioni degli Emirati Arabi Uniti con molti paesi che hanno creato solide prospettive di sviluppo socioeconomico in tutto il mondo.

"La crescita economica e sociale è un titolo per lo sviluppo dei Paesi e per il progresso e la prosperità della loro gente. Nel corso di cinque decenni, negli Emirati Arabi Uniti abbiamo creato un modello unico di sviluppo, leadership ed eccellenza che ci ha aiutato a raggiungere i primi posti nella competitività globale e negli indici di sviluppo umano", ha affermato.

Lo sceicco Abdullah ha aggiunto che l'ADFD svolge un ruolo importante nello stimolare la crescita economica degli Emirati Arabi Uniti e nel migliorare la capacità e la competitività delle aziende nazionali e delle esportazioni per accedere ai mercati globali.

Partenariati economici strategici Negli ultimi 50 anni, il Fondo ha stabilito partnership cruciali con istituzioni finanziarie regionali e globali che gli hanno permesso di svolgere senza problemi la sua missione. Queste partnership hanno anche rafforzato la sua posizione come istituzione per lo sviluppo e le hanno permesso di raggiungere i suoi obiettivi economici a livello locale e globale. Non c'è da meravigliarsi se gli Emirati Arabi Uniti si sono classificati al primo posto nel mondo per cinque anni consecutivi come donatori internazionali di aiuti allo sviluppo, secondo il Comitato per l'assistenza allo sviluppo dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).

Realizzando la visione degli Emirati Arabi Uniti, Mohammed Seif Al Suwaidi, Direttore Generale dell'ADFD, ha espresso la sua gratitudine e apprezzamento per il Presidente degli Emirati Arabi Uniti; Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente, Primo Ministro e Sovrano di Dubai; e lo sceicco Mohamed bin Zayed Al Nahyan, i quali hanno seguito la visione del defunto sceicco Zayed e hanno permesso all'ADFD di supportare la comunità internazionale nel superare le sfide economiche e nel raggiungere una crescita e una prosperità sostenibili nei paesi in via di sviluppo.

Al Suwaidi, ha affermato: "ADFD ha contribuito in modo significativo allo sforzo e alla visione degli Emirati Arabi Uniti di diventare un leader globale come fornitore di assistenza allo sviluppo economico e sostenibile a livello locale e internazionale. I nostri risultati sono stati possibili grazie al supporto e alla direzione forniti da Sua Altezza lo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan e alla sua volontà di mettere l'ADFD davanti a tutte le principali istituzioni economiche e di sviluppo nella regione e oltre".

Al Suwaidi, ha aggiunto: "Siamo orgogliosi che i nostri 150 miliardi di AED in finanziamenti e investimenti per lo sviluppo abbiano sostenuto l'economia degli Emirati Arabi Uniti e quella dei paesi in via di sviluppo, aiutando nel contempo i paesi beneficiari nello sviluppo di infrastrutture per raggiungere uno sviluppo sostenibile".

"Siamo sulla soglia di un inizio qualitativo per i prossimi 50 anni per diventare un fattore abilitante di un modello unico di successo degli Emirati. Abbiamo anche adempiuto alla nostra determinazione di investire in modo ottimale le nostre risorse in modo da continuare a rimanere un modello per raggiungere uno sviluppo economico sostenibile per un futuro migliore per tutti", ha aggiunto Al Suwaidi.

Tradotto da: Mina Samir Fokeh.

http://wam.ae/en/details/1395302955300

WAM/Italian