sabato 04 dicembre 2021 - 11:47:36 mattina

Giornata mondiale dell'energia, uno dei principali contributi globali degli Emirati Arabi Uniti allo sviluppo sostenibile


DUBAI, 21 ottobre 2021 (WAM) - La Giornata mondiale dell'energia il 22 ottobre è un'iniziativa sostenuta da Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente, Primo Ministro e Sovrano di Dubai, durante il Forum mondiale dell'energia a Dubai nel 2012.

È stato approvato alla presenza dei rappresentanti di 54 paesi e della Commissione delle Nazioni Unite (ONU), della Lega Araba e dell'Unione Africana attraverso la "Dichiarazione di Dubai dell'energia per tutti". La visione futuristica di Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid gioca un ruolo fondamentale nella cooperazione tra organizzazioni pubbliche e private locali e internazionali.

La Giornata mondiale dell'energia sottolinea l'importanza delle energie rinnovabili come pilastro principale della sostenibilità e una priorità strategica per gli Emirati Arabi Uniti, guidando sforzi proattivi nell'adozione dell'innovazione per mitigare gli effetti negativi dei cambiamenti climatici e del riscaldamento globale. Consolida gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (OSS) 2030. Gli Emirati Arabi Uniti hanno adottato le prime misure per dire addio all'ultimo barile di petrolio, bilanciare lo sviluppo e preservare un ambiente sano e pulito.

Gli sforzi degli Emirati Arabi Uniti in questo settore sono stati coronati dal posizionamento tra i primi dieci attori dell'efficienza energetica, in riconoscimento delle Nazioni Unite per il suo sviluppo globale. Ciò è supportato dalla diversificazione delle risorse, da una forte infrastruttura e dalla leadership nell'energia pulita per creare un'economia verde.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno conquistato posizioni di leadership internazionale negli indicatori di competitività del settore energetico in generale, e dell'energia pulita in particolare, dopo che sette riferimenti internazionali hanno concordato di classificarli tra i primi 10 paesi al mondo con 18 indicatori settoriali nel 2020. Gli Emirati Arabi Uniti, rappresentati dall’Autorità per l'energia elettrica e l'acqua di Dubai (DEWA), hanno mantenuto la loro prima posizione a livello globale per il terzo anno consecutivo, con punteggi del 100 percento in tutti gli indicatori " Ottenere elettricità " nel rapporto Doing Business 2020 della Banca Mondiale.

In questo contesto, Sua Altezza lo sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, presidente dell'Autorità per l'aviazione civile di Dubai e presidente e amministratore delegato del gruppo "Emirates Airline", ha dichiarato: "Abbiamo una chiara strategia e obiettivi per aumentare l'uso di energia pulita e rinnovabile nel mix energetico di Dubai. Ciò è in accordo con la visione di Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum di promuovere lo sviluppo sostenibile. Dubai è un pioniere nella transizione verso un'economia verde attraverso due linee d'azione parallele. Il primo è ridurre la domanda di energia e acqua del 30 percento entro il 2030 promuovendo programmi di efficienza e conservazione. Al contrario, il secondo è migliorare il lato dell'offerta diversificando il mix energetico, in particolare l'energia pulita, aumentando l'efficienza e riducendo le perdite della rete elettrica e idrica".

"La Giornata mondiale dell'energia è uno dei contributi degli Emirati Arabi Uniti al mondo per raggiungere lo sviluppo sostenibile. È un'opportunità per dare priorità allo sviluppo di politiche energetiche nazionali che supportino lo sviluppo sostenibile per superare le sfide attuali e future del settore energetico. Supporta inoltre le politiche per l'attuazione e lo sviluppo di meccanismi e strutture per lo scambio di esperienze tra tutti i paesi, l'accelerazione verso le energie rinnovabili e incoraggiando il suo uso responsabile e razionale per proteggere l'ambiente, ridurre le emissioni di carbonio e preservare le nostre preziose risorse naturali", ha aggiunto. .

Nella sua dichiarazione in occasione della Giornata mondiale dell'energia, Suhail bin Mohammed Al Mazrouei, ministro dell'energia e delle infrastrutture, ha dichiarato: "Gli Emirati Arabi Uniti hanno sviluppato una serie di piani futuri per diversificare le fonti energetiche e passare a quelle pulite, in particolare l'energia nucleare. Il funzionamento della centrale nucleare di Barakah andrà avanti con gli sforzi per spostarsi verso l'energia pulita nel paese, garantendo sostenibilità energetica, diversità e sicurezza per i decenni a venire. Gli Emirati Arabi Uniti seguono anche un approccio a lungo termine alla pianificazione per il futuro dell'energia e alla riduzione delle emissioni, che ci ha spinto a lanciare la Strategia energetica degli Emirati Arabi Uniti 2050 per aumentare l'efficienza del consumo individuale e istituzionale del 40 percento e aumentare il contributo dell'energia pulita nel mix totale di energia prodotta nel Paese al 50 per cento, oltre a garantire il soddisfacimento della domanda energetica e sostenere la crescita dell'economia del Paese".

Saeed Mohammed Al Tayer, MD e amministratore delegato dell’Autorità per l'energia elettrica e l'acqua di Dubai (DEWA), ha dichiarato: "Siamo guidati dalla visione di Sua Altezza lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum di rendere Dubai un modello globale per l'energia pulita e l'economia verde attraverso l'adozione di Tecnologie della quarta rivoluzione industriale e tecnologie dirompenti come l'intelligenza artificiale (AI), i veicoli aerei senza pilota (UAV), l'accumulo di energia, la blockchain, l'Internet delle cose (IoT) e altre. DEWA si impegna a innovare soluzioni proattive per i prossimi 50 anni e a raggiungere la Dubai Clean Energy Strategy 2050, che mira a fornire il 75 percento della capacità energetica totale di Dubai da fonti di energia pulita. La capacità installata di energia pulita a Dubai ha raggiunto il 9 percento del mix energetico nel 2020, ovvero il 2 percento in più rispetto all'obiettivo per il 2020. Uno dei nostri progetti chiave per raggiungere questo obiettivo è il Mohammed bin Rashid Al parco solare di Maktoum, il più grande parco solare a sito singolo al mondo con una capacità prevista di 5.000 MW entro il 2030. La capacità di energia solare in funzione presso il Parco Solare ha raggiunto 1.310 MW utilizzando pannelli solari fotovoltaici e raggiungerà il 13,3 percento della capacità di produzione totale in più fasi fino al primo trimestre del prossimo anno".

"Abbiamo anche il progetto di produzione di idrogeno verde che utilizza l'energia solare, la centrale idroelettrica di Hatta e i progetti di utilizzo dell'energia eolica. La capacità elettrica installata di DEWA ha raggiunto 13.200 MW e 490 MIGD. Ci sforziamo di diffondere la consapevolezza dell'importanza della conservazione. I programmi e le iniziative di conservazione di DEWA dal 2009 al 2020 hanno ottenuto risparmi cumulativi di 2,6 terrawattora (TWh) di elettricità e 8,5 miliardi di galloni di acqua. Ciò equivale a risparmiare 1,5 miliardi di AED e ridurre 1,136 milioni di tonnellate di emissioni di carbonio", ha aggiunto.

Nel frattempo, Saeed Al Suwaidi, presidente dell’Autorità per l'energia elettrica, l'acqua e il gas di Sharjah (SEWA), ha evidenziato che la saggia leadership in generale e l'Emirato di Sharjah, in particolare, adottano una visione unica per il settore energetico.

Ahmad Al Muhairbi, segretario generale del Consiglio supremo dell'energia di Dubai, ha dichiarato: "In occasione della Giornata mondiale dell'energia e in linea con la strategia per l'energia pulita di Dubai 2050, sottolineiamo l'importanza di rafforzare la collaborazione tra i settori pubblico e privato per migliorare gli investimenti verdi. , sostenere l'innovazione, trovare soluzioni sostenibili a lungo termine, aumentando l'attenzione all'intelligenza artificiale e alle tecnologie avanzate per migliorare la sostenibilità e l'efficienza energetica. Ciò conferma anche il ruolo di primo piano di Dubai nella riduzione delle emissioni di carbonio e nella mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici attraverso l'aumento dell'uso di energia pulita e rinnovabile per rendere Dubai un hub globale per l'energia pulita e l'economia verde".

Tradotto da: Mina Samir Fokeh.

http://wam.ae/en/details/1395302983601

WAM/Italian