martedì 30 novembre 2021 - 1:01:13 sera

Majid Al Mansouri rieletto all'unanimità Presidente dell'IAF

  • نادي صقاري الإمارات .. مسيرة من الإنجازات في صون التراث والصيّد المُستدام
  • ماجد علي المنصوري رئيسا للاتحاد العالمي للصقارة لثلاث سنوات جديدة
  • ماجد علي المنصوري رئيسا للاتحاد العالمي للصقارة لثلاث سنوات جديدة
  • ماجد علي المنصوري رئيسا للاتحاد العالمي للصقارة لثلاث سنوات جديدة
  • ماجد علي المنصوري رئيسا للاتحاد العالمي للصقارة لثلاث سنوات جديدة

ABU DHABI, 2 ottobre 2021 (WAM) -- L'Associazione internazionale per la falconeria e la conservazione degli uccelli rapaci (IAF), un'organizzazione internazionale che comprende 110 club e agenzie che si occupano di caccia al falco, dove questa organizzazione rappresenta 90 paesi, con cui sono affiliati oltre 100.000 Falconieri in tutto il mondo, ha annunciato la rielezione unanime di Majid Ali Al Mansouri – Segretario Generale del Club dei Falconieri degli Emirati – a Presidente dell'Associazione Internazionale per la Falconeria e la Conservazione dei Rapaci (IAF) .

Al Mansouri è stato rieletto all'unanimità per 3 nuovi anni a partire dall'inizio del 2022, che era alla conclusione dell'agenda dell'Assemblea Generale della IAF. Questa assemblea si è tenuta a margine delle attività dell'Associazione internazionale per la falconeria e la conservazione degli uccelli rapaci (Abu Dhabi 2021) e con la decisione unanime di tutti i membri (IAF).

Ciò riflette la crescente fiducia globale nelle capacità degli Emirati Arabi Uniti e nell'esperienza delle sue persone in ogni campo, l'apprezzamento del ruolo principale svolto da Majid Ali Al Mansouri nello sviluppo delle attività, degli eventi e dei risultati della (IAF) negli ultimi anni. Ciò riflette anche questo ruolo per migliorare le relazioni (IAF) con le organizzazioni che si occupano della conservazione della falconeria e del patrimonio umano, principalmente l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura dell'UNESCO.

La sua strategia per l'Associazione internazionale per la falconeria e la conservazione degli uccelli rapaci (IAF) è rappresentata nel renderla un'organizzazione non governativa autosufficiente e autofinanziata. Inoltre, il Consiglio adotta un compito e una visione chiari trasmettendo messaggi positivi e determinando in via prioritaria quattro grandi aree. Queste quattro aree includono il monitoraggio e lo studio delle leggi adottate a livello internazionale per valutarle e il loro impatto sulla falconeria e garantire la possibilità di coordinamento con gli organismi di regolamentazione internazionali e la partecipazione alle loro operazioni.

Ciò include anche l'accesso alle migliori pratiche e l'acquisizione di conoscenze approfondite, la garanzia della loro qualità e accuratezza e il raggiungimento di una comunicazione più efficace con i membri, le autorità di regolamentazione e il pubblico. Inoltre, ciò comporta il supporto alle unità (IAF) specializzate nelle loro esigenze di comunicazione, nonché lo sviluppo di programmi per coordinare le attività dei membri e la promozione di attività individuali per loro.

Tra i suoi successi chiave nella leadership della (IAF) c'è la rappresentanza di falconieri in tutto il mondo e il seguito alla creazione di club di falconeria in Lussemburgo, Finlandia e Norvegia.

Inoltre, questo include anche il sostegno agli sforzi del Club di falconeria danese per ripristinare la legalità della falconeria nel suo paese. Pertanto, quattro nuovi paesi si aggiungono all'elenco dei paesi rappresentati dalla Federazione internazionale di falconeria e conservazione degli uccelli rapaci (IAF). Ciò include anche la promozione degli sforzi per la pratica della falconeria in Africa, Nord America, America Latina e Caraibi e la continuazione degli sforzi per proteggere i falchi selvatici in Asia, che hanno ottenuto grandi tassi di successo.

Al Mansouri ha presieduto la (IAF) dal 2018 fino ad oggi, dove è stato eletto in precedenza per la carica di Vicepresidente della Federazione per il Medio Oriente e il Nord Africa nel 2015. Si dice anche che il Club dei Falconieri degli Emirati sia entrato a far parte della (IAF) come membro nel dicembre 2003, poco dopo la sua istituzione, avvenuta nel settembre 2001.

"L’Associazione internazionale per la falconeria e la conservazione degli uccelli rapaci (IAF)" è un'organizzazione senza scopo di lucro, fondata nel 1968. Si occupa di preservare l'arte della falconeria come patrimonio umano e la cultura tradizionale associata degli uccelli rapaci e delle loro prede, attraverso la conservazione degli habitat naturali e la promozione della falconeria nel contesto dell'uso sostenibile della fauna selvatica.

La (IAF) ha attualmente sede in Belgio, dove la sua adesione è disponibile e aperta a tutte le organizzazioni, che hanno assunto per sé compiti e finalità che includono principalmente lo sport della falconeria. Come definito dalla Carta, significa "inseguimento della selvaggina allo stato naturale da parte di un rapace addestrato".

Gli obiettivi per i quali è stata costituita l'Associazione internazionale per la falconeria e la conservazione degli uccelli rapaci (IAF) sono di preservare la falconeria nella sua immagine tradizionale nelle sue aree di pratica abituale, di promuoverla nelle aree che desiderano praticarla, di preservare i rapaci , e i loro giochi selvaggi e i relativi habitat. Questo ha anche lo scopo di dimostrare e sostenere l'immagine positiva della falconeria in tutti i suoi aspetti e promuovere la ricerca scientifica e medica sui rapaci selvatici e allevati in cattività.

Majid Ali Al Mansouri ha co-fondato il Club dei Falconieri degli Emirati nel 2001 ed è membro del Fondo Internazionale per la Conservazione dell'Houbara (IFHC). Inoltre, ha avuto un ruolo di primo piano - parallelamente alla sua precedente posizione di Segretario Generale dell'Agenzia per l'ambiente - Abu Dhabi (EAD) - nel rafforzamento degli sforzi per attuare la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di flora e fauna selvatiche minacciate di estinzione (CITES) .

Dal 2003 ha contribuito al fatto che il Club dei Falconieri degli Emirati organizza annualmente l’Esposizione internazionale di caccia ed equestre di Abu Dhabi (ADIHEX), che è la più grande del suo genere in Medio Oriente e Nord Africa.

Inoltre, ha anche contribuito a rilanciare l'organizzazione del Festival Internazionale di Falconeria a partire dal 2011, e l'istituzione della Scuola di falconeria e fisiognomica del deserto di Mohamed bin Zayed AlNahyan nel 2016 con l'obiettivo di sensibilizzare sulla falconeria come patrimonio comune dell'umanità.

Tradotto da: Mina Samir Fokeh.

http://wam.ae/en/details/1395302976004

WAM/Italian