lunedì 18 ottobre 2021 - 2:07:51 mattina

Domanda senza precedenti per il pacchetto di obbligazioni sovrane multi-tranche degli Emirati Arabi Uniti


ABU DHABI, 13 ottobre 2021 (WAM) - Il governo degli Emirati Arabi Uniti, rappresentato dal Ministero delle finanze (MoF), ha concluso con successo la sua offerta di un pacchetto di obbligazioni sovrane multi-tranche denominate in dollari USA. Il pacchetto comprende tranche a medio e lungo termine, tra cui una tranche di 10 anni, una tranche di 20 anni, oltre a una tranche di Formosa a doppia quotazione di 40 anni con un valore totale di 4 miliardi di dollari.

L'annuncio è stato dato durante un briefing virtuale con i media tenuto dal ministero delle Finanze, dove Younis Haji Al Khoori, sottosegretario del MoF, ha presentato in anteprima i risultati della sottoscrizione dei titoli di Stato del Paese.

Queste obbligazioni sono state prezzate il 6 ottobre 2021 e saranno regolate il 19 ottobre 2021, con le loro tranche distribuite come segue: le obbligazioni della tranche a 10 anni sono state vendute a 1 miliardo di dollari USA con uno spread di 70 punti base rispetto ai titoli del Tesoro USA; le obbligazioni della tranche a 20 anni sono state vendute a 1 miliardo di dollari con uno spread di 105 pb rispetto ai titoli del Tesoro USA, creando un nuovo standard per gli emittenti obbligazionari, soprattutto perché gli Emirati Arabi Uniti sono il primo sovrano in assoluto a fare un'emissione di riferimento in dollari USA nel tenore ventennale nel GCC; la tranche Formosa a doppia quotazione di 40 anni valutata 2 miliardi di dollari al 3,250 percento. L'obbligazione Formosa è un debito venduto a Taiwan da mutuatari stranieri e denominato in valute diverse dal dollaro taiwanese. La tranche Formosa a 40 anni ha ottenuto la più alta distribuzione di sempre in Asia per un'emissione di benchmark a lungo termine in dollari da parte di un sovrano, con oltre il 70 percento delle obbligazioni collocate presso investitori asiatici.

Younis Haji Al Khoori ha sottolineato il successo della sottoscrizione delle tre tranche, che ha ottenuto il rendimento più basso di sempre per un sovrano di debutto del GCC, a testimonianza della forza creditizia degli Emirati Arabi Uniti.

Al Khoori ha dichiarato: "Le tranche di titoli di stato offerte hanno raccolto 4 miliardi di dollari, mentre i libri globali hanno raggiunto il picco di 22,5 miliardi di dollari, rappresentando una sottoscrizione eccessiva di 5,6 volte. Lo slancio del portafoglio ordini ha aumentato la dimensione dell'operazione a 4 miliardi di dollari dall'obiettivo iniziale di 3 miliardi di dollari".

Chiarire lo scopo dell'emissione delle obbligazioni, ha affermato: "Gli Emirati Arabi Uniti hanno emesso queste obbligazioni per contribuire allo sviluppo del mercato obbligazionario e trovare alternative di investimento per gli investitori".

Al Khoori ha osservato che l'elevata domanda da parte degli investitori per queste obbligazioni riafferma il forte tasso di credito degli Emirati Arabi Uniti e la sua capacità di superare tutte le crisi, prima fra tutte la pandemia di COVID-19. "Il Fondo monetario internazionale prevede che l'economia degli Emirati Arabi Uniti crescerà del 3,1 percento nel 2021 e la Banca centrale degli Emirati Arabi Uniti stima una crescita del 4,2 percento nel 2022".

Le obbligazioni hanno catturato la domanda degli investitori internazionali e regionali. I libri globali hanno raggiunto il picco di oltre 22,5 miliardi di dollari (escluso l'interesse di JLM), che rappresenta una sottoscrizione in eccesso del 5,6 percento.

Al Khoori ha aggiunto: "Il Ministero delle finanze ha adottato una strategia di coinvolgimento degli investitori su due fronti in base alla quale ha condotto un roadshow senza accordi alcune settimane fa per presentare il credito ai principali investitori internazionali e poi ha seguito le chiamate degli investitori dopo l'annuncio del mandato a discutere e rispondere alle loro domande. La strategia mirata di coinvolgimento degli investitori ha avuto un grande successo e ha contribuito a ottenere significative prime indicazioni di interesse, con gli investitori taiwanesi in particolare che hanno ricevuto una forte domanda per la tranche Formosa di 40 anni, prima dell'apertura formale del portafoglio ordini".

L'allocazione geografica delle obbligazioni tranche decennali è stata così distribuita: 39 per cento per gli investitori del Medio Oriente; 21 percento per l'americano; 20 percento per l'asiatico; 12 percento per il Regno Unito; e l'8 percento per gli investitori europei. L'allocazione geografica per le obbligazioni tranche ventennali è stata così distribuita: 43 per cento per gli investitori americani; 26 per cento per il Medio Oriente; 18 percento per il Regno Unito; 9 percento per l'europeo; e il 4 percento per gli investitori asiatici. L'allocazione geografica della tranche Formosa a doppia quotazione a 40 anni è stata distribuita come segue: 71 percento per gli investitori asiatici; 10 percento per il Regno Unito; 9 percento per l'americano; 5 per cento per l'europeo; e il 5 percento per gli investitori del Medio Oriente.

L'allocazione delle obbligazioni della tranche finale a 10 anni per tipologia è stata così distribuita: 35 per cento per banche e banche private; 33 percento per i gestori di fondi; 20 per cento per fondi pensione e banche centrali; e il 12 per cento per l'assicurazione.

L'allocazione delle obbligazioni della tranche finale a 20 anni per tipologia è stata distribuita come segue: 66 percento per i gestori di fondi; 21 per cento per banche e banche private; 12 per cento per l'assicurazione; e l'1 per cento per i fondi pensione e le banche centrali. Per quanto riguarda l'obbligazione Formosa tranche a doppia quotazione a 40 anni, è stata così distribuita: 59 per cento per le assicurazioni; 23 percento per i gestori di fondi; 16 percento per fondi pensione e banche centrali; e il 2 percento per banche e banche private. La doppia tranche obbligazionaria Formosa sarà emessa al Nasdaq Dubai, al London Stock Exchange (LSE), all'Abu Dhabi Securities Exchange e al Taipei Exchange. Nasdaq Dubai dovrebbe confermare la quotazione alla data di emissione, mentre la quotazione all'Abu Dhabi Securities Exchange (ADX) potrebbe seguire dopo la data di emissione.

Il Ministero delle Finanze ha autorizzato la Banca commerciale di Abu Dhabi, BofA Securities, Citigroup Global Markets Limited, Emirates NBD Capital, Prima banca di Abu Dhabi, HSBC Bank plc, JP Morgan Securities plc, Mashreqbank PSC e Standard Chartered Bank ad essere Lead Manager e Bookrunner per organizzare chiamate di investitori globali per sessioni di sottoscrizione.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302980432

WAM/Italian