sabato 04 dicembre 2021 - 11:55:18 mattina

Brasile e gli Emirati Arabi possono collaborare su vaccini per COVID, future pandemie: ministro brasiliano

  • interview with the min of science & tech -brazil. 17-10-2021-6 (large).jpg
  • interview with the min of science & tech -brazil. 17-10-2021-3 (large).jpg
  • interview with the min of science & tech -brazil. 17-10-2021-2 (large).jpg
  • interview with the min of science & tech -brazil. 17-10-2021-13 (large).jpg
  • interview with the min of science & tech -brazil. 17-10-2021-11 (large).jpg
video imaggini

DUBAI, 21 ottobre 2021 (WAM) - Il Brasile sta cercando la collaborazione degli Emirati Arabi Uniti nei suoi progetti per produrre vaccini per le pandemie esistenti e future e altre malattie tropicali, ha detto un alto funzionario brasiliano all'Agenzia di stampa degli Emirati (WAM).

"Questo mese testeremo il primo vaccino brasiliano [contro il COVID-19] che può essere [utile] anche per future pandemie", ha affermato Marco Pontes, ministro brasiliano della Scienza, della Tecnologia e dell'Innovazione, in visita di lavoro a gli Emirati Arabi Uniti.

In un'intervista esclusiva con WAM a Dubai, l'ex ministro degli astronauti ha affermato che il Brasile ha investito in 15 strategie [con 15 tipi di tecnologie diverse] per i vaccini. Presto inizieranno le sperimentazioni cliniche di quattro di loro. Uno di questi, un vaccino messaggero dell'RNA chiamato RNA-MCTI-Cimatec-HDT, avrà la fase uno e due studi clinici questo mese.

"Penso che saranno pronti per la produzione il prossimo anno. Il Brasile sarà un giocatore in più [nell'industria dei vaccini] per essere in grado di aiutare altri paesi. È importante per il Sud America avere un paese [nel continente] per fornire vaccini anche per future pandemie", ha affermato Pontes.

Ha aggiunto che il Brasile svilupperà vaccini per malattie come la dengue, la chikungunya e la febbre gialla, ecc. Che sono prevalenti nei paesi tropicali, incluso il Brasile.

Alla domanda sulla potenziale collaborazione del Brasile con gli Emirati Arabi Uniti in tali progetti di vaccini, il ministro ha dichiarato: "Di sicuro! Questo è uno dei motivi per cui ho portato la mia squadra qui ora, non solo per dimostrare cosa stiamo facendo in Brasile in diverse aree, ma anche per cercare di ottenere una partnership, collaborazione o cooperazione, specialmente con aziende [negli Emirati Arabi Uniti] che voglio lavorare con il Brasile".

Ha sottolineato che il Brasile è un grande paese con più di 200 milioni di persone. "Quindi è un grande mercato. È una buona opportunità per noi e per altri paesi o investitori che possono investire in Brasile [in progetti che includono la ricerca e la produzione di vaccini]", ha affermato Pontes.

Prima di diventare Ministro della Scienza, della Tecnologia e dell'Innovazione del Brasile il 1 gennaio 2019, ha avuto un'illustre carriera come astronauta.

Pontes è l'unico brasiliano ad andare nello spazio e il primo astronauta a rappresentare ufficialmente un paese dell'emisfero meridionale in una spedizione spaziale. Era uno specialista di missione su "Centenary Mission" nel 2006, una partnership tra le agenzie spaziali brasiliane e russe. È stato responsabile della manutenzione dei sistemi di veicoli spaziali e dell'esecuzione di progetti di ricerca, lavorando 10 giorni presso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Pontes ha affermato che il Brasile è interessato a creare una collaborazione nei progetti spaziali degli Emirati Arabi Uniti. A proposito dell'annuncio degli Emirati Arabi Uniti all'inizio di questo mese di una nuova missione interplanetaria da lanciare nel 2028, con l'obiettivo principale di esplorare la fascia di asteroidi tra Marte e Giove, il ministro ha dichiarato: "Penso che sia meraviglioso. Sono andato all'Agenzia Spaziale qui. Ho parlato con alcuni dei ragazzi lì e sono fantastici. È davvero bello avere più paesi che vanno avanti nel settore spaziale. Spero che possiamo lavorare insieme in alcuni di questi progetti", ha detto. Pontes ha aggiunto che studenti o ricercatori di entrambi i paesi possono lavorare insieme.

Entrambi i paesi possono anche lavorare insieme in tecnologie nuove ed emergenti come l'intelligenza artificiale, la biotecnologia e i settori correlati, ha affermato.

Tradotto da: Mina Samir Fokeh.

http://wam.ae/en/details/1395302983610

WAM/Italian