lunedì 18 ottobre 2021 - 2:30:24 mattina

"Non vediamo l'ora di lavorare a stretto contatto con le nazioni africane", afferma Hamdan bin Mohammed

  • (01) 13-10-2021 khe 1 (large).jpg
  • حمدان بن محمد : نتطلع للعمل مع شركائنا في أفريقيا لتفعيل مسارات تعاون استراتيجية تدعم توجهات التنمية لدى الجانبين
  • حمدان بن محمد : نتطلع للعمل مع شركائنا في أفريقيا لتفعيل مسارات تعاون استراتيجية تدعم توجهات التنمية لدى الجانبين
  • حمدان بن محمد : نتطلع للعمل مع شركائنا في أفريقيا لتفعيل مسارات تعاون استراتيجية تدعم توجهات التنمية لدى الجانبين
  • حمدان بن محمد : نتطلع للعمل مع شركائنا في أفريقيا لتفعيل مسارات تعاون استراتيجية تدعم توجهات التنمية لدى الجانبين
  • حمدان بن محمد : نتطلع للعمل مع شركائنا في أفريقيا لتفعيل مسارات تعاون استراتيجية تدعم توجهات التنمية لدى الجانبين
  • حمدان بن محمد : نتطلع للعمل مع شركائنا في أفريقيا لتفعيل مسارات تعاون استراتيجية تدعم توجهات التنمية لدى الجانبين

DUBAI, 13 ottobre 2021 (WAM) - Sua Altezza lo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, principe ereditario di Dubai e presidente del consiglio esecutivo di Dubai, ha partecipato oggi al sesto Forum di affari globali (GBF) Africa 2021 a Dubai, un conferenza aziendale di alto livello organizzata dalla Camera di Dubai in collaborazione con Expo 2020 Dubai.

Ad accompagnare Sua Altezza all'evento c'erano Sua Altezza lo sceicco Ahmed bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, presidente del Dubai Media Council; Sua Altezza lo sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, presidente del Comitato Superiore Expo 2020 Dubai; Sua Altezza lo sceicco Mansoor bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum; Reem Al Hashemy, Ministro di Stato per la Cooperazione Internazionale degli Emirati Arabi Uniti e Direttore Generale di Expo 2020 Dubai; Mohammed Ibrahim Al Shaibani, Direttore Generale di Sua Altezza Reale la Corte del Sovrano di Dubai; Abdulla Al Basti, Segretario Generale del Consiglio Esecutivo di Dubai; e Abdulaziz Abdulla Al Ghurair, Presidente della Camera di Dubai; oltre ai direttori generali dei dipartimenti governativi e ad altri dignitari e alti funzionari.

Sua Altezza lo sceicco Hamdan bin Mohammed ha dichiarato: "Sullo sfondo di un ambiente globale in rapida evoluzione, gli Emirati Arabi Uniti e l'Africa hanno un'opportunità unica per inaugurare una nuova fase di crescita delle loro relazioni economiche. Il sesto Forum di affari globali (GBF) fornisce la piattaforma ideale per entrambe le parti per esplorare modi per sfruttare nuove sinergie e aggiungere nuove dimensioni ai loro legami. I paesi del continente africano rappresentano alcuni dei mercati in più rapida crescita al mondo e, in qualità di centro commerciale e commerciale leader a livello mondiale, Dubai è in una buona posizione per offrire loro l'infrastruttura, la connettività e le competenze necessarie per espandere la propria portata mondiale.'' ''Gli Emirati Arabi Uniti e Dubai cercano di fungere da ponte tra i mercati per consentire ai paesi di tutto il mondo di accedere a nuove opportunità. Non vediamo l'ora di lavorare a stretto contatto con le nazioni africane per esplorare nuove strade di cooperazione e sviluppo che contribuiranno ad accelerare lo slancio della ripresa e della crescita globali".

Il Forum di quest'anno, che si tiene sotto il tema "Trasformazione attraverso il commercio", si svolgerà dal 13 al 14 ottobre 2021, presso il Dubai Exhibition Centre all'Expo 2020 Dubai. All'evento si uniscono due presidenti, 45 ministri e funzionari governativi di alto rango e importanti leader aziendali africani per discutere di opportunità commerciali e commerciali in un mondo post-pandemia.

Evidenziando la ripresa economica globale e la strada da percorrere per l'Africa, GBF Africa 2021 delinea una tabella di marcia per la prossima fase della partnership di Dubai con il continente e pone le basi per un futuro in cui aziende, imprese e investitori possono attingere alla ricchezza di opportunità fornite da il mercato africano.

Dando il benvenuto ai delegati all'apertura di GBF Africa 2021, Hamad Buamim, Presidente e amministratore delegato della Camera di Dubai, ha evidenziato la resilienza del commercio e degli scambi tra Africa e Dubai, nonostante le sfide senza precedenti create dalla pandemia.

"Ciò che Dubai ha fatto eccezionalmente bene è trasformare le sfide globali poste dalla pandemia in opportunità di crescita. L'emirato ha adottato un nuovo piano per aumentare il suo commercio estero a 2 trilioni di AED (544,5 miliardi di dollari) come parte della sua nuova Roadmap del commercio internazionale di Dubai quinquennale, che stabilirà anche nuove rotte marittime e aeree per collegare Dubai a più di 400 città in tutto il mondo. Questi nuovi collegamenti miglioreranno ulteriormente la facilità di fare affari a Dubai e nella regione più ampia", ha affermato.

"A giudicare dagli indicatori economici, è chiaro che i nostri sforzi in Africa stanno dando i loro frutti. Il commercio non petrolifero di Dubai con il continente è ammontato a 50 miliardi di dollari nel 2020, raggiungendo il livello più alto in un decennio nonostante sfide senza precedenti. Nel frattempo, il numero di società africane registrate presso la Camera di Dubai è aumentato di oltre il 15 percento dal 2019 per raggiungere oggi 24.800, riflettendo la crescente fiducia in Dubai tra le imprese e gli investitori africani.

Alla sessione intitolata "Scatenare il potere dell'Africa", hanno preso parte Reem Al Hashemy, Ministro di Stato degli Emirati Arabi Uniti per la Cooperazione Internazionale e Direttore Generale di Expo 2020 Dubai; e Félix Antoine Tshisekedi Tshilombo, Presidente della Repubblica Democratica del Congo (RDC).

Tshilombo ha affermato che la Repubblica Democratica del Congo è aperta agli affari e offre un grande potenziale in termini di commercio e commercio internazionale, nonché terre ricche di risorse e una popolazione giovane. Ha elaborato gli sforzi del governo per ricostruire e modernizzare il paese africano, espandere le infrastrutture, diversificare l'economia e aumentare il suo appeal sugli investitori stranieri.

"GBF Africa mette in evidenza la ripresa delle economie africane nell’era COVID-19, nonché nuove strutture e politiche che promuovono l’integrazione economica nel continente. Il Congo può imparare importanti lezioni dagli Emirati Arabi Uniti nella costruzione di nuove capacità e nello sfruttare il potere dei partenariati pubblico-privato per guidare una crescita economica sostenibile", ha affermato il presidente del Congo.

Da parte sua, Al Hashemy ha osservato che gli Emirati Arabi Uniti vedono enormi opportunità in Africa, non solo nelle relazioni commerciali, ma anche nelle relazioni interpersonali, che ha descritto come cruciali nella costruzione di partnership transfrontaliere che promuovono una crescita sostenibile. Ha sottolineato la ricchezza di opportunità in Congo, e in particolare i settori delle infrastrutture, della logistica e dell'estrazione mineraria del Paese, aggiungendo che la stessa digitalizzazione dovrebbe creare interessanti prospettive di crescita nel mercato africano.

Inoltre, ha sottolineato che tutti i paesi africani sono rappresentati a Expo 2020 Dubai, che ha descritto come una piattaforma importante per queste nazioni per mostrare le loro ambizioni e il loro potenziale al mondo. L'Africa continua a vedere gli Emirati Arabi Uniti come una base per esplorare altri mercati in tutto il mondo, ha osservato, aggiungendo che gli Emirati Arabi Uniti e l'Africa possono imparare l'uno dall'altro su come sfruttare le nuove opportunità digitali e utilizzare la tecnologia per guidare il progresso.

Partecipando a una sessione intitolata Partnership per la prosperità, Sultan Ahmed bin Sulayem, presidente del gruppo e amministratore delegato di DP World e presidente della corporazione di Porti, dogane e società di zona franca, ha evidenziato l'importante ruolo dei porti e delle zone franche nel facilitare la crescita economica. I paesi africani possono guardare a Dubai come un esempio principale di un'economia che sta raccogliendo benefici dai significativi investimenti fatti nel corso degli anni nella costruzione e nell'espansione delle sue infrastrutture logistiche e dei suoi parchi commerciali, ha osservato.

"L'Africa ha più crescita e potenziale di qualsiasi altro mercato in quanto offre molte risorse e persone. DP World ha da tempo mantenuto una forte presenza in Africa e ha adattato con successo i suoi porti e il modello di zona franca nei mercati di tutto il continente. Ovunque andiamo, dobbiamo costruire un parco di investimenti affinché l'attività cargo possa davvero prosperare", ha affermato Bin Sulayem.

GBF Africa 2021 sta focalizzando le conversazioni sui tre pilastri di "Reimposta", "Ripristina" e "Rinnova" che esaminano più da vicino le riforme politiche e normative, i modelli per il commercio e la tecnologia innovativi e sostenibili, la resilienza del continente, le sfide della forza lavoro e il ruolo del governo nel fornire un ambiente favorevole per le imprese.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302980462

WAM/Italian