venerdì 03 dicembre 2021 - 2:45:27 mattina

Gli alberi Ghaf migliorano la sostenibilità, diffondono lo spirito di tolleranza a Expo 2020 Dubai


DUBAI, 18 ottobre 2021 (WAM) - L'albero di Ghaf è uno degli alberi indigeni che abbondano nel deserto degli Emirati Arabi Uniti ed è associato al patrimonio ed alla storia della regione per i suoi benefici nella vita degli antenati nel passato.

Il Ghaf è un albero tollerante alla siccità, che può rimanere verde anche in ambienti desertici ostili. È essenziale per la sopravvivenza delle specie animali e vegetali. Il Ghaf è l'albero nazionale degli Emirati Arabi Uniti in quanto è un simbolo storico e culturale di stabilità e pace nell'ambiente desertico degli Emirati Arabi Uniti.

L'albero è stato dichiarato albero nazionale degli Emirati Arabi Uniti nel 2008 grazie al suo significato culturale e tradizionale. Gli alberi di Ghaf possono vivere in media fino a 120 anni, tradizionalmente le foglie e i baccelli di Ghaf fornivano cibo e i suoi rami nutrienti venivano usati per il bestiame. L'albero era tradizionalmente utilizzato anche per le sue proprietà medicinali.

Secondo la legge federale degli Emirati Arabi Uniti n. 24 del 1999, è vietato tagliare piante selvatiche, sradicarle o raccoglierle illegalmente. Il paese adotta misure rigorose su qualsiasi abbattimento di alberi locali con particolare riguardo per gli alberi di Ghaf, che ha enormi effetti negativi sulla biodiversità autoctona. Nel 2019, l'albero di Ghaf è stato scelto come simbolo per l'Anno della Tolleranza esemplificando il suo ruolo di storico e simbolo culturale di stabilità e pace nell'ambiente desertico degli Emirati Arabi Uniti. Il defunto sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan ha prestato grande attenzione al Ghaf e ha emanato leggi e regolamenti che vietano il taglio dell'albero in tutto il paese.

Per l'atto finale della cerimonia di apertura di Expo 2020 Dubai, Al Wasl Plaza è stato trasformato in un giardino magico con ballerini in costumi fantastici che rappresentano fiori che sbocciano. Al centro del palco si ergeva un enorme albero Ghaf bianco e argento. L'albero varia da tre a cinque metri e le sue radici possono raggiungere una profondità di 30 metri, motivo per cui possono sopravvivere alla dura estate.

Un albero Ghaf solitario nel sito di Expo 2020 Dubai, che si stima abbia più di 70 anni, è stato preservato quando è iniziata la costruzione. Nel 2019, gli organizzatori hanno pubblicato un film d'animazione in suo onore, descrivendo in dettaglio come ha resistito alle dure condizioni del deserto attraverso i tempi che cambiano.

Expo 2020 Dubai ha stabilito una serie di aree di interesse principali e una serie di indicatori chiave di prestazione che ruotano attorno al raggiungimento della sostenibilità, tra cui il miglioramento del valore ambientale del sito e la promozione delle specie vegetali locali, dove milioni di piante sono state prodotte in vivai agricoli, più di 14.000 alberi, 2.500 palme e 35 milioni di arbusti e più di 460 alberi di Ghaf.

Per quanto riguarda il padiglione della sostenibilità, Ghaf ha avuto un'altra presenza, Mona Al Ali, Direttore Senior, Terra – Il Padiglione di Sostenibilità, Expo 2020 Dubai, in una dichiarazione all'Agenzia di stampa degli Emirati (WAM), ha affermato che l'albero Ghaf è ben noto ed è stato scelto nel padiglione per permettere ai visitatori di vederne le radici attraverso un periscopio, che ne svela le radici che si spingono in profondità nel terreno alla ricerca di acqua e sostanze nutritive, mostrando come queste piante vivano in questa regione e possano resistere all'ambiente desertico.

"Per adattarsi alla scarsità d'acqua nel deserto, ogni specie di piante ha sviluppato il proprio metodo per affrontare la scarsità d'acqua", ha sottolineato.

"Prendiamo come esempio gli alberi di Ghaf. Ricavano il loro bisogno dall'acqua dolce estendendo le loro radici e spingendole nel terreno a profondità di decine di metri".

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

http://wam.ae/en/details/1395302982121

WAM/Italian