venerdì 17 settembre 2021 - 11:34:35 mattina

Gli Emirati Arabi Uniti continueranno a sostenere tutti gli sforzi globali per combattere l'erosione della base e il trasferimento dei profitti: Ministero dell'Economia


ABU DHABI, 26 luglio 2021 (WAM) - Gli Emirati Arabi Uniti hanno accolto con favore la dichiarazione rilasciata dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico e dal G20 (G20/OCSE) sul quadro inclusivo sull'erosione della base e sul trasferimento dei profitti (quadro inclusivo) con riguardo alla posa delle basi per un nuovo quadro fiscale globale il 1 luglio 2021.

Gli Emirati Arabi Uniti sono uno dei 132 paesi membri (su 139) che hanno aderito al consenso. Questi elementi costitutivi sono stati approvati anche dai ministri delle finanze del G20 nella riunione del 10 luglio 2021 a Venezia, in Italia.

In una dichiarazione di lunedì, Saeed Rashid Al Yateem, assistente sottosegretario al settore delle risorse e del bilancio presso il Ministero delle finanze, ha affermato che le politiche degli Emirati Arabi Uniti sono state attentamente progettate per supportare le esigenze fiscali del paese e soddisfare i requisiti internazionali. "Questo approccio ha creato un ambiente favorevole alle imprese che afferma la posizione globale degli Emirati Arabi Uniti come luogo stabile e attraente per facilitare gli investimenti globali", ha aggiunto.

Da quando hanno aderito al Quadro Inclusivo nel maggio 2018, gli Emirati Arabi Uniti hanno partecipato attivamente a varie iniziative e discussioni per migliorare la trasparenza del contesto fiscale internazionale e la coerenza del sistema fiscale globale. Anche il sistema fiscale degli Emirati Arabi Uniti è stato oggetto di recenti revisioni esterne e indipendenti da parte dell'OCSE e dell'UE e non è considerato "dannoso".

La riuscita attuazione delle regole sulla sostanza economica e sulla trasparenza è una testimonianza della capacità degli Emirati Arabi Uniti di adattare le proprie pratiche per soddisfare gli standard globali, afferma la dichiarazione.

Al Yateem ha osservato che gli Emirati Arabi Uniti sono favorevoli a un approccio di consenso globale per combattere l'elusione fiscale aggressiva e il trasferimento degli utili e sottolinea che il progetto finale delle regole dovrebbe contenere indennità sufficienti per le imprese con attività economiche reali. "Gli Emirati Arabi Uniti sono pienamente impegnati a lavorare in collaborazione con i membri dell'OCSE e dell'IF per far avanzare ulteriormente le discussioni tecniche per garantire che si possa ottenere un risultato equo e sostenibile", ha concluso.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302955194

WAM/Italian