giovedì 02 febbraio 2023 - 2:00:35 mattina

Abu Dhabi ospiterà il Fortune Global Forum 2023 sotto il tema "Una nuova era per le imprese"

video Immagini

ABU DHABI, 24 gennaio 2023 (WAM) – La capitale degli Emirati Arabi Uniti ospiterà il Fortune Global Forum 2023 dal 27 al 29 novembre, per la prima volta in Medio Oriente e Nord Africa (MENA). L'ha annunciato il Dipartimento per lo Sviluppo Economico (Add) di Abu Dhabi. Lanciato nel 1995, il Fortune Global Forum si è affermato come una piattaforma globale privilegiata per leader, presidenti, presidenti e amministratori delegati delle più grandi aziende del mondo, tra cui Fortune Global 500TM, per discutere le tendenze e i fattori che modellano l'economia globale ed esplorare la cooperazione e gli investimenti reciproci.

Tenuto sotto il tema "Una nuova era per le imprese", il forum affronterà le agende globali attualmente comprese le dinamiche di mercato e commerciali, le maree geopolitiche, le tecnologie emergenti, i talenti oltre ai cambiamenti sul posto di lavoro, il rischio climatico e le tendenze dei consumatori.

Rashed Abdulkarim Al Blooshi, il Sottosegretario di ADDED, ha dichiarato: "Portare il Fortune Global Forum ad Abu Dhabi costituisce una parte fondamentale della nostra tabella di marcia strategica per la progressione economica, specialmente mentre diamo il nostro contributo allo sviluppo del business internazionale e alle agende ESG insieme ad altre città e imprese globali, costruendo sinergie e migliorando la vita per tutte le parti interessate. Le discussioni e le analisi di novembre da parte di C-suite, economisti, giornalisti e think tank di Abu Dhabi serviranno a identificare opportunità economiche reciprocamente vantaggiose, con la sostenibilità e la nozione di capitalismo degli azionisti al centro.

Al Blooshi ha inoltre spiegato: "In un'epoca caratterizzata da molteplici forze che influenzano tutti gli aspetti della vita, è imperativo che continuiamo a mobilitarci verso un obiettivo economico e sociale praticabile, aumentando le ambizioni e aumentando il ritmo di attuazione. Il nostro mandato e i nostri obiettivi quando rappresentiamo Abu Dhabi e gli Emirati Arabi Uniti sul palcoscenico globale, sono di collaborare strettamente con tutti, completandosi a vicenda e migliorando la coerenza, creando così modelli economici più grandi, più impattanti e autosufficienti".

Saood Abdulaziz Al Hosani, Sottosegretario del Dipartimento della Cultura e del Turismo – Abu Dhabi, ha dichiarato: "La progressiva esperienza di Abu Dhabi nell'ospitare eventi commerciali globali di questo calibro testimonia la nostra comprovata capacità, le migliori infrastrutture della categoria e l'attrattiva della nostra destinazione per tutto l'anno. In questi tempi in rapida evoluzione per il business globale, non vediamo l'ora di accogliere i visionari del governo, del settore privato e dei media per portare il dialogo commerciale al livello successivo mentre sperimentiamo l'autentica ospitalità degli Emirati ad Abu Dhabi".

Alan Murray, CEO di Fortune, ha dichiarato: "Il crescente ruolo di Abu Dhabi come centro commerciale, economico e culturale lo rende un luogo ideale per il Fortune Global Forum del 2023. Il mondo è all'apice di una nuova era di globalizzazione, che richiede alle aziende Fortune 500 di ripensare le loro impronte globali. La posizione, il clima, la cultura, le infrastrutture e altre risorse di Abu Dhabi lo rendono un ottimo concorrente per le operazioni commerciali e sono fiducioso che i leader delle più grandi aziende del mondo accoglieranno l'opportunità di riunirsi qui a novembre”.

Nel passato, importanti personalita' hanno preso parte al Fortune Global Forum, inclusi capi di stato tra cui gli ex presidenti degli Stati Uniti Bill Clinton e George H.W. Bush e il primo ministro canadese Justin Trudeau; e presidenti e amministratori delegati della società Jamie Dimon di JP Morgan Chase, Ginni Rometty di IBM, Robert Iger di The Walt Disney Company, Alex Gorsky di Johnson & Johnson, Ajay Banga di Mastercard Inc., Ma Yun di Alibaba, Frederick W. Smith di FedEx, Kai-Fu Lee di Sinovation Ventures e Carlos Brito di Anheuser-Busch InBev.

Tradotto da: Hussein Abuel Ela.

https://wam.ae/en/dettagli/1395303121961

Hussein Abuel Ela/