lunedì 25 ottobre 2021 - 3:37:29 sera

FTA invita i partecipanti a Expo 2020 Dubai a usufruire del regime di rimborso dell'IVA


DUBAI, 11 ottobre 2021 (WAM) - L'autorità fiscale federale (FTA) ha invitato i partecipanti ufficiali a Expo 2020 Dubai a usufruire del regime di rimborso dell'imposta sul valore aggiunto (IVA) per le tasse pagate su beni e servizi connessi a Expo 2020 Dubai .

Lo schema è implementato dall'FTA in conformità con la decisione del gabinetto degli Emirati Arabi Uniti n. (1) del 2020 sul rimborso dell'imposta sul valore aggiunto pagata su beni e servizi collegati a Expo 2020 Dubai.

Khalid Ali Al Bustani, direttore generale dell'ALS, ha affermato che l'ALS ha collaborato con tutte le autorità competenti per preparare un'attuazione agevole ed efficiente delle procedure per il rimborso dell'imposta sul valore aggiunto pagata su beni e servizi connessi a Expo 2020 Dubai.

L'FTA ha stabilito un canale di comunicazione diretta quotidiana con l'Ufficio dei partecipanti internazionali di Expo 2020 Dubai per migliorare il coordinamento e garantire un'elaborazione rapida delle domande dei partecipanti, sia per quanto riguarda le richieste di registrazione IVA da parte dei paesi partecipanti, sia per l'elaborazione delle richieste di rimborso, nonché rispondendo prontamente alle loro richieste, ha aggiunto.

Al Bustani ha affermato che l'FTA fornisce un servizio telefonico per facilitare e accelerare le procedure di registrazione dell'IVA per i partecipanti internazionali a Expo 2020 Dubai. Il servizio offre ai partecipanti istruzioni chiare e dettagli sui requisiti di registrazione, forniti dal Dipartimento di registrazione FTA. Viene data priorità alle richieste di registrazione IVA dei partecipanti internazionali.

Ha chiarito che l'FTA ha già completato le procedure di registrazione dell'IVA per diversi paesi partecipanti e l'FTA elabora le richieste presentate attraverso il sistema elettronico del regime di rimborso dell'IVA per beni e servizi connessi a Expo 2020 Dubai. L'AFC elabora anche richieste speciali di rimborso IVA, presentate tramite l'ufficio della piattaforma integrata, dedicato alla ricezione e all'elaborazione delle richieste dei partecipanti non titolari di partita IVA.

"L'FTA sta applicando il meccanismo di rimborso dell'IVA pagata su beni e servizi connessi a Expo 2020 Dubai attraverso procedure trasparenti, accurate e agevolate secondo le migliori pratiche", ha affermato Al Bustani. Ciò fa parte del suo contributo agli intensi sforzi di tutti gli organismi competenti negli Emirati Arabi Uniti per garantire il successo di questo evento internazionale, iniziato il 1 ottobre 2021 con la partecipazione di 192 paesi.

"Expo 2020 Dubai è un'importante piattaforma internazionale per gli Emirati Arabi Uniti in quanto riunisce il mondo per sei mesi e incarna la sua visione della cooperazione internazionale", ha aggiunto.

L'FTA ha pubblicato una guida completa per i partecipanti ufficiali a Expo 2020 Dubai, che affronta cinque categorie di tasse che possono essere rimborsate. La prima categoria è l'IVA sostenuta dai partecipanti ufficiali su beni e servizi in connessione diretta con la costruzione, l'installazione, la modifica, la decorazione e lo smantellamento del loro spazio espositivo. La seconda categoria è l'IVA sostenuta dai partecipanti ufficiali su beni e servizi in connessione diretta con i lavori e le attività di organizzazione e gestione dello spazio espositivo del partecipante ufficiale, nonché eventuali presentazioni ed eventi che si svolgono all'interno del sito Expo 2020.

La guida evidenzia una terza categoria, che è l'IVA sostenuta dal partecipante ufficiale su beni e servizi relativi alle operazioni effettive del partecipante ufficiale, a condizione che il valore di ciascun prodotto o servizio dichiarato non sia inferiore a AED200.

La quarta categoria è l'IVA sostenuta dal partecipante ufficiale in relazione a tutte le operazioni, servizi e attività forniti ai fini della partecipazione a Expo 2020 Dubai, situati all'interno o all'esterno dei confini del sito Expo. La quinta categoria è l'IVA sostenuta sull'importazione di beni per uso personale del commissario generale di sezione del partecipante ufficiale, del personale di sezione e dei beneficiari.

La guida ha chiarito che per poter beneficiare del rimborso IVA per le spese di prima e seconda categoria (o relative a più categorie, tra cui la prima e la seconda categoria), il partecipante ufficiale deve essere in possesso di un certificato di legittimazione rilasciato da Expo 2020 Dubai, istituito in virtù del Decreto n. (30) del 2014 emesso dal Sovrano di Dubai. Tuttavia, qualora le spese non siano relative alla prima e alla seconda categoria ma rientrino nella terza, quarta o quinta categoria, il partecipante ufficiale non dovrà ottenere un certificato di legittimazione per richiedere il rimborso dell'IVA.

La guida - disponibile sul sito web dell'AFC www.tax.gov.ae - chiarisce il meccanismo di rimborso, l'IVA rimborsabile e il caso speciale per il certificato di legittimazione all'importazione, i criteri di ammissibilità per il certificato di legittimazione, le modalità di richiesta il certificato di legittimazione, il modulo di richiesta del certificato di legittimazione, i suoi documenti giustificativi, l'elaborazione della domanda di attestazione di legittimazione da parte di Expo 2020 Dubai, le modalità di richiesta di rimborso, le procedure per gli uffici dei Partecipanti Ufficiali partita IVA, le procedure per gli uffici degli Ufficiali Partecipanti non titolari di partita IVA, documenti giustificativi per la richiesta di rimborso, elaborazione della domanda di rimborso entro Expo 2020 Dubai, frequenza della domanda di rimborso e pagamento dell'imposta sulla vendita delle merci importate.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302979473

WAM/Italian