La presidenza degli Emirati Arabi Uniti COP28 lancia il programma internazionale giovanile di delegati per il clima

ABU DHABI, 15 marzo 2023 (WAM) – La 28a sessione della Conferenza delle Parti della Presidenza dell'UNFCCC (COP28 Emirati Arabi Uniti) ha lanciato un nuovo programma globale, il "Programma internazionale dei delegati per il clima giovanile" (International YCDP), all'evento "Road to COP28" tenutosi a Expo City Dubai, in vista della 18a Conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite dei giovani (COY18) e COP28 in programma dal 30 novembre al 12 dicembre a Expo City Dubai.
All'evento hanno partecipato Sua Altezza lo sceicco Zayed bin Hamdan bin Zayed Al Nahyan; Presidente del Consiglio dei media degli Emirati Arabi Uniti, il dott. Sultan Ahmed Al Jaber, presidente designato della COP28 Emirati Arabi Uniti; Reem Al Hashemy, ministro di Stato per la cooperazione internazionale, Shamma Al Mazrui, ministro dello sviluppo della comunità e campione del clima giovanile COP28; Mariam Almheiri, ministro dei cambiamenti climatici e dell'ambiente; e Razan Al Mubarak, campione di alto livello dei cambiamenti climatici delle Nazioni Unite COP28 e diversi altri ministri del governo degli Emirati Arabi Uniti.
Incentrato su temi come la partecipazione, l'azione, la voce e l'istruzione, Road to COP28 è stato un evento di una giornata con una serie di attività come workshop incentrati sul clima, circoli giovanili, dibattiti giovanili, dialogo intergenerazionale e un gruppo di leader climatici. Più di 3.000 membri della comunità hanno partecipato, tra cui il team di leadership della COP28, i ministri degli Emirati Arabi Uniti, gli studenti, i giovani nel servizio nazionale, i sostenitori del clima giovanile, gli anziani, le persone determinate, i proprietari di imprese verdi, gli agricoltori, gli intrattenitori e i volontari. Elevando le voci, le prospettive e le priorità dei giovani globali nel processo multilaterale della COP, il YCDP internazionale selezionerà 100 delegati giovanili principalmente dai paesi meno sviluppati (LDC) e dai piccoli stati insulari in via di sviluppo (SIDS), per partecipare ai negoziati sul clima e alle relative iniziative di partenariato pubblico-privato.
Per garantire che le opinioni e le proposte dei giovani siano integrate nella definizione delle politiche globali sul clima, l'International YCDP contribuirà a costruire competenze, conoscenze e reti tra i giovani, in particolare quelli nei paesi più vulnerabili, per impegnarsi nel processo climatico.
Promosso dal COP28 Youth Climate Champion team e dalla COP28 Presidency, il programma sarà coordinato congiuntamente con tutti gli elementi con le organizzazioni guidate dai giovani, tra cui YOUNGO, la circoscrizione ufficiale per l'infanzia e la gioventù dell'UNFCCC. Il programma è progettato per evidenziare in modo prominente le esigenze e le proposte politiche dei giovani nel processo decisionale globale sul clima, costruire capacità climatiche, conoscenze e reti tra i giovani e stabilire un modello per l'inclusione equa dei giovani in tutte le future COP.
Il dott. Sultan Ahmed Al Jaber, presidente designato della COP28 Emirati Arabi Uniti, ha dichiarato: "I giovani sono in prima linea nell'affrontare la sfida climatica. Stanno aprendo la strada condividendo le loro prospettive, portando la loro creatività e contribuendo all'impatto positivo di cui il mondo ha bisogno. Come futuri leader, futuri scienziati, futuri imprenditori e futuri attivisti per il clima, la loro energia e i loro giovani sono ciò che farà la differenza. L'International Youth Climate Delegate Program – la più grande iniziativa del suo genere – consentirà ai giovani di tutto il mondo di partecipare pienamente al processo COP e darà un'attenzione speciale a quelli dei paesi meno sviluppati e dei piccoli stati insulari.
Shamma Al Mazrui, ministro dello sviluppo comunitario degli Emirati Arabi Uniti e campione del clima giovanile degli Emirati Arabi Uniti COP28 (YCC), lavorerà con YOUNGO per fornire la più grande iniziativa volta ad espandere la partecipazione dei giovani dei paesi sottorappresentati al processo climatico fino ad oggi. Nel suo ruolo di YCC, eleverà la voce dei giovani globali e sosterrà le politiche giovanili durante tutto il processo COP, assicurando che il rafforzamento delle capacità e le esigenze dei giovani sul campo siano prioritarie. Ciò è in riconoscimento della necessità di responsabilizzare i giovani nel processo di azione per il clima e capitalizzare le idee, le competenze e le capacità innovative dei quasi due miliardi di bambini e giovani del mondo. Al
Mazrui ha dichiarato: "L'emancipazione significativa dei giovani è un pilastro fondamentale per il successo della COP28, perché riconosciamo che l'energia e l'ingegno che i giovani portano al tavolo sono fattori chiave per spingere lo slancio e fornire soluzioni rivoluzionarie necessarie per rinvigorire il percorso verso i nostri obiettivi 2030. La presidenza della COP28 costruirà piattaforme che collegheranno i giovani ai responsabili politici e ai decisori, assicurando che abbiano voce nei processi climatici multilaterali. Ci impegniamo a fornire la COP più inclusiva fino ad oggi, lavorando in collaborazione con i delegati dei giovani per aumentare le ambizioni alla COP28 degli Emirati Arabi Uniti ".
Le domande per l'International YCDP sono ora aperte attraverso il portale online e chiuderanno entro il 7 aprile. La revisione delle domande e delle interviste sarà facilitata da YOUNGO. Il programma si svolgerà da maggio a dicembre, con i giovani delegati che parteciperanno e forniranno input al processo di negoziazione per stabilire le priorità per l'agenda climatica. Durante il processo, i delegati dei giovani saranno anche sottoposti a formazione per costruire obiettivi politici chiari per la COP e ci si aspetta che raccolgano prospettive e riportino l'apprendimento alle loro comunità più ampie nei loro paesi.

https://wam.ae/en/dettagli/1395303139316